SEGNALACI mobile report
focus
CANTONE
05.05.2018 - 06:000

Come aumentare la concentrazione nello studio?

Ore ed ore di studio improduttive, risultati poco soddisfacenti e sensazione di profonda stanchezza ? Quando il problema sta nella concentrazione!

 

LUGANO - Ci insegnavano i nostri antenati latini –Mens sana in corpore sano – e a distanza di secoli questa affermazione continua ad essere di grande attualità, avvalorata da numerosi studi scientifici. Mantenere il nostro corpo in una buona condizione fisica contribuirebbe alla salute della nostra mente.

Innanzitutto ricordiamo che le principali cause della difficoltà di mantenere la concentrazione e di stanchezza mentale sono lo stress , la vita frenetica ,carenza di sonno, un carico di lavoro impegnativo ma anche l'asigenza di fare piu'cose nello stesso momento.Anche alcune carenze alimentari possono creare problemi alle funzioni cognitive.

Come fare per tenere il nostro corpo, e quindi la nostra mente, in forma?

Sicuramente un valido alleato è l’attività fisica: una mezz’ora giornaliera di sport è una di quelle sane abitudini dalle quali non bisognerebbe mai prescindere. Studi recenti hanno dimostrato come l’esercizio fisico influisca sulla diminuzione del cortisolo, uno degli ormoni dello stress, e sull’ampliamento della zona cerebrale dell’ippocampo, fondamentale nei processi di memorizzazione.

C’è però un altro fattore decisamente importante nel quadro di una buona salute fisica e mentale: l’alimentazione. Mangiare sano e assumere determinate sostanze risulta essere un toccasana per le prestazioni fisiche e soprattutto mentali, costituendo un formidabile aiuto per la memoria e la concentrazione. Ecco, quindi, che si rende necessaria l'adozione di una vera e propria dieta dello studente.

La perfetta dieta dello studente prevede, innanzitutto, una colazione sostanziosa. Saltare il primo pasto della giornata contribuirebbe ad incrementare quel senso di sonnolenza che costituisce di certo un ostacolo alla concentrazione e allo studio.
Interrompere il digiuno notturno con una buona colazione contribuirebbe invece ad incrementare la presenza nel cervello dell’acetilcolina, un neurotrasmettitore che aiuta nei processi della memoria.

Fondamentale in questo processo è l’innalzamento dei livelli di glucosio nel sangue: esso raggiunge i suoi picchi al termine dei pasti e costituisce un valido aiuto nel miglioramento delle prestazioni mentali delle ore successive. Appare evidente come stimolare questo processo di prima mattina sia particolarmente importante per cominciare una giornata di lezioni e di studio con il piede giusto.
Per la produzione di acetilcolina è importante, oltre a quella del glucosio, l’assunzione della vitamina B1, contenuta nei cereali integrali e arricchiti.

 Cominciare la giornata con una tazza di latte (o uno yogurt), dei cereali, della frutta fresca o delle fette biscottate integrali con della buona marmellata può quindi costituire il giusto compromesso per apportare nel sangue la giusta quantità di glucosio e agevolare memoria e concentrazione.
Questa sostanza va ovviamente assunta anche durante gli altri pasti (che, per una corretta alimentazione, devono essere 5). L’importante è stare ben attenti a non:

  • Assumere carboidrati per più del 60% delle calorie necessarie nella giornata;
  • Limitare lo zucchero raffinato, contenuto anche nelle merendine e nei prodotti dolciari.

Oltre al glucosio, il “cibo” di cui la nostra mente si nutre, esistono altre sostanze che, se assunte con regolarità, possono aiutare a migliorare la nostra memoria e che quindi sarebbe meglio aggiungere alla nostra dieta dello studente.

  • Vitamine del gruppo B (come la B6, la B12 e la B9, l’acido folico) che proteggono le funzioni cerebrali e aiutano ad incrementare la memoria. Alcuni alimenti che le contengono sono sono: cereali integrali, semi oleosi, frutta secca, legumi, ortaggi (cavoli, radicchio, asparagi, spinaci), fegato, pesce, uova e latticini.
  • Vitamina C, un antiossidante per eccellenza che contrasta l'eccesso di radicali liberi e riduce il rischio di deficit cognitivi. Alcuni alimenti che la contengono sono: agrumi, broccoli, cavoli, fragole, kiwi, lamponi, mango, papaia, peperoni, pomodori, ribes nero, spinaci.
  • Vitamina E, che previene e rallenta l’invecchiamento del cervello dovuto a ossidazione. Alcuni alimenti che la contengono sono: avocado, mandorle, noci, nocciole, pistacchi e oli vegetali (girasole, mais, oliva).
  • Omega 3 e DHA, fondamentali per il buon funzionamento del cervello, capaci di incrementare le capacità cognitive. Alcuni alimenti che le contengono sono: tutti i pesci, in particolare salmone, pesce azzurro, aringhe, sardine, sgombro, tonno.
  • Colina, coenzima essenziale che mantiene integra la struttura cellulare e le funzionalità del sistema nervoso, agevolando la memoria a lungo termine. Alcuni alimenti che la contengono sono: verdure (lattuga e cavolfiore in particolare), tuorlo d’uovo, cereali, legumi (soia, lenticchie e fagioli in particolare), germe di grano e arachidi.
  • Ferro, un nutriente essenziale che incrementa funzioni mnemoniche e sviluppa le capacità cognitive. Alcuni alimenti che lo contengono sono: legumi, pomodori essiccati, radicchio verde, rucola, tarassaco, spinaci, foglie di rapa, germe di frumento, muesli, fiocchi d’avena, semi oleosi, frutta secca, fegato, carne e pesce (ostrica, cozza, mormora, scorfano, pagello in particolare).
  • Inositolo, nutriente vitamino-simile che aiuta a mantenere la concentrazione anche nelle situazioni di forte stress psichico. Alcuni alimenti che lo contengono sono: agrumi, cereali integrali, crusca, lievito di birra, noci, semi oleosi, legumi e carne in generale (fegato in particolar modo).
  • Magnesio, un sale minerale che esercita effetti positivi sostanziali sulle sinapsi cerebrali ed è capace di riportare il cervello invecchiato alla sue condizioni giovanili. Alcuni alimenti che lo contengono sono: cacao amaro, cereali integrali, legumi, semi oleosi, carciofi, zucchine, banane, verdura a foglie verde (come spinaci e bietole), formaggi stagionati (grana, pecorino), pollo, tacchino, bresaola, uova.
  • Selenio, un minerale che aiuta notevolmente a migliorare la memoria. Alcuni alimenti che lo contengono sono: aglio, broccoli, cavolo, cetrioli, cereali, cipolle, funghi, sedano, carne di tutti i tipi, formaggi stagionati, pesce (crostacei, frutti di mare, sardine, tonno), tuorlo d’uovo.
  • Zinco, nutriente fondamentale per la memoria e l’equilibrio cognitivo. Alcuni alimenti che lo contengono sono: cereali, cioccolato fondente, legumi, frutta oleosa, carote, cavolo verde, sedano, semi di sesamo, semi di zucca, spinaci, carne e pesce in generale.

L’assunzione di queste sostanze con la dieta o con integratori risulta essere fondamentale per incrementare le capacità cognitive, stimolare la memoria e aiutare la concentrazione.

A questi possono essere aggiunti ulteriori elementi che possono dare al nostro cervello uno stimolo in più. C’è ad esempio la caffeina che migliora il livello di attenzione, ma della quale non bisogna però abusare al fine di evitare stress e ansia. Tra i rimedi naturali troviamo invece:

  • Ginseng: contiene numerosi oligoelementi, aiuta a preservare l'integrità dei neuroni e a migliorare apprendimento e memoria.
  • Ginko: aiuta a migliorare le attività mentali ed è indicato per compensare le insufficienze cerebrovascolari con deficit di memoria e attenzione.
  • Guaranà: svolge una funzione tonica, favorendo l’attività del Sistema Nervoso Centrale ed incrementando così i livelli di concentrazione.
  • Tè verde: aiuta ad migliorare le funzioni cognitive, aumentando l’attività delle cellule cerebrali e diminuendo la tensione nervosa.

In aggiunta ai rimedi di cui abbiamo parlato fin ora ,importante supporto è dato anche dalla floriterapia e dalla medicina omeopatica.

Gli Australian Bush Flowers preparati pregiatissimi utilizzate in tutto il mondo,aiutano ad armonizzare i disequilibri vibrazionali interni che possono influire negativamente sullo stato emotivo degli esseri viventi e a gestire e superare le difficoltà nella società moderna.

Sono da supporto nelle situazioni di emergenza,apprensione,disagio,paura;nella difficolta' di concentrazione nello studio,nel lavoro e nella quotidianeta';nei blocchi di creativita' e nella difficolta' ad affrontare una esibizione pubblica ,ma sono rimedio per molti altri disturbi per il raggiungimento del benessere emotivo diventato componente essenziale del benessere psicofisico.

Altro importante supporto è dato dall'omeopatia con grandissimi rimedi omeopatici di lunga tradizione : Argentum Nitricum , Gelsemium e Ignatia per poter gestire al meglio situazioni di stress,paura ed ansia dei temuti esami

  • Argentum Nitricum è il rimedio di chi manca di fiducia in sé stesso: impaurito e nervoso vorrebbe evitare il suo impegno, delegarlo, fuggire lontano.
  • Gelsemium invece vuole stare solo, è infastidito da chi gli fa domande o semplicemente vuole aiutarlo e stargli vicino. Resta immobile e pietrificato all’angolo in attesa che la prova inizi. A un primo sguardo potrebbe sembrare senza paura, invece ha un’ansia paralizzante ed è prostrato dalla situazione d’ansia.
  • L’Ignatia Amare è efficace in caso di insonnia dovuta a stress emozionali e affettivi: le tensioni emotive vengono sciolte dolcemente e il sistema nervoso risulta calmato. La mente, prima iper-eccitata, si rilasserà e il soggetto potrà finalmente godere di un sonno tranquillo.

 Questo redazionale è stato scritto in collaborazione con la Farmacia SemperFidelis di Viganello

 

Company profile

La Farmacia Semper Fidelis di Viganello che quest’anno festeggia il suo ventiseiesimo anno di attività, è da sempre sinonimo di competenza e dedizione. Diretta inizialmente dallo stimatissimo Dott. Michele Bordoni e dal suo collega il Dr. Lorenzo Zappelloni, fu rilevata da quest’ultimo nel 1995 e fu ribattezzata con l’attuale denominazione a sottolineare massimo impegno e abnegazione, al fine di curare al meglio le esigenze del cliente e renderle sempre prioritarie anche con il trascorrere del tempo. Oggi la farmacia è gestita dalla Dott.ssa Luciana D’Antonio che con entusiasmo e professionalità, oltre a mantenere saldi i pilastri che hanno reso la Farmacia Semper Fidelis un punto di riferimento nel settore, continua a privilegiare orientamenti naturali, omeopatia, fitoterapia e l’utilizzo dei fiori di Bach. Per info clicca qui


Redazione: fashionchannel.ch

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-22 06:55:06 | 91.208.130.86