Filtra per

Regione Luganese Valle di Blenio Bellinzonese Locarnese
Categoria Musica Altro Arte Appuntamenti Sport
Negrita - La Teatrale: Reset Celebration
Palazzo dei Congressi, Lugano
20.30

Arriva a Lugano una delle rock-band più longeve e amate degli ultimi anni per festeggiare i 25 anni di attività! 

"Come vi avevamo annunciato, non abbiamo alcuna intenzione di fermare i festeggiamenti. Abbiamo ricaricato le batterie e siamo pronti per ripartire per un tour che, fino ad ora, avete trasformato in uno dei migliori della nostra carriera. Nel frattempo, anche Reset ha compiuto gli anni, quindi perché non approfittarne per rispolverare qualcosa che non suoniamo da un po'? Insomma, aiutateci a cominciare i prossimi venticinque anni come avete fatto fino ad ora!” Continuano le celebrazioni in casa NEGRITA. Come poteva concludersi l'anno che ha visto la rock band tornare protagonista assoluta della scena musicale italiana, se non con l'annuncio di un nuovo tour? Naturale seguito dei due recenti giri teatrali, caratterizzati da decine di sold out e da unanime entusiasmo di pubblico e critica, la nuova serie di date vedrà la band tornare on the road da gennaio 2020 per concludere idealmente il percorso iniziato con la partecipazione al 69esimo Festival di Sanremo. La Teatrale: Reset Celebration vedrà nuovamente NEGRITA alternare momenti acustici ed elettrici, con molti estratti da Reset, album campione di vendite che quest'anno festeggia vent’anni

LuogoPalazzo dei Congressi
Indirizzo / ViaLugano
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Corso
Fondazione Alpina per le Scienze della Vita, Olivone
19.30

Corso rivolto a tutti gli adulti che desiderano conoscere e applicare le tecniche biomolecolari.

LuogoFondazione Alpina per le Scienze della Vita
Indirizzo / ViaOlivone
EtàPer adulti
Sito webVai al sito
OSI in San Biagio
Chiesa San Biagio, Bellinzona
20.30

Orchestra della Svizzera italiana
Avi Avital
Play&Conduct
Mandolino
Solista Duilio Galfetti mandolino

Antonio Vivaldi Concerto per mandolino, archi e basso continuo in re maggiore RV 93 (arr. A. Avital)
Johannes Sebastian Bach Concerto per mandolino, archi e basso continuo in re minore BWV 1052 (arr. A. Avital)
Johannes Sebastian Bach Concerto per due mandolini, archi e basso continuo in re minore BWV 1043 (arr. A. Avital)
Avner Dorman Concerto per mandolino e archi
Béla Bartók Danze popolari rumene per mandolino e archi (arr. A. Avital)
Sulkhan Tsintsadze Sei miniature su canti popolari della Georgia per mandolino e orchestra d’archi

Secondo di tre concerti nell’ambito di “OSI in San Biagio”: tre illustri solisti si esibiranno con l’Orchestra della Svizzera italiana nella formula Play&Conduct.

Prevendita
Ufficio turistico di Bellinzona, Palazzo civico +41 91 825 21 31

Altri appuntamenti
– Venerdì 17 gennaio 2020 – François Leleux, Play & Conduct, oboe
– Venerdì 31 gennaio 2020 – Maxim Emelyanychev, Play & Conduct, pianoforte

LuogoChiesa San Biagio
Indirizzo / ViaPiazza San Biagio, Bellinzona
Info0582031150
Prezzo25 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
PrevenditaAcquista biglietti su Ufficio turistico di Bellinzona, Palazzo civico +4
Aria della memoria. Incisioni di Bruno Zoppetti
Biblioteca Salita dei Frati, Lugano
17.00

L’inaugurazione si terrà sabato 7 dicembre 2019 alle ore 17.00, alla presenza di Zoppetti. Per l’occasione l’apprezzato cantante jazz Boris Savoldelli proporrà alcuni brani vocali e animerà un momento di dialogo. La vernice sarà inoltre arricchita dalla lettura di versi del celebre poeta Franco Loi, ai quali Zoppetti si è ispirato per la serie di acqueforti “Nuvole”. L’artista rende omaggio all’amico anche con il titolo stesso della mostra, che richiama quello di una preziosa raccolta antologica di Loi. La mostra si potrà visitare fino al 25 gennaio 2020.

LuogoBiblioteca Salita dei Frati
Indirizzo / ViaSalita dei Frati 4a, Lugano
PeriodoDal 07.12.2019 al 25.01.2020
GiorniMe Gi Ve Sa
Info0798354265
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Remo Rossi e il circo. L'arte della meraviglia. Omaggio a Rolf Knie.
Fondazione Remo Rossi, Locarno
20.00

La scelta della Fondazione Remo Rossi di organizzare una mostra dedicata al mondo circense, in concomitanza con l’arrivo del circo Knie in Ticino in occasione del giubileo del Circo Nazionale Svizzero, che compie quest’anno la sua 100° tournée in tutta la Svizzera, nasce dalla volontà di valorizzare un soggetto particolarmente caro allo scultore locarnese, il quale non mancava di recarsi al serraglio e agli spettacoli del circo Knie, per trarne spunto e dare vita a tutta una serie di disegni e appunti iconografici, dai quali scaturirono le sue opere scultoree. Sono infatti assai numerosi gli acrobati, i clown e gli animali da circo scolpiti da Remo Rossi nel corso della sua carriera artistica, già a partire dalla metà degli anni Quaranta, con la realizzazione in particolare della “Foca” (1945) che decora la fontana di Piazza Governo a Bellinzona. Lo stile delle opere legate al circo volge successivamente verso forme più rigide, allo scopo di evidenziare le tensioni dei mirabili equilibri degli acrobati e le movenze istintive degli animali, come giraffe, dromedari o cavalli.

La concomitanza dell’anniversario del circo Knie  con la mostra della Fondazione Remo Rossi è l’occasione per sondare l’arte circense anche attraverso l’interpretazione dell’artista che più di ogni altro ha saputo incarnarne la magia, ovvero Rolf Knie, al quale la Fondazione Rossi intende rendere omaggio per i suoi 70 anni. Knie è presente in mostra con due opere su carta, tre dipinti, uno dei quali dalle dimensioni assai imponenti, e la scultura del suo assai noto “Happy Elephant”. Le opere di Rolf Knie sono in vendita.

L’esposizione prosegue poi al di fuori degli spazi espositivi della sede della Fondazione Rossi, grazie alla proficua collaborazione con il Comune di Orselina, proprietario di una tra le sculture maggiormente significative di Remo Rossi in ambito circense, ovvero gli “Acrobati” (1961) in alluminio dorato, presentati all’Esposizione nazionale di Losanna del 1964 ed esposti oggi all’interno del Parco comunale di Orselina. Nella sala di Casa Ossola, messa a disposizione da parte del Municipio, trovano poi posto le litografie e i disegni di Remo Rossi che rimandano in particolare a quest’opera. 

Non poteva mancare inoltre il riferimento a Dimitri, che negli anni Settanta andò in tournée proprio con il circo Knie: egli aveva una particolare sensibilità nei confronti dell’arte, e della scultura in particolare, tanto da allestire presso la Casa del clown a Verscio un giardino artistico, animato dalle opere dei più svariati scultori, tra cui spicca anche l’”Acrobata” (1958) di Remo Rossi, che Dimitri ebbe modo di ammirare nella corte interna di Casa Rusca durante la mostra antologica dedicata allo scultore locarnese nel 2012.

La mostra su Remo Rossi e il circo prosegue dunque presso il Teatro Dimitri di Verscio, dove accanto all’opera nel giardino, all’interno del ristorante possono essere ammirati alcuni disegni e litografie in cui ritornano l’acrobata e il clown, ovvero le figure circensi maggiormente significative per Dimitri.

La mostra è accompagnata dalla pubblicazione di un prezioso catalogo, con un testo critico di Claudio Guarda su Remo Rossi e il circo, un testo di Andrea Fazioli sul tema circense, il ricordo di Dimitri tracciato da suo figlio David e un testo di Diana Rizzi in omaggio all’arte di Rolf Knie. 

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 28 marzo 2020, con i seguenti orari:

Locarno, Fondazione Remo Rossi, Via Rusca 8
mercoledì, giovedì e sabato: 9.00-11.30
venerdì: 14.00-17.30.  

Orselina, Casa Ossola, Via Caselle 4
martedì:14.00-17.30

Verscio, Ristorante Teatro Dimitri
Apertura secondo gli spettacoli della stagione autunno-primavera 2019-2020 

Chiusura natalizia: 22 dicembre 2019-6 gennaio 2020

Si effettuano visite guidate su prenotazione e attività didattiche per le scuole.

Entrata gratuita.

 

LuogoFondazione Remo Rossi
Indirizzo / ViaVia F. Rusca 8, Locarno
PeriodoDal 06.12.2019 al 28.03.2020
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0041917512166
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Splendide Tea Time
Hotel Splendide Royal, Lugano
15.00

Il tè pomeridiano all’Hotel Splendide Royal è un'occasione da non perdere, piacevole e appetitosa, proposta solo nel periodo invernale. È l’esperienza pefetta per gustare l’autentico rituale inglese, che già i primi ospiti dello Splendide hanno portato con loro Lugano, facendolo diventare una tradizione dell’albergo.

Preparati artigianalmente dai pasticcieri dello Splendide e serviti con il tè di tua scelta, dalla pregiata selezione di 12 tè e infusi dal mondo:

SELEZIONE CLASSICA E CONTEMPORANEA DI PANINI

Salmone affumicato su panino mignon al latte Cetriolo e crema d’alpeggio su panino mignon alle olive Cheddar e prosciutto cotto su sandwich integrale

SCONES APPENA SFORNATI

classici e con uva sultanina con Clotted Cream e marmellate assortite dello Splendide

ASSORTIMENTO DI PASTICCERIA

Plum Cake alla frutta Tartelette ai frutti di bosco Biscotti e praline al cioccolato

Novità: CHAMPAGNE AFTERNOON TEA Concediti il tè pomeridiano dello Splendide con in più una flûte di Perrier-Jouët Grand Brut o Blason Rosé.

Per informazioni e riservazioni: +41 91 985 77 11 - welcome@splendide.ch oppure www.splendide.ch/teatime

Orari e luogo:

Tutti i giorni, dalle 15:00 alle 17:30. Fino all'8 marzo 2020.

Hotel Splendide Royal Via Riva Caccia 7, 6900 Lugano

 

Prezzi

Traditional Afternoon Tea: CHF 28.– per persona

Champagne Afternoon Tea, Perrier-Jouët Grand Brut: CHF 40.– per persona

Rosé Champagne Afternoon Tea, Perrier-Jouët Blason Rosé: CHF 43.– per persona

LuogoHotel Splendide Royal
Indirizzo / ViaRiva Caccia 7, Lugano
PeriodoDal 03.12.2019 al 08.03.2020
GiorniTutti i giorni
Info00419857711
Prezzo28 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Materie Prime: Luce
Kromya Art Gallery, Lugano
17.00

MATERIE PRIME: LUCE

a cura di Matteo Galbiati 

30 novembre – 24 gennaio 2020

Sabato 30 novembre, alle ore 17.00, in occasione di OPEN GALLERY #18 XMAS EDITION, Kromya Art Gallery, inaugura la mostra Materie Prime: Luce, dedicata ai maestri che hanno fatto dell’interazione tra luce e materia la loro principale forma di espressione artistica.

La mostra sarà la prima di una serie espositiva ispirata alla “materia” che trae origine dall’esposizione Materie prime. Artisti italiani contemporanei tra terra e luce, tenutasi dal 6 settembre al 27 ottobre alla Rocca Roveresca di Senigallia, realizzata in collaborazione con Kromya. 

Tra gli artisti presenti Grazia Varisco, cofondatrice negli anni 60 del Gruppo T, che fin dall’inizio della sua carriera si interessa alla luce come fenomeno in continua variazione fatto di tempi lenti o contratti. Tra il 1961 ed il 1968 realizza la serie Schemi luminosi variabili, oggetti cinetico luminosi, prodotti per la mostra Arte programmata presso lo showroom Olivetti di Milano nel 1962. 

Paolo Scirpa si orienta verso una dimensione in cui luce e spazio divengono protagonisti immateriali e spettacolari. L’artista è interessato a rappresentare non tanto la luce reale quanto la luce “ideale” cioè l’idea dell’infinito e per questo si serve dei mezzi a sua disposizione, tubi luminosi e specchi, per realizzare delle strutture/sculture che diano l'immagine della profondità spesso articolandosi in intricati labirinti.

Il linguaggio espressivo di Fabrizio Corneli indaga il gioco dialettico fra luce e ombra attraverso sorprendenti effetti di rifrazione, scomposizione e anamorfosi, che coinvolgono lo spettatore in una pura esperienza percettiva. Catturando la luce per mezzo di sfere ottiche, lastre di rame e bolle di vetro piene d’acqua, l’artista ne sperimenta le molteplici possibilità espressive creando presenze inafferrabili ed evanescenti.

 Carlo Bernardini incentra il suo lavoro sulla percezione dello spazio indagato attraverso il fascio di luce che penetra una realtà tutta da rivelare. Le sue installazioni creano spazi ipotetici con perimetri luminescenti, vere e proprie ambientazioni virtuali che permettono di immaginare che siano i limiti di superfici piane, pareti invisibili. La luce crea un disegno nello spazio che si modifica secondo i punti di vista e secondo gli spostamenti dello spettatore.

 Quella di Nicola Evangelisti, tra i protagonisti della Light Art italiana, è una ricerca artistica basata su tematiche scientifiche, caratterizzata principalmente dall'uso della luce artificiale. Questo tema, come quello della cosmologia sono indagati attraverso installazioni, light-box, fotografia e video. A partire dal 2001, individua superfici specchianti quale medium privilegiato per una serie di cicli di sculture e installazioni luminose su cui veicola il suo particolare segno di luce.

Interverranno durante la serata inaugurale il curatore Matteo Galbiati e gli artisti.

LuogoKromya Art Gallery
Indirizzo / ViaViale Stefano Franscini 11, Lugano
PeriodoDal 30.11.2019 al 24.01.2020
GiorniLu Ma Gi Ve
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Ballo liscio con Tina e Pippo
Trattoria vecchio borgo, Biasca
Ore 20
LuogoTrattoria vecchio borgo
Indirizzo / ViaBiasca
PeriodoDal 20.09.2019 al 31.01.2020
GiorniVe
Info091 234 80 44
HCB Ticino Rockets - Abbonamento 2019/20
Raiffeisen BiascArena, Biasca
20.00

I Rockets hanno il piacere di comunicare l’apertura ufficiale della campagna abbonamenti per la stagione 19/20 in Swiss League. Chi volesse vivere con noi le grandi emozioni dei Rockets sul ghiaccio di casa potrà inoltre contattare per ogni informazione il segretariato al n. 091.862 21.21, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

La tessera comprende tutte le partite di campionato e amichevoli!

Care tifose e cari tifosi, abbiamo un obiettivo che vogliamo raggiungere con voi: vogliamo dare al futuro del nostro hockey la possibilità di crescere in maniera sana e in salsa ticinese. A voi non rimane che continuare a sostenerci, portando il vostro tifo e la vostra passione per l’hockey durante le partite dei Ticino Rockets alla Raiffeisen BiascArena. #GoRocketsGo

LuogoRaiffeisen BiascArena
Indirizzo / ViaBiasca
PeriodoDal 05.08.2019 al 11.02.2020
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 19:06:17 | 91.208.130.86