TI.MAMMEProcreazione assistita: l’opportunità di diventare genitori

04.12.21 - 08:00
Cos’è e come è regolata la PMA in Svizzera e nei Paesi europei
Deposit
Procreazione assistita: l’opportunità di diventare genitori
Cos’è e come è regolata la PMA in Svizzera e nei Paesi europei

Comunemente definita fecondazione artificiale, la procreazione medicalmente assistita (PMA) è la realizzazione del desiderio di genitorialità per le coppie che incontrano difficoltà di concepimento. L’insieme dei procedimenti adottati per favorire la gravidanza si sviluppa a diversi livelli, determinati dalla difficoltà della situazione e dell’invasività della tecnica adottata. Il primo livello comprende metodi semplici e poco invasivi che si basano sulla fecondazione realizzata nel grembo femminile, mentre il secondo e terzo livello comprendono tecniche più complesse ed invasive basate sulla fecondazione in vitro. La fecondazione assistita è la possibilità di procreazione offerta a chi altrimenti non potrebbe avere figli per età o particolari condizioni fisiche.

Un’opportunità che restituisce fiducia alle coppie che, grazie ad essa, ritrovano la possibilità di avere figli, nonostante condizioni proibitive. La procedura è consigliata alle coppie che non arrivano al concepimento trascorso almeno un anno di regolari rapporti non protetti. Alla base delle difficoltà di procreazione possono esserci problemi di endometriosi, disturbi ormonali non curabili farmacologicamente, interventi pelvici, assenza o diminuzione degli spermatozoi. Le modalità di fecondazione sono in vivo e in vitro. La prima avviene direttamente con inseminazione intrauterina che prevede l’inserimento degli spermatozoi direttamente nell’utero per agevolare il contatto con l’ovulo.

L’altra conosciuta anche come Fivet (fertilizzazione in vitro ed embryo transfer), consta della fecondazione dell’ovulo in provetta. Il procedimento più indicato viene individuato dopo accertamenti personalizzati in base all’anamnesi della coppia. La disciplina della procreazione medicalmente assistita è differente nei vari Paesi e questo innesca una sorta di turismo riproduttivo che porta, per esempio, dalla Svizzera all’Italia per l’ovodonazione e dal bel Paese al territorio elvetico per la fecondazione di coppie lesbiche e donne single che trovano accoglienza del proprio desiderio genitoriale anche in altri Paesi del vecchio continente. Oltre che in Svizzera, infatti, la PMA è consentita anche in Belgio, Danimarca. Finlandia, Gran Bretagna, Grecia, Olanda, Spagna e Svezia.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram