Rosa Roca e la figlia
TI.MAMME
01.04.2020 - 08:000
Aggiornamento : 09:25

Chiusi in casa con i figli, «lo yoga in famiglia può essere un momento speciale»

Rosa Roca propone un momento di condivisione che può far divertire i più piccoli, ma anche i genitori

LOCARNO - Trovare nuove attività da condividere con i propri figli può essere di grande aiuto per i genitori, in queste giornate di isolamento. Fra queste, lo yoga può rappresentare un importante momento di condivisione. «La pratica in famiglia è speciale», ha assicurato Rosa Roca, che a questa disciplina ha dedicato la sua tesi come insegnante diplomata.

«Per i genitori si tratta di un momento di scoperta interiore e del piacere del gioco - ha continuato - mentre per i bambini, a prescindere della loro età, è un’occasione di partecipazione. È un "gioco di squadra" in cui si rafforzano la complicità e la collaborazione reciproca, dove si crea un legame più intenso, non solo con i genitori, ma anche tra fratelli».

Rosa, da quanti anni pratichi yoga con i bambini?
«Insegno ai bambini da quattro anni, sia come attività doposcuola presso le sedi scolastiche, sia grazie ai corsi organizzati privatamente durante tutto l'anno: coinvolgo bambini dai 3 anni fino agli adolescenti, senza dimenticare lo yoga in famiglia. Durante la primavera e l'estate le attività si tengono all’aperto, un tuffo nella natura».

Che differenza c’è con lo yoga per adulti? 
«Lo yoga per bambini si differenzia principalmente di quello degli adulti perché viene proposto attraverso il gioco, la danza, le fiabe...».

Come reagiscono i bambini? 
«Per i bambini il gioco è un'attività innata. Si trovano in un ambiente colorato, divertente e dove possono esprimersi liberamente. Partecipano molto volentieri e spesso chiedono informazione relative agli incontri successivi perché desiderosi continuare il percorso».

Quali sono i benefici di questa pratica nei più giovani? 
«In termini di gruppo si lavora su diversi valori come l'accettazione e la propria individualità, la cooperazione, il pensiero positivo, la gentilezza e la creatività, che vengono coltivati favorendo una crescita consapevole. Attraverso il gioco e l'interazione con gli altri, i bambini hanno la possibilità di sperimentare in prima persona questi aspetti. Sviluppando la consapevolezza del respiro e del proprio corpo, lo yoga migliora la conoscenza di sé stessi e la socializzazione, favorisce la concentrazione, stimola l'equilibrio, l’elasticità e la creatività, e incoraggia la libertà di espressione in un ambiente non competitivo e rispettoso».

Qualcosa di davvero prezioso che potrà far parte del bagaglio del bambino anche una volta diventato adulto.
«In tenera età si coltiva il seme: è importante dar loro gli strumenti che li aiutino a crescere in armonia con se stessi e con ciò che li circonda».

Per il video tutorial clicca qui 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 14:55:28 | 91.208.130.86