SEGNALACI mobile report
focus
Fotolia
PRO JUVENTUTE
30.11.2017 - 07:000

Mamma, per Natale voglio un braccialetto di Cartier

Attenzione ai modelli che si trovano in rete: quali valori veicolano?

 

Una conoscente mi confessa che un'amica regalerà a Natale al suo pargoletto, poco più che tredicenne, un bel braccialettino di Cartier. E, nota bene, è il pargoletto che glielo ha chiesto (a ciascun genitore la decisione di soddisfare o meno il desiderio della creatura…).

Ma da dove viene una richiesta così – diciamolo pure – impegnativa? Da youtube… Certo: da youtube. Si, poiché là ci sono alcuni dei modelli ai quali i nostri ragazzi (qui: i nostri bambini) guardano (nel caso specifico si tratta di un rapper). Ora chiediamoci come sia possibile trattare il tema del valore (e quindi anche del denaro e della ricchezza, in questo caso), alla luce di richieste di questo tipo.

La risposta non è facile e meriterebbe molto più spazio di quello che ho qui a disposizione. Sta di fatto, però, che la questione dei modelli (e quindi anche i modelli di ricchezza, di qualsiasi tipo essa sia) è e rimane fondamentale per l'educazione dei nostri ragazzi. Sta a noi genitori scegliere (mettiamola così) quali siano i modelli vincenti e quelli che vincenti lo sono un po' meno per i nostri figli, consapevoli però del fatto che non è facile far fronte alle pressioni (di tipo soprattutto commerciale) alle quali i ragazzi sono sottoposti. Se è vero che da una parte c'è il Messi di turno, o il Federer di turno, dall'altra c'è anche il rapper, o il o la componente della boys o girlsband di turno a fungere da riferimento. Da qui la storia del braccialettino.

Articolo di Ilario Lodi, Responsabile Pro Juventute Svizzera italiana 

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-24 20:10:34 | 91.208.130.87