SEGNALACI mobile report
focus
LUGANO
11.12.2017 - 07:000

I pranzi di Natale più strani del Mondo

Conservatori astenersi: oggi vi racconto cinque tradizioni culinarie natalizie che vi incuriosiranno… e vi faranno venire voglia di riabbracciare le nostre

LUGANO - Lo sapete bene quanto me: in tavola, durante il pranzo di Natale, ci viene servito di tutto. Capponi, baccalà, ravioli, vini, brodi, tortellini, dolci, primi, secondi, terzi… Ci siamo capiti, no?

In alcune parti del mondo, tuttavia, questa ricorrenza raggiunge livelli completamente nuovi e piuttosto bizzarri. Ci allontaniamo un attimo dal nostro Ticino per fare un viaggio intorno al globo e - fidatevi di me - quando avremo finito, sentirete nostalgia di casa.

- Pranzo di Natale in costume
Vigilia con termosifone, copertina e cioccolata calda? Non qui! In Australia le feste dicembrine cadono nella stagione estiva. Ci si scambiano gli auguri sotto il sole in riva alla spiaggia, non solo per modo di dire. Il tradizionale pranzo natalizio, infatti, per gli australiani è un vero e proprio barbecue in riva al mare oppure al parco. Durante la grigliata si cuoce carne o pesce, a volte qualche gamberetto. Per chiudere: una buona fetta di pavlova, dolce tipico a base di meringa, panna e frutta estiva.

- Pranzo di Natale “fast food”
Tenetevi pronti, questo potrebbe urtare la nostra sensibilità ancora a tratti “latina” o “mediterranea”. In Giappone, il giorno di Natale, le famiglie si recano alla catena di fast food Kentucky Fried Chicken. KFC e il suo pollo fritto sono una scelta popolarissima: è infatti necessario organizzarsi e prenotare con largo anticipo per non rimanere in piedi! Le origini di questa usanza risalgono agli anni ‘70, periodo in cui l’azienda finanziò un’enorme campagna pubblicitaria proprio in occasione del Natale. La festa non era ancora molto “sentita” nella cultura giapponese, che la considera tutt’ora un’occasione più commerciale che religiosa. KFC registrò un successo talmente importante da diventare una vera e propria tradizione per i cittadini nipponici, anche per gli anni a venire.

- Pranzo di Natale a base di Rudolph
Tutti conosciamo le renne come i simpatici e agili animali che aiutano Babbo Natale nei suoi viaggi per il mondo in slitta. Per i norvegesi, le funzioni della renna non si limitano a questo: la carne di renna è molto facile da trovare e acquistare in tutti i mesi dell’anno, soprattutto insaccata in salsicce. È molto magra e tenera, tant’è che spesso viene consumata anche tramite affumicatura a caldo o a freddo. Che ne dite, la assaggereste?

- Pranzo di Natale bagnato… ma fortunato
In Slovacchia e Ucraina, nel periodo delle festività natalizie, viene acquistata o preparata la loksa, un liquore invernale piuttosto forte. Se vi state immaginando un digestivo, vi sbagliate di grosso: il ruolo della loksa, infatti, riguarda i minuti che precedono il pranzo. Secondo la tradizione, il capofamiglia riempie un cucchiaio di loksa e lo lancia ai commensali. Avete capito bene, i convenuti a tavola devono rimanere fermi a ricevere la cucchiaiata, ma c’è un lato positivo: chi si bagna di più avrà fortuna garantita per tutto l’anno nuovo.

- Pranzo di Natale su paglia e grano
Questa tradizione, per essere precisi, riguarda più che altro la cena della vigilia in Russia. La tavola viene preparata rigorosamente dopo il tramonto, con una copertura di paglia e grano. Sopra questo primo strato viene stesa la tovaglia, poi si ripone ad ogni angolo uno spicchio d’aglio. Quest’ultimo è ritenuto rimedio e protezione contro le malattie.

Siamo arrivati alla fine del nostro giro del Mondo in cinque pranzi natalizi bizzarri. Se come immaginavo, vi è venuta nostalgia dei piatti nostrani, ma volete comunque concedervi un tocco d’innovazione, siete invitati il 25 dicembre, dalle 11.30, al Ciani Lugano, insieme ai vostri cari.

Vi aspettiamo, infatti, per un brunch tutto natalizio con un ricchissimo buffet di leccornie tradizionali: antipasti, primi, insalate, carne e dolci. Siete contenti di non vivere in Giappone? Dimostratelo!

Questa rubrica è sponsorizzata dal Ciani Ristorante Lugano.

Articolo di S. Santese e G. Biondo, del Ristorante Ciani Lugano.

Potrebbe interessarti anche
Tags
pranzo
pranzo natale
natale
mondo
carne
tradizione
loksa
ciani
pranzi
tavola
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-22 11:11:36 | 91.208.130.86