Immobili
Veicoli

UCRAINA: SEGUI IL LIVEUn'altra giornata di guerra: SEGUI IL LIVE

19.11.22 - 19:43
Kiev ha affermato che le immagini di una possibile esecuzione verranno analizzate. L'Onu è già al lavoro
Depositphotos (aarrows)
Kiev ha affermato che le immagini di una possibile esecuzione verranno analizzate. L'Onu è già al lavoro

Dopo i bombardamenti degli scorsi giorni, la grande minaccia per il popolo ucraino sembra essere il freddo dell'inverno, con temperature fino ai -10 gradi attese per i prossimi giorni.

Un problema al fronte, ma anche nelle case di milioni di ucraini rimasti senza corrente a causa della distruzione delle infrastrutture elettriche. E si parla già di un inverno «in modalità sopravvivenza».

 

20:26

Previsioni ucraine per l'inverno russo
Mykhailo Podolyak, consigliere presidenziale ucraino, ritiene che la Russia avrà completamente esaurito le sue risorse entro la primavera del 2023. «Vorrei sottolineare che entro la primavera la Russia sarà completamente esaurita delle risorse, indipendentemente dal fatto che l'Iran o qualche altro Paese la aiuterà», ha affermato nel corso di un'intervista a Radio Nv, riporta Ukrinform. Secondo Podolyak, il fatto che la Russia non fornisca al suo esercito l'equipaggiamento adeguato per condurre operazioni militari nel periodo invernale, porterà alla demoralizzazione della società russa e all'esaurimento delle risorse entro la primavera, mentre sorgeranno conflitti tra le élite russe. (Fonte ats)

20:23

Concluse le esercitazioni in Bielorussia
In Bielorussia sono state completate esercitazioni militari di singole unità delle forze armate russe, mentre è stato notato un aumento del numero degli invasori russi nel Lugansk temporaneamente sotto occupazione. A riferirlo è lo stato maggiore delle forze armate ucraine che ha fornito il relativo aggiornamento della guerra su Facebook, scrive Ukrifnorm. Oggi le truppe russe hanno effettuato due attacchi missilistici e altri 12 raid utilizzando dei lanciarazzi Mlr, danneggiando in uno dei blitz delle infrastrutture civili a Sviatohirsk, nella regione del Donetsk. La situazione non ha subito cambiamenti significativi nelle direzioni di Volyn e Polissia. Permane la minaccia del nemico che lancia missili e attacchi aerei, in particolare con l'uso di droni d'attacco, dal territorio e dallo spazio aereo della Bielorussia, si legge nel rapporto. (Fonte ats)

19:50

Funerali in Polonia
Si è tenuto oggi in Polonia il primo funerale di una delle due vittime di un missile che ha colpito un villaggio nel sud del paese. A perdere la vita due operai di un impianto di essiccazione del grano locale, uccisi martedì scorso a Przewodow, un villaggio a circa sei chilometri dal confine con l'Ucraina. Boguslaw Wos, 62 anni, è stato sepolto oggi nel cimitero locale. Al funerale hanno partecipato familiari e amici, ma anche abitanti del villaggio insieme a funzionari polacchi e ucraini. «Quest'uomo non sarebbe diventato una vittima se non fosse stato per questa guerra crudele», ha detto il governatore provinciale Lech Sprawka. «Questa vittima è un appello alla pace per il mondo intero», ha aggiunto. A prendere la parola anche il figlio dell'uomo che ha ricordato la gentilezza del padre che ha aiutato i profughi ad affluire in Polonia dopo che la Russia aveva invaso l'Ucraina. I funerali del secondo uomo ucciso, il 60enne Bogdan Ciupek, si terranno domani. (Fonte ats)

19:49

«Non abbiate paura di una Russa sconfitta»
«L'Occidente non tema gli effetti negativi sulla Federazione russa derivanti da una sua eventuale sconfitta sul campo di battaglia contro l'Ucraina». Lo ha detto oggi il Presidente estone Alar Karis intervenendo oggi al Security Forum in corso a Halifax, in Canada. «In primo luogo», ha sottolineato Karis, «le strategie adottate non possono essere influenzate dai timori di una sconfitta russa. In secondo luogo, la NATO ha il dovere di rafforzare la propria presenza e la fornitura di armamenti, equipaggiamenti e munizioni [all'Ucraina]. In terzo luogo, l'Europa non deve essere lasciata in una zona grigia e deve capire che l'unica garanzia di sicurezza è fornita dalla Nato». Pur ribadendo l'impossibilità di un ingresso dell'Ucraina nell'Alleanza, Karis ha ribadito che il suo percorso di avvicinamento alla Nato rappresenta una condizione necessaria per assicurare stabilità alla regione dell'Europa centro-orientale. (Fonte ats)

19:41
Depositphotos (aarrows)
19:35

Manovra «pericolosa» nel mar Baltico
Due aerei da combattimento russi si sono avvicinati «pericolosamente» a delle navi della Nato lo scorso giovedì. Stando a quanto comunica l'Alleanza atlantica i due caccia hanno sorvolato la Standing NATO Maritime Group 1 nel mar Baltico effettuando una manovra a soli 73 metri di distanza e a un'altitudine di 93 metri. I piloti russi non hanno risposto ai tentativi di contatto.

19:26

Si evacua Kherson per l'inverno
La vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk ha annunciato l'inizio dell'evacuazione dei civili che hanno subito danni alle loro case o troppo anziani e malati per affrontare il freddo inverno a Kherson, appena liberata, ma senza corrente, acqua e riscaldamento. Lo riferisce Unian. Vereshchuk ha sottolineato che non si tratta di un'evacuazione obbligatoria ma di un riparo temporaneo: «L'evacuazione verso i distretti occidentali consiste nel fatto che lo Stato si assume la responsabilità del trasporto, le persone devono essere portate nel luogo in cui trascorreranno l'inverno. Verranno forniti case, cure, tutto ciò che serve», ha detto. (Fonte ats)

19:12

Bombe nell'oblast di Donetsk
Un attacco russo si è verificato contro Kramatorsk, nell'oblast di Donetsk: le truppe della Federazione hanno colpito un'area residenziale della città, danneggiando 14 tra singole abitazioni e condomini. Lo ha reso noto il governatore Pavlo Kyrylenko citato dal Kyiv Independent. Secondo le prime informazioni non ci sono state vittime. Le foto pubblicate dai media internazionali mostrano i crateri lasciati dalle bombe e le case distrutte. (Fonte ats)

19:11

Elettricità: criticità a Kiev e Odessa
«I maggiori problemi con l'elettricità sono a Kiev a Odessa e nelle loro regioni, così come a Kharkiv, Vinnytsia, Ternopil». Lo ha affermato il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky nel suo consueto messaggio serale dove ha annunciato di avere ricevuto rapporti sui lavori per il ripristino del settore energetico, scrive Unian. Le «compagnie energetiche stanno facendo tutto il possibile per permettere alle persone di vivere una vita normale», ha aggiunto Zelensky. (Fonte ats)

18:34

Bombardamenti su Kherson
L'esercito russo sta bombardando Kherson, da cui si è ritirato otto giorni fa. I video postati dagli abitanti dopo le esplosioni mostrano una densa colonna di fumo che si alza sopra la città, e ci sono anche degli incendi. Al momento le autorità non commentano l'attacco russo, come riporta Unian. (fonte ats)

18:13

Kiev: «Colloqui con Mosca solo quando ritirerà le truppe»
«Mosca non ha contattato ufficialmente Kiev per i negoziati di pace, ma la Russia dovrebbe in ogni caso ritirare completamente le sue forze perché i colloqui abbiano luogo», ha affermato il capo dello staff presidenziale ucraino Andriy Yermak in collegamento video con il Forum internazionale sulla sicurezza di Halifax. «Non abbiamo ricevuto alcuna richiesta ufficiale da parte russa di negoziati», ha dichiarato. Qualsiasi trattativa non basata sulla sovranità e sull'integrità territoriale dell'Ucraina entro i limiti dei suoi confini riconosciuti a livello internazionale «non è accettabile», ha detto Yermak. (fonte ats)

17:57

Cantiere avviato per il Ponte di Crimea
Quattro campate del ponte di Kerch, che furono danneggiate dall'attentato dell'8 ottobre attribuito agli ucraini, sono in via di riparazione, secondo quanto dichiara, citato da Interfax, il vicepremier russo Marat Khusnullin. Tutte e quattro le campate (distrutte) della sezione stradale del ponte, ha affermato, sono state fatte slittare al loro posto e quattro campate della sezione stradale, e poi verranno fissate. (Fonte ats)

17:56

«Spari sui civili»
Nel villaggio di Belozerka nella regione di Kherson, i soldati russi avrebbero sparato contro un punto di distribuzione di aiuti umanitari mentre veniva consegnato il pane ai cittadini, cinque persone sono rimaste ferite. Lo ha riferito il vice capo dell'ufficio presidenziale Kirill Timoshenko, citato da Ukrainska Pravda. «I terroristi russi hanno sparato contro un punto umanitario durante la distribuzione del pane. È successo a Belozerka nella regione di Kherson. Cinque persone sono rimaste ferite», ha dichiarato. (Fonte ats)

17:01
keystone-sda.ch / STF
16:57

Sotto esame le immagini di soldati russi uccisi
L'esercito ucraino ha dichiarato che esaminerà i filmati che secondo Mosca mostrerebbero l'esecuzione di soldati russi prigionieri degli ucraini e che, se autentici, costituirebbero la documentazione di un crimine di guerra. «Prima di lanciare un'inchiesta, bisogna che sia fondata. Noi stiamo cercando di stabilire se quei video sono dei fake», ha dichiarato il portavoce dello stato maggior di Kiev, Bogdan Senyk, aggiungendo che sono stati «consegnati a degli specialisti» e che di recente si è «intensificata» la pubblicazione di falsi video. Il ministero della Difesa di Mosca ha dichiarato che «nessuno potrà presentare l'assassinio deliberato e metodico di più di dieci soldati russi, che erano stati immobilizzati, con spari diretti alla testa come una tragica eccezione». L'Onu da parte sua ha fatto sapere di star esaminando i video. Uno mostrerebbe la presunta esecuzione e sarebbe stato ripreso da un cellulare e un altro, in cui si vede quelli che sembrano dei cadaveri allineati a terra coperti di sangue, forse ripreso da un drone dall'alto. (Fonte ats)

15:43

Medvedev: «Tutti stanchi del regime di Kiev»
«Nessuno, nemmeno i russofobi più incalliti, i polacchi, ha accettato i maldestri tentativi di attribuire il bombardamento in Polonia alla Russia. E questo è un sintomo importante: sono tutti molto stanchi del regime di Kiev, soprattutto del nevrotico Zelensky, che piagnucolando estorce sempre più denaro e armi. Si comporta come un bambino isterico con problemi di sviluppo». Lo scrive su Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitri Medvedev, sostenendo che «gli Stati Uniti, la Nato e l'Unione Europea non vogliono una rottura definitiva con la Russia», «da qui i frequenti tentativi di ragionare con Kiev per spingerla alle trattative». "Zelensky non vuole negoziati per ovvi motivi egoistici - aggiunge Medvedev -. Dopotutto, se non riconoscono la realtà del crollo dell'Ucraina, è inutile sedersi al tavolo». (Fonte ats)

15:17

Esplode un gasdotto in Russia

I vigili del fuoco sono tuttora al lavoro nelle operazioni di spegnimento

Apri articolo

14:59
14:55

Ucraina - Il premier britannico Sunak in visita a Kiev. Annunciati 50 milioni di sterline di nuovi aiuti militari di difesa aerea.

Il nuovo Primo ministro britannico Rishi Sunak è arrivato a Kiev per la sua prima visita da quando ha assunto l'incarico. Lo ha annunciato oggi il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Telegram.

«Sin dai primi giorni di guerra, l'Ucraina e il Regno Unito sono stati gli alleati più forti», ha scritto Zelensky postando un video in cui riceve Sunak sotto la neve. 

Il premier britannico Rishi Sunak, durante l'incontro che ha avuto con il presidente ucraino, ha confermato che il Regno Unito fornirà un nuovo importante pacchetto di difesa aerea per aiutare a proteggere i civili ucraini e le infrastrutture nazionali critiche dall'intensa raffica di attacchi russi.

Il pacchetto di aiuti alla difesa da 50 milioni di sterline (57 milioni di franchi) comprende 125 cannoni antiaerei e tecnologia per contrastare i droni forniti dall'Iran, tra cui decine di radar e capacità di guerra elettronica anti-drone. Tutto ciò segue più di 1000 nuovi missili antiaerei annunciati dal segretario alla Difesa a inizio mese. (ats ans)

14:43

KIEV - Soldati russi sparano su un bambino di 5 anni, sale a 437 il numero delle vittime dall'inizio della guerra.


È salito a 437 il numero dei bambini rimasti uccisi dall'inizio della guerra in Ucraina: lo rende noto la procura generale di Kiev, aggiungendo che i minorenni feriti sono 837. Lo riferisce Ukrinforn, l'agenzia di stampa nazionale. Le ultime due vittime risalgono a ieri: nel villaggio di Komysh-Zorya, nella regione di Zaporizhzhia, dei soldati russi hanno sparato a distanza ravvicinata a una famiglia con due figli di 5 e 14 anni.

Solo due giorni fa un bambino di 4 mesi è morto per le ferite riportate durante un bombardamento nel villaggio di Tsyrkuny, nella regione di Charkiv. Sempre giovedì, un altro bambino era rimasto ucciso nella sua casa colpita da un missile russo a Vilniansk, sempre nella regione di Zaporizhzhia. ((ats ans)

14:02

MOSCA - Esercitazioni su larga scala per la flotta del Mar Baltico

Esercitazioni su larga scala in vista per la flotta russa del Mar Baltico basata a Kaliningrad: lo ha annunciato oggi il portavoce della marina di Mosca.

«Durante il periodo delle esercitazioni invernali, nel Mar Baltico si svolgeranno diverse manovre su larga scala. A livelli diversi saranno coinvolte unità di terra motorizzate di fucilieri», ha spiegato.

Dal 2016 la flotta del Mar Baltico include un'unità estesa dell'esercito. (ats akr dpa)
 
 

13:39
keystone-sda.ch / STF (SERGEY DOLZHENKO)
13:38

La società elettrica di Kiev: «Chi può vada via»
Secondo il Direttore generale della più grande azienda energetica privata dell'Ucraina, Dtek, i cittadini dovrebbero prendere in considerazione l'idea di lasciare il Paese per ridurre la domanda sulla rete elettrica del Paese. «Se riescono a trovare un posto alternativo dove stare per altri 3 o 4 mesi, sarà molto utile per il sistema», ha detto alla Bbc il CEO di Dtek Maxim Timchenko. «Se si consuma di meno, poi gli ospedali con i militari feriti avranno l'alimentazione garantita», ha spiegato. Timchenko, la cui azienda fornisce più di un quarto dell'energia elettrica dell'Ucraina, afferma che il sistema diventa meno affidabile a ogni attacco russo. (Fonte ats)

13:14
keystone-sda.ch / STF (MAXIM SHIPENKOV)
13:14

Mosca: «Escludere Lavrov? Una provocazione»
La decisione della Polonia di negare l'ingresso sul suo territorio al ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, per impedirgli di partecipare alla riunione ministeriale dell'Osce a Lodz «è senza precedenti e provocatoria». Lo sostiene la diplomazia russa in un comunicato. «In questo modo non solo Varsavia ha discreditato se stessa, ma ha causato un danno irreparabile a tutta l'Organizzazione», aggiunge la nota del ministero di Mosca. (fonte ats)

11:27

«La nostra proposta in dieci punti»
Ancora Zelensky: «Ci sono 10 punti nella proposta di pace ucraina. Sono sfide che devono essere superate per il bene e la sicurezza dell'Ucraina, dell'Europa e del mondo», ha aggiunto il Presidente ucraino, ricordando di aver presentato la proposta di Kiev all'Assemblea generale delle Nazioni Unite e al vertice del G20. «Chiedo ai partecipanti dell'International Security Forum di Halifax - ha aggiunto - di aiutarci ad attuare questa proposta. Questa è l'unica via per la vera pace». (fonte ats)

11:25
KEYSTONE/EPA/OLEG PETRASYUK / STR (OLEG PETRASYUK)
09:59

KIEV - Zelensky, la cessione della nostra terra non è vera pace

«Qualsiasi concessione della nostra terra o della nostra sovranità non può essere definita pace. I compromessi porteranno nuovo sangue. Una vera pace duratura e onesta non può che essere il risultato del completo smantellamento dell'aggressione russa». Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un discorso video all'International Security Forum di Halifax postato su Telegram.

Ieri il suo consigliere, Mykhailo Podolyak, aveva affermato che la guerra potrebbe finire anche prima che l'Ucraina liberi tutti i territori con mezzi militari.

«La Russia sta cercando ora di raggiungere una breve tregua per recuperare le forze. Qualcuno la chiamerebbe la fine della guerra, ma la sola fine della guerra non garantisce la pace: una simile pausa non farà che peggiorare la situazione», ha aggiunto il presidente ucraino. ((ats ans)
 

22:58
keystone-sda.ch / STR (SERGEY KOZLOV)

Un bosco minato nei pressi di Kharkiv.