Filtra per

Regione Luganese Mendrisiotto Locarnese
Categoria Musica Teatro Cinema Feste Arte Altro
blues to bop - Joscho Stephan Trio in concerto
Studio Foce, Lugano
20.30

Blues to Bop Sessions

JOSCHO STEPHAN TRIO

Swinging Strings

A inaugurare le Blues to Bop Sessions sarà la formazione tedesca Joscho Stephan Trio. Le loro radici affondano nella musica Gipsy Swing, lo stile nato negli anni '30 grazie al leggendario Django Reinhardt. Joscho Stephan non ha semplicemente assorbito questa musica, ma la interpreta anche al massimo livello ed è attivamente impegnato ad accrescerne i confini. Nonostante la sua giovane età, si è fatto strada nel circolo dei migliori musicisti del genere attraverso sette album acclamati. Ha collaborato con artisti come Paquito de Rivera, James Carter, Charlie Mariano e Grady Tate e ha girato l'Australia con Martin Taylor e Tommy Emmanuel. Si è esibito con le sue band, da trio a quintetto, sui palchi più prestigiosi a livello internazionale.

Apertura porte: 20:00

Ingresso: CHF 20.- / LC e LCC: CHF 15.-

Prevendita: biglietteria.ch e Sportello Foce

 

I ragazzi sotto i 16 anni devono essere accompagnati da un maggiorenne

LuogoStudio Foce
Indirizzo / ViaLugano
PeriodoDal 11.03.2020 al 12.03.2020
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
MILES GLORIOSUS
Teatro Foce, Lugano
20.30

MILES GLORIOSUS

… ovvero morire di uranio impoverito

Rassegna GARDEN

 

ANTONELLO TAURINO

 

Testo, drammaturgia, regia: Antonello Taurino

Con: Antonello Taurino, Orazio Attanasio

Musiche: Orazio Attanasio

Costumi: Michela Battista

 

Spettacolo vincitore premio "Migliore regia" al Festival nazionale "Calandra” - 2011

Testo finalista al “1° Premio nazionale di divulgazione scientifica” - 2013

 

Una storia di misteri, di morti e di colpe, di malati, tribunali e assurdità. Ma proprio per questo, chi meglio di due cialtroni può raccontarla?

L’ironia più feroce e il dramma della cronaca vera sono elementi intrecciati in un questo spettacolo che, di storie, ne racconta due: quella dei soldati vittime dell'uranio impoverito di ritorno dalle “missioni di pace” negli anni 90’, lontani dal clamore retorico del patriottismo nostrano, e quella farsesca ed esilarante di due teatranti, Mimmo e Pasquale, che, tanto cinici quanto cialtroni, cercano idee per il loro nuovo spettacolo: “Deve essere di teatro impegnato, civile! Perché il genere tira..” Sì, ma quale storia scegliere? I due diventeranno inconsapevoli narratori di una delle pagine più tristi e oscure nel recente passato della vicina penisola.

 

Età: dai 16 anni

Ulteriori riduzioni con Lugano Card, Lugano Card City e carta studente IOSTUDIO (biglietti acquistabili solo allo Sportello FOCE e alla cassa serale). 

LuogoTeatro Foce
Indirizzo / ViaLugano
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Kore-Eda Hirokazu un tocco leggero dal Giappone
Multisala Teatro, Mendrisio
20.45

Cineclub mendrisiotto - Rassegna Kore-Eda Hirokazu un tocco leggero dal Giappone “The third murder” (Giappone 2017). Vo giapponese/f.

LuogoMultisala Teatro
Indirizzo / ViaMendrisio
Gautier Capuçon, violoncello / Jerome Ducros, pianoforte
Lac, Lugano
20.30

Fryderyk Chopin
Sonata per violoncello e pianoforte in sol minore, op. 65
Introduzione e polacca brillante per violoncello e pianoforte in do maggiore, op. 3

Cesar Franck
Sonata per violoncello e pianoforte in la maggiore, FWV 8

 

Per il suo primo récital di musica da camera Gautier Capuçon, Artista in residenza a LuganoMusica, sceglie due compositori che, nel loro modo di concepire il lirismo, hanno segnato la seconda metà dell’Ottocento. Da un lato Chopin, che al violoncello ha dedicato la maggior parte dei suoi lavori non scritti per pianoforte, con la giovanile Introduzione e polacca brillante, e la Sonata op. 65, eseguita dal compositore nel suo ultimo concerto pubblico; dall’altro Franck, la cui Sonata per violino divenne tanto popolare da convincere il violoncellista Jules Delsart ad arrangiarla, d’accordo con il compositore, per il suo strumento.

LuogoLac
Indirizzo / ViaPiazza Bernardino Luini 6, Lugano
PeriodoDal 04.03.2020 al 04.03.2021
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Maxi saldi Maxishop
Centro storico , Lugano
20.00

Gran finale sconti tris! -30%-50%-70%

Vivi bene spendi meno ti togli il pensiero 

Approfitta delle spedizioni veloci express 

Profotti certificati  a prezzi scontati 

LuogoCentro storico
Indirizzo / ViaCentro storico , Lugano
PeriodoDal 20.01.2020 al 20.01.2022
GiorniTutti i giorni
Info3479223703
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Remo Rossi e il circo. L'arte della meraviglia. Omaggio a Rolf Knie.
Fondazione Remo Rossi, Locarno
20.00

La scelta della Fondazione Remo Rossi di organizzare una mostra dedicata al mondo circense, in concomitanza con l’arrivo del circo Knie in Ticino in occasione del giubileo del Circo Nazionale Svizzero, che compie quest’anno la sua 100° tournée in tutta la Svizzera, nasce dalla volontà di valorizzare un soggetto particolarmente caro allo scultore locarnese, il quale non mancava di recarsi al serraglio e agli spettacoli del circo Knie, per trarne spunto e dare vita a tutta una serie di disegni e appunti iconografici, dai quali scaturirono le sue opere scultoree. Sono infatti assai numerosi gli acrobati, i clown e gli animali da circo scolpiti da Remo Rossi nel corso della sua carriera artistica, già a partire dalla metà degli anni Quaranta, con la realizzazione in particolare della “Foca” (1945) che decora la fontana di Piazza Governo a Bellinzona. Lo stile delle opere legate al circo volge successivamente verso forme più rigide, allo scopo di evidenziare le tensioni dei mirabili equilibri degli acrobati e le movenze istintive degli animali, come giraffe, dromedari o cavalli.

La concomitanza dell’anniversario del circo Knie  con la mostra della Fondazione Remo Rossi è l’occasione per sondare l’arte circense anche attraverso l’interpretazione dell’artista che più di ogni altro ha saputo incarnarne la magia, ovvero Rolf Knie, al quale la Fondazione Rossi intende rendere omaggio per i suoi 70 anni. Knie è presente in mostra con due opere su carta, tre dipinti, uno dei quali dalle dimensioni assai imponenti, e la scultura del suo assai noto “Happy Elephant”. Le opere di Rolf Knie sono in vendita.

L’esposizione prosegue poi al di fuori degli spazi espositivi della sede della Fondazione Rossi, grazie alla proficua collaborazione con il Comune di Orselina, proprietario di una tra le sculture maggiormente significative di Remo Rossi in ambito circense, ovvero gli “Acrobati” (1961) in alluminio dorato, presentati all’Esposizione nazionale di Losanna del 1964 ed esposti oggi all’interno del Parco comunale di Orselina. Nella sala di Casa Ossola, messa a disposizione da parte del Municipio, trovano poi posto le litografie e i disegni di Remo Rossi che rimandano in particolare a quest’opera. 

Non poteva mancare inoltre il riferimento a Dimitri, che negli anni Settanta andò in tournée proprio con il circo Knie: egli aveva una particolare sensibilità nei confronti dell’arte, e della scultura in particolare, tanto da allestire presso la Casa del clown a Verscio un giardino artistico, animato dalle opere dei più svariati scultori, tra cui spicca anche l’”Acrobata” (1958) di Remo Rossi, che Dimitri ebbe modo di ammirare nella corte interna di Casa Rusca durante la mostra antologica dedicata allo scultore locarnese nel 2012.

La mostra su Remo Rossi e il circo prosegue dunque presso il Teatro Dimitri di Verscio, dove accanto all’opera nel giardino, all’interno del ristorante possono essere ammirati alcuni disegni e litografie in cui ritornano l’acrobata e il clown, ovvero le figure circensi maggiormente significative per Dimitri.

La mostra è accompagnata dalla pubblicazione di un prezioso catalogo, con un testo critico di Claudio Guarda su Remo Rossi e il circo, un testo di Andrea Fazioli sul tema circense, il ricordo di Dimitri tracciato da suo figlio David e un testo di Diana Rizzi in omaggio all’arte di Rolf Knie. 

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 28 marzo 2020, con i seguenti orari:

Locarno, Fondazione Remo Rossi, Via Rusca 8
mercoledì, giovedì e sabato: 9.00-11.30
venerdì: 14.00-17.30.  

Orselina, Casa Ossola, Via Caselle 4
martedì:14.00-17.30

Verscio, Ristorante Teatro Dimitri
Apertura secondo gli spettacoli della stagione autunno-primavera 2019-2020 

Chiusura natalizia: 22 dicembre 2019-6 gennaio 2020

Si effettuano visite guidate su prenotazione e attività didattiche per le scuole.

Entrata gratuita.

 

LuogoFondazione Remo Rossi
Indirizzo / ViaVia F. Rusca 8, Locarno
PeriodoDal 06.12.2019 al 28.03.2020
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0041917512166
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
corsi di robotica per giovani
Locarno Bellinzona Lugano Mendrisio, Lugano
09.00

L’associazione Robo-si.ch organizza da anni con successo in varie località del Ticino corsi di robotica per giovani tenuti da docenti formati sul tema. Questi corsi della durata di 3 mezze giornate per i bambini e le bambine e di 5 mezze-giornate per i ragazzi e le ragazze si svolgono di mercoledì pomeriggio o di sabato mattina. Nei corsi gli iscritti si divertono, costruiscono dei robot e imparano a programmarli, eseguendo dei mini-progetti. I robot e le  attrezzature didattiche sono prestati dall’associazione agli iscritti.
Per l'anno scolastico 2019-20 sono previsti corsi a Bellinzona, Lugano, Locarno e Mendrisio.
L'offerta dei corsi “io e il mio robot” (IEIMR) per il tempo libero organizzata da Robo-Si comprende 3 tipologie di corsi:
- corso robot Junior dedicato ai più piccoli (9-11 anni – scuola elementare)
- corso di base Io e il mio robot (11-15 anni – scuola media)
- corso di programmazione avanzata IEIMR+ (per chi ha già frequentato il corso base IEIMR)

Per conoscere le date dei corsi, i luoghi e pre-iscriversi, partire da www.robo-si.ch/corsi oppure scrivere a info@robo-si.ch
L’iscrizione ai nostri corsi avviene tramite una nuova piattaforma online.

LuogoLocarno Bellinzona Lugano Mendrisio
Indirizzo / ViaLugano
PeriodoDal 28.09.2019 al 23.05.2020
GiorniMe Sa
Info0786016766
Prezzo70 CHF
EtàPer famiglie
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-26 06:57:55 | 91.208.130.89