Filtra per

Regione Luganese Locarnese Mendrisiotto Bellinzonese
Categoria Musica Teatro Cinema Arte Mercatini Conferenze Appuntamenti Sport Terza età
Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo / Temirkanov, direttore / Freire, pianoforte
Lac Lugano, Lugano
20.30

Gustav Mahler
Sinfonia n. 1 in re maggiore, Il Titano

Poche orchestre possono vantare una storia così prestigiosa come la Filarmonica di San Pietroburgo e incarnare il senso di una tradizione che affonda le proprie radici nel sinfonismo romantico, mantenendo una forte identità di suono e di stile. Jurij Temirkanov ha aggiunto la cifra unica di un’intesa straordinaria tra direttore e musicisti, una visione interpretativa che fa di ogni concerto un’esperienza musicale imprescindibile, soprattutto quando in programma ci sono capolavori come la Prima Sinfonia di Mahler e il Quarto concerto di Beethoven con al pianoforte un interprete del calibro di Nelson Freire.

LuogoLac Lugano
Indirizzo / ViaPiazza Bernardino Luini 6, Lugano
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Gianluca Impastato
Palazzo dei Congressi, Lugano
21.00

Il più grande mago del mondo, con la partecipazione di Gianni Astone 

Sarà uno spettacolo eccezionale, dove Gianluca, reduce da Colorado, sarà affiancato da Gianni Astone anche lui reduce dal programma Mediaset.

Gianluca ha avuto dalla critica, molto successo a Colorado, ogni settimana negli sketch ha interpretato con dei travestimenti ad hoc, numerosi personaggi di film famosi.

Lo spettacolo luganese, sarà un mix e una sorpresa speciale.

Nel più grande mago del mondo, ci assicura, ci lasceremo deliziare dalle risate.

Gianluca, attualmente e’ uno dei personaggi comici, attualmente più ricercato.

Divertimento assicurato.

LuogoPalazzo dei Congressi
Indirizzo / ViaLugano
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Giovanni Cacioppo - Ho scagliato la prima pietra
Palazzo dei Congressi, Lugano
21.00

Cacioppo, celebre comico di "Zelig" e "Colorado" e attore di film di successo con Aldo, Giovanni e Giacomo, Claudio Bisio e Vincenzo Salemme, porta sul palco una carica di umorismo travolgente.

Ad essere messo in scena uno spaccato ironico sull'uomo di oggi, sulle  situazioni paradossali della vita quotidiana e sulla dipendenza  mediatica, con particolare riferimento all'uso eccessivo dei social network.

LuogoPalazzo dei Congressi
Indirizzo / ViaLugano
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Il cratere Squarci di nuovo cinema italiano Circolo del Cinema di Locarno
GranRex, Locarno
Ore 20.30

Il cratere | Italia 2017
regia: Silvia Luzi e Luca Bellino; sceneggiatura: Silvia Luzi, Luca Bellino, Rosario Caroccia;
fotografia: Silvia Luzi, Luca Bellino; montaggio: Silvia Luzi, Luca Bellino, Tatiana
Karakatsanis; musica: Alessandro Paolini.
Interpreti: Sharon Caroccia, Rosario Caroccia, Tina Amariutei, Assunta Arcella, Imma Benvenuto,
Eros Caroccia, Maria Elianna Caroccia, Rosario Junior Caroccia…
Produzione: Silvia Luzi, Luca Bellino per TFilm/Rai Cinema.
v.o, st. italiano, colore, 93’
Il Cratere è terra di vinti, spazio indistinto, rumore costante. Rosario è un ambulante, un gitano delle feste di piazza che regala peluches a chi pesca un numero vincente. La guerra che ha dichiarato al futuro e alla sua sorte ha il corpo acerbo e l’indolenza dei tredici anni. Sharon, sua figlia, è bella e sa cantare, e in questo focolaio di espedienti e vita infame lei è l’arma per provare a sopravvivere. Ma il successo si fa ossessione, il talento condanna. Il Cratere è una favola Disney al contrario. C’è tutto un processo di elaborazione del rapporto empatico tra appartenenza e libertà, che risuona nelle dinamiche simbiotiche inscenate tra un padre e una figlia dinnanzi al sogno di successo sognato dal primo per la vita della seconda. E che si concretizza in una dinamica filmica, che vede sciogliere nel processo della rappresentazione la tensione documentaristica da cui l’opera prende le mosse.
(Massimo Causo, in “Cineforum”, 574, maggio 2018)

LuogoGranRex
Indirizzo / ViaPiazza Grande 2, Locarno
Info0792302593
Prezzo12 CHF
Sito webVai al sito
Serena Maisto e Raul a confronto con il mito di Andy Warhol in "One. Two. Andy": dal 16 settembre la
Artrust SA, Melano
Ore 10

Dal 16 settembre al 20 dicembre 2019 gli spazi espositivi di Artrust a Melano (CH) ospiteranno la mostra One. Two. Andy. Due giovani artisti, la ticinese Serena Maisto e l’italiano Raul, si confronteranno con uno scatto della fotografa statunitense Karen Bystedt che ritrae il mito della Pop Art Andy Warhol, ognuno reinterpretandolo secondo la propria personale cifra stilistica. La mostra sarà anticipata da una preview esclusiva allestita presso il Luxury Wine Shop Arvino a Zurigo dal 5 al 7 settembre.

LuogoArtrust SA
Indirizzo / Viavia Pedemonte di Sopra 1, Melano
Info0916493336
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Mercato in Piazza
Piazza Maggiore, Stabio
Ore 9

Il mercato avrà luogo con qualsiasi tempo.

Organizza: Associazione Commercianti Ambulanti Ticinesi (ACAT), in collaborazione con il Comune di Stabio.

LuogoPiazza Maggiore
Indirizzo / ViaPiazza Maggiore, Stabio
EtàPer tutti
Facebook Vai al link di facebook
VIAGGIO NELL'UNIVERSO OSCURO
Liceo cantonale, Locarno
20.30
LuogoLiceo cantonale
Indirizzo / ViaVia Francesco Chiesa 15A, Locarno
EtàPer tutti
CORSI DI MUSICA DELLA FILARMONICA BRISSAGHESE
Brissago
16.00

Avete voglia d'imparare a suonare uno strumento musicale nel segno del divertimento ? Allora iscrivetevi alla scuola di musica della Società Filarmonica Brissaghese. I corsi sono aperti ad allievi di tutte le età. Info: www.filarmonicabrissaghese.ch.

Indirizzo / ViaBrissago
Info0795275058
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Filmati storici sulla Valle di Muggio: Totem RSI on the road
LaFilanda, Mendrisio
19.30

Conoscete la Valle di Muggio?
A due passi da Mendrisio, si inerpica tra selve castanili, prati e declivi fin sulle pendici del Monte Generoso e del Monte Bisbino. Gli incantevoli villaggi posti sui terrazzi assolati, le nevère, i roccoli, i lavatoi, il mulino, le gole della Breggia, le graa o i muri a secco fanno di questo territorio un patrimonio ancora autentico e tradizionale. Tra filmati storici delle teche RSI e filmati amatoriali della VAM potremo scoprire questa valle, commentare le immagini, raccontare aneddoti...
Non mancate! L’entrata è libera.

A cura del Museo etnografico della Valle di Muggio (www.mevm.ch) in collaborazione con VideoAutori del Mendrisiotto (www.videovam.ch).
Filmati concessi dalle Teche RSI Radiotelevisione svizzera

LuogoLaFilanda
Indirizzo / ViaVia Industria 5, Mendrisio
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Arti Marziali NANBUDO
Palestra scuole elementari, Taverne
17.00

Apertura iscrizioni al NANBUDO karaté difesa personale e Ki Do Ho ginnastica Giapponese per la salute. Tutti i Lunedì dalle 17:00 alle 22:00. Telefona allo 079 274 80 12 o scrivi a luis7358@gmail.com per riservare le lezioni di prova ed avere uno sconto ! Senzei Luis Rodriguez ti aspetta !

LuogoPalestra scuole elementari
Indirizzo / ViaVia Traversee 11, Taverne
Etàdai 6 anni
Coro ATTE della Turrita
Helvetic Music Institute, Bellinzona
14.00

riprendono le prove del coro ATtte della Turrita.

Lunedi 16 settembre alle 14.00  all'helvetic music istitute di via C.Molo.

nuovi coristi sono benvenuti

LuogoHelvetic Music Institute
Indirizzo / ViaVia C.Molo, Bellinzona
Rassegna Concerti - Duo Violoncello e Pianoforte
Sala Boccadoro, Montagnola
20.30

Al suo 12° anno consecutivo, la Rassegna dei Concerti del lunedì è ormai diventata un appuntamento culturale e musicale irrinunciabile della Collina d’Oro. Nel primo concerto del 16 settembre si presenta il Duo Violoncello e Pianoforte, con Marilies Guschlbauer, violoncello, e Nikolaus Guschlbauer al pianoforte. I due musicisti austriaci offriranno al pubblico un interessante programma con brani di Ludwig v. Beethoven, H. Schmidinger e Johannes Brahms.

Posti limitati, prenotazione consigliata. Al termine di ogni concerto sarà offerto un rinfresco.

Entrata Fr. 15.– / (studenti e AVS entrata libera)

Prenotazioni: T. +4191 993 37 70  o boartO8@gmail.com

LuogoSala Boccadoro
Indirizzo / ViaVicolo dei Somazzi 4, Montagnola
Prezzo15 CHF
EtàPer tutti
Musicando in Festa
Ex Casa Comunale di Sala Capriasca, Bigorio
15.00

Vi aspettiamo numerosi per festeggiare con noi con giochi, concerti, merenda e avrete la possibilità di provare a suonare diversi strumenti

LuogoEx Casa Comunale di Sala Capriasca
Indirizzo / Viavia al Convento 4, Bigorio
Info0798463109
EtàPer tutti
Anime e sassi
Rivapiana, Minusio
17.00

Anime e sassi Teatro dei Fauni regia: Andrea Valdinocci; drammaturgia: Santuzza Oberholzer teatro: Lianca Pandolfini, Santuzza Oberholzer, Andrea Valdinocci musica: Danilo Boggini , Lio Morandi Dopo un anno tornano a Rivapiana i personaggi delle nostre valli con nuove storie da raccontare: dove sono andati Tonio il boscaiolo, Teresina la filerina, Pep con il suo biroch... streghe e stregoni? Spettacolo itinerante ambientato in un paese immaginario a inizio ‘900 in cui si narra di tre famiglie. Un viaggio emotivo in cui realtà e magia si intrecciano con la vena ironica dei contadini. antiche leggende e canti di caprai, ragazze da maritare, emigranti, allevatrici di bachi, notabili e preti. Uomini e donne in stretto contatto con la natura: loro sono come gli alberi e gli alberi sono come loro. Il Teatro dei Fauni è composto da artisti provenienti dal teatro, dai burattini e dalla musica. Questa serie di spettacoli green culture, site specific “Antenati con le radici” in collaborazione con il Teatro Zigoia, è iniziato nel 2016. In collaborazione con Associazione Quartiere Rivapiana OSA! (organico scena artistica).

Informazioni:

Dicastero Cultura del Comune di Minusio

Centro culturale e museo Elisarion, Via R. Simen 3 – CH-6648 Minusio

Tel. +41 (0)91 743 66 71 - centro.elisarion@minusio.ch – www.minusio.ch/elisarion

www.teatro-fauni.ch / www.rivapiana.net

 

LuogoRivapiana
Indirizzo / ViaVilla S. Quirico, Minusio
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Esce il 16 settembre la video track che anticipa l’uscita del nuovo album degli WA
web, Milano
20.00

WA
“Blue Thinking”

 

Work in Progress per la band WA. Il video del singolo “Blue Thinking” in prossima uscita il 16 settembre, vantando anche la collaborazione del cantante anglo-giamaicano Mozez Wright, ex front man della band Zero 7, a capo dell’etichetta indipendente inglese “Numen Records” con la quale uscirà l’album omonimo. Un brano fuori dagli schemi della musica pop odierna, dove le parti acustiche si mescolano con la dance electro di suoni ipnotici, distorti e vagamente rock ( Costantino Polis, I Follow Voices). Ascoltare "Blue Thinking" ci distoglierà sicuramente dalla realtà , per il tempo necessario a farci ricongiungere con quel luogo segreto e intimo dentro di noi , in una miscela di richiami primordiali, ritmi tribali ( Vuelart) e sonorità elettroniche.

WA - Biografia

 


Gli WA nascono nel 1998 dalla collaborazione artistica dei due membri fondatori Roberto Cosimi( pianoforte e tastiere ) e Paolo Palazzoli, in arte Eono, ( voce, basso elettrico, chitarra acustica, chitarra elettrica ), entrambi prolifici compositori ed autori. La loro prima produzione musicale, curata in studio da Feyez (Elio e Le Storie Tese), è un progetto multietnico di world music, Zoque Kpolé (Forrest Hill), che comprende i brani "Tree Ages In One", "Vuela Libre" e "Egg - Messaggio All' Umanità”. Poi segue nel 2003 "Welcome To Atlantis" ( Universal ), con la collaborazione di Max Dedo, che condividerà poi con gli WA la realizzazione del CD di world-jazz "Atmomy" ( Forrest Hill- 2005 ). Dal 2003 al 2006 Roberto Cosimi compone e produce due opere di piano solo, il poema pianistico "La Danza Dell' Angelo" ( MAP, Feltrinelli ) e "Contemporary Classical Piano Works Vol. 1", distribuito da Diladdarno.

Mentre Paolo Palazzoli ricerca sonorità elettroniche che caratterizzeranno alcune delle sue composizioni presenti nell’ album “ Blue Thinking”, in prossima uscita, vantando anche la collaborazione del cantante anglo-giamaicano Mozez Wright, ex front man della band Zero 7, a capo dell’etichetta indipendente inglese Numen Records con la quale esce l’album “Blue Thinking”. Dal 2008 al 2011 gli WA si dedicano alle impegnative scritture delle musiche e dei testi dell' imponente opera rock "PEACEGAMES" ( distribuita da Artist First ), in cui parteciperà per la prima volta con loro il batterista Elia Micheletto, il quale vanta nel suo curriculum anche un master con Mike Mangini(Dream Theatre) al Barklee College of Music, e il cui personale stile, la sua alta preparazione tecnica unite ad una preziosa sensibilità artistica, porteranno Cosimi e Palazzoli a volere realizzare con lui il CD per trio "Archangel" ( Videoradio - 2016 - SELF ).

Hanno svolto attività concertistiche in molti teatri d' Italia, Blue Note di New York, diversi tour multietnici nel centro e sud Italia, 55th Bar di New York, Wally's Café NYC, Lugano jazz Festival, Locarno Jazz Festival, Sculler Jazz Club NYC, tour Isole di Capoverde, Festa Europea della Musica di Roma, molte edizioni del “Panino Day“ con “Elio E Le Storie Tese”, “Jazzart Festival Crema”.


Vantano collaborazioni di artisti importanti come: Mauro Pagani, Shell Shapiro, Enzo Jannacci, Omar Hakim, Irene Grandi, Claudio Rocchi, Horacio"El Negro"Hernandez, Giorgio Faletti, Simona Bencini, Demo Morselli, Feyez, Gabin Dabiré, David Tayrault, Massimo Altomare, Menphis Horn, Daniele Comoglio, Laurent Digbeu, Marina Conti, Mozez Wright.

 

 

www.watheband.com

www.facebook.com/WAtheband

 

www.youtube.com/channel/ UCw4D2btXV_5un71JvNZi8zg

 

 

 

 


Ufficio Stampa e responsabile a cura di LC Comunicazione tel. 333 7695979

contatti.lccomunicazione@ gmail.com


www.lccomunicazione.com


-- 
 

 

Luogoweb
Indirizzo / ViaMilano
Info3337695979
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
World Press Photo Exhibition 2019
SpazioReale, Monte Carasso
20.00

WORLD PRESS PHOTO Exhibition 2019
14 settembre – 6 ottobre
SpazioReale, Monte Carasso

Inaugurazione: sabato 14 settembre, ore 11:00

La prestigiosa mostra itinerante World Press Photo
approda nuovamente a SpazioReale per l’unica tappa
nella Svizzera Italiana.

L’esposizione, accolta in 100 città di 45 diversi paesi
nel corso del 2019, presenta le fotografie finaliste
di uno dei più rilevanti contest di fotogiornalismo
al mondo, che sin dal 1955 premia l’opera dei fotografi
che meglio abbiano saputo catturare un momento
di grande importanza giornalistica.

Fra i 140 scatti in esposizione a SpazioReale spicca
Crying Girl on the Border di John Moore, vincitrice
del premio World Press Photo 2019. La fotografia
racchiude in sé tutta la drammaticità della realtà
di frontiera fra Messico e Stati Uniti.

Orari
lu – ve 14.00-18.00
sa, do e festivi: 10.00-18.00

Entrata
CHF 10.00
AVS, studenti e fino ai 16 anni gratuito

Informazioni
T +41 (0)91 821 15 59 (09:00 – 14:00)
T +41 (0)91 821 15 30
spazioreale@bellinzona.ch

Programma Eventi
14.09.19 – Inaugurazione
03.10.19 – Guerre contemporanee: conferenza di Lorenzo Cremonesi
06.10.19 – Porte aperte sul cinema dal mondo e finissage mostra

Seguici su
Instagram: @spazioreale_bellinzona
Facebook: SpazioReale_Bellinzona
#spaziorealebellinzona
#WPPh2019Bellinzona

LuogoSpazioReale
Indirizzo / ViaAntico Convento delle Agostiniane, Monte Carasso
PeriodoDal 14.09.2019 al 06.10.2019
GiorniTutti i giorni
Prezzo10 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
“Quel paesaggio così calmo e così eterno”, così sfuggevole. Giosanna Crivelli, racconti fotografici
Biblioteca cantonale, Bellinzona
00.00

La fotografa Giosanna Crivelli (1949-2017) ha posto al centro della sua professione e dei suoi lavori il territorio ticinese, cercando di coglierne lungo un quarantennio la natura profonda e i mutamenti con sguardo critico, disincantato, impegnato, ma mai senza poesia. La mostra prende le mosse dall’esposizione realizzata dalla fotografa nel 2007 per il Museo Hermann Hesse di Montagnola - basata sul dialogo tra sue fotografie del Luganese e i testi dello scrittore - alla quale è stata accostata una selezione di scatti del fiume Ticino, eseguiti per conto del Dipartimento del territorio nel 2009 e provenienti dall’archivio della fotografa, depositato all’inizio del 2019 presso l’Archivio di Stato.

LuogoBiblioteca cantonale
Indirizzo / ViaViale Stefano Franscini, 30 a, Bellinzona
PeriodoDal 06.09.2019 al 13.10.2019
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
EtàPer tutti
HCB Ticino Rockets - Abbonamento 2019/20
Raiffeisen BiascArena, Biasca
20.00

I Rockets hanno il piacere di comunicare l’apertura ufficiale della campagna abbonamenti per la stagione 19/20 in Swiss League. Chi volesse vivere con noi le grandi emozioni dei Rockets sul ghiaccio di casa potrà inoltre contattare per ogni informazione il segretariato al n. 091.862 21.21, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

La tessera comprende tutte le partite di campionato e amichevoli!

Care tifose e cari tifosi, abbiamo un obiettivo che vogliamo raggiungere con voi: vogliamo dare al futuro del nostro hockey la possibilità di crescere in maniera sana e in salsa ticinese. A voi non rimane che continuare a sostenerci, portando il vostro tifo e la vostra passione per l’hockey durante le partite dei Ticino Rockets alla Raiffeisen BiascArena. #GoRocketsGo

LuogoRaiffeisen BiascArena
Indirizzo / ViaBiasca
PeriodoDal 05.08.2019 al 11.02.2020
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Continua il successo di Play With Us con le opere di Naby Byron all'Hilton Molino Stucky di Venezia
Hilton Molino Stucky, Venezia
20.00

In concomitanza alla 58° Biennale di Venezia. continua il grande successo di “Play With Us - Dall’arte popolare all’arte moderna”, l’originale installazione dell’artista Naby Byron accompagnata dalla texture musicale di Max Casacci dei Subsonica. Fino al 24 novembre 2019 nella suggestiva cornice dell’Hotel Hilton Molino Stucky situato nel cuore di Venezia, il pubblico potrà ammirare il particolare e insolito lavoro di Naby Byron: una metaforica visione onirica dell’artista che vede al centro della sua narrazione inusuali cavalli da giostra. La mostra è presentata dal Museo Storico della Giostra di Bergantino, a cura del Prof. Gian Paolo Borghi, etno-antropologo ed esperto di tradizioni popolari. 

Numerosi visitatori provenienti da tutto il mondo hanno apprezzato le opere singolari e caratteristiche dell’artista e le musiche astratte e stralunate del noto compositore Max Casacci. L’allestimento, durante il periodo di apertura, è stato rafforzato e rivisto per permettere ai visitatori una fruizione a tutto tondo della produzione artistica di Naby Byron. 

L’esposizione, in collaborazione con l’Associazione UFO-Ultimi Futuristi, è inserita nella programmazione di “Le Città in Festa” promossa dalla Città di Venezia ed è realizzata con il patrocinio della Regione del Veneto, della Città di Venezia, del Comune di Bergantino, del Museo della Giostra di Bergantino, del MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), di Hilton Stucky Venezia e si colloca all’interno delle celebrazioni del Centenario dalla Fondazione del Gruppo Hilton. 

Naby Byron si riappropria di alcune forme della cultura tradizionale adattandole alle aspettative del contemporaneo in una sorta di “provocazione – non provocazione” che mira a cogliere, attraverso le giostre, alcune sfaccettature di un denso percorso storico-antropologico. I cavalli da giostra, infatti, richiamano alla memoria antichi giochi rituali e arcaici di natura medievale.

Naby Byron, tuttavia, non si limita a scegliere artisticamente i cavalli ma, in forma simbolica, li rende liberi dai rigidi meccanismi delle giostre, proiettandoli lontani dalle tradizionali fiere di borghi e paesi in un contesto moderno e contemporaneo, i Luoghi dell’Altrove. Questo forte desiderio di libertà si traduce nella fusione in maniera simbiotica delle sue installazioni con la natura che le circonda. In altri termini, Naby si eleva a paladina di una nuova e rinnovata cultura del “gioco”, trasfigurando alcuni antichi significati nel mondo odierno e offrendoli all’ammirazione e alla disponibilità degli appassionati d’arte del terzo millennio.

Nello specifico “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna è un’opera relazionale in cui il fruitore interagisce direttamente con l’installazione: i visitatori, infatti, sono invitati a montare sul cavallo e in questo senso il lavoro di Naby Byron rappresenta un’opera unica, in continuo divenire, in quanto cambia col cambiare dello spettatore che desidera mettersi in gioco. 

L’esposizione si compone di una parte a “cavalli fissi” nella zona esterna dell’Hotel, e di una a “cavalli mobili” situati negli ambienti interni. Al fianco delle opere è prevista una videoinstallazione a cura del Museo e dell’artista, volta a descrivere per immagini e parole la poetica complessiva dell’evento. Sarà, inoltre, presente una “texture” sonora composta dal musicista Massimiliano Casacci, membro e fondatore dei Subsonica.

NABY
Naby Byron (nome d’arte) nasce a Bologna. Di famiglia borghese, vive la sua infanzia accanto ad uno dei più importanti allevamenti di cavalli d’Europa (allevamento che ha visto i natali della stirpe del trottatore Varenne). Memore dei lunghi pomeriggi passati ad ammirare gli allenamenti e la vita dell’animale più nobile del creato, Naby, laureatasi nel frattempo all’Accademia di Bologna, elegge il cavallo quale simbolo totemico delle sue prime creazioni artistiche, dapprima dipinti ed in seguito installazioni. 

Avvicinatasi nel prosieguo di vita al mondo del collezionismo, ha costituito assieme ad alcuni collaboratori il Collettivo U.F.-o Ultimi Futuristi, al’interno del quale è conservato un vastissimo numero di documenti afferenti il Movimento Futurista di Filippo Tommaso Marinetti, altra grande fonte di ispirazione dell’artista soprattutto per quanto attiene al filone aviatorio, seconda passione di Naby Byron ed oggetto precipuo delle sue opere.                                                                                       

Hanno curato per lei importanti mostre il critico d’arte Giuseppe Virelli, l’etno-antropologo Prof. Gian Paolo Borghi, lo storico del Futurismo Enrico Bittoto.

 

Ha esposto in Gallerie a Lucca (“Play With Me” presso Galleria olio su tavola), al PALP Museo di Pontedera (“Play With Me” all’interno della Mostra “Dalla Trottola al Robot”) e in concomitanza con la Biennale di Venezia presso gli ambienti dell’Hilton Molino Stucky all’isola della Giudecca (Installazione “Play With Us” promossa dal Museo dello Giostra di Bergantino).

 

Hanno collaborato con lei Marta Pederzoli, le Ceramiche Gatti di Faenza, Max Casacci dei Subsonica, il regista Luca Verdone.

 

Ha vinto diversi premi e riconoscimenti tra i quali ricordiamo il Premio Vergato Arte 2016 sotto la presidenza del Maestro Luigi Ontani.

 

 

 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

TITOLO: “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna

OPERE DI: NABY BYRON

A CURA DI: Prof. Gian Paolo Borghi

TEXTURE MUSICALE: Max Casacci dei Subsonica

PRESENTATA DA: Museo storico della giostra di Bergantino

DOVE: Hotel Hilton Molino Stucky - Giudecca 810, Venezia

DATE: 11 maggio - 24 novembre 2019

ORARI: orari di apertura dell’Hotel

WEB: nabybyron.com

FACEBOOK: https://www.facebook.com/PlayWithHus/

 

INGRESSO GRATUITO

 

L’EVENTO E’ INSERITO NELLA PROGRAMMAZIONE DI “LE CITTA’ IN FESTA” PROMOSSA DALLA CITTA’ DI VENEZIA

 

PATROCINI: Regione del Veneto, Città di Venezia, Comune di Bergantino, Museo della Giostra di Bergantino, MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), Hilton Stucky Venezia.

IN COLLABORAZIONE CON: Associazione UFO-Ultimi Futuristi.

 

 

AGENZIA DI COMUNICAZIONE E UFFICIO STAMPA

 

 

 

Culturalia di Norma Waltmann

tel : +39-051-6569105 mob: +39-392-2527126

email: info@culturaliart.com web: www.culturaliart.com

facebook: culturalia – Instagram: culturalia_comunicare_arte

LuogoHilton Molino Stucky
Indirizzo / ViaGiudecca 810, Venezia
PeriodoDal 19.07.2019 al 24.11.2019
GiorniTutti i giorni
Info0516569105
EtàPer tutti
Il Lunedì di Parco Maraini
Tertianum Parco Maraini, Lugano
15.00

Evento organizzato per persone over 65 con musica dal vivo e Merenda offerta (caffè, tè e fetta di torta).

LuogoTertianum Parco Maraini
Indirizzo / ViaVia Massagno 36, Lugano
PeriodoDal 20.05.2019 al 16.12.2019
GiorniLu
Info0919103311
EtàTerza età
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Play with us. dall’arte popolare all’arte moderna
Hotel Hilton Molino Stucky , Venezia
08.00

Dall’11 maggio al 24 novembre 2019, nel cuore di Venezia, all’interno della suggestiva e prestigiosa cornice dell’Hotel Hilton Molino Stucky affacciato sul Canale della Giudecca, sarà presentata dal Museo Storico della Giostra di Bergantino l’installazione “Play With Us” Dall’arte popolare all’arte moderna con opere dell’artista Naby Byron e texture musicale di Max Casacci dei Subsonica, a cura del Prof. Gian Paolo Borghi, etno-antropologo ed esperto di tradizioni popolari.

L’esposizione si colloca in concomitanza alla 58° Biennale di Venezia e propone al pubblico una particolare e metaforica visione onirica dell’artista che vede al centro della sua narrazione inusuali cavalli da giostra.

L’esposizione, in collaborazione con l’Associazione UFO-Ultimi Futuristi, è realizzata con il patrocinio della Regione del Veneto, della Città di Venezia, del Comune di Bergantino, del Museo della Giostra di Bergantino, del MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), di Hilton Stucky Venezia e si colloca all’interno delle celebrazioni del Centenario dalla Fondazione del Gruppo Hilton.

Naby Byron si riappropria di alcune forme della cultura tradizionale adattandole alle aspettative del contemporaneo in una sorta di “provocazione – non provocazione” che mira a cogliere, attraverso le giostre, alcune sfaccettature di un denso percorso storico-antropologico. I cavalli da giostra, infatti, richiamano alla memoria antichi giochi rituali e arcaici di natura medievale.

Naby Byron, tuttavia, non si limita a scegliere artisticamente i cavalli ma, in forma simbolica, li rende liberi dai rigidi meccanismi delle giostre, proiettandoli lontani dalle tradizionali fiere di borghi e paesi in un contesto moderno e contemporaneo, i Luoghi dell’Altrove. Questo forte desiderio di libertà si traduce nella fusione in maniera simbiotica delle sue installazioni con la natura che le circonda. In altri termini, Naby si eleva a paladina di una nuova e rinnovata cultura del “gioco”, trasfigurando alcuni antichi significati nel mondo odierno e offrendoli all’ammirazione e alla disponibilità degli appassionati d’arte del terzo millennio.

Nello specifico “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna è un’opera relazionale in cui il fruitore interagisce direttamente con l’installazione: i visitatori, infatti, sono invitati a montare sul cavallo e in questo senso il lavoro di Naby Byron rappresenta un’opera unica, in continuo divenire, in quanto cambia col cambiare dello spettatore che desidera mettersi in gioco.

L’esposizione si compone di una parte a “cavalli fissi” nella zona esterna dell’Hotel, e di una a “cavalli mobili” situati negli ambienti interni. Al fianco delle opere è prevista una videoinstallazione a cura del Museo e dell’artista, volta a descrivere per immagini e parole la poetica complessiva dell’evento. Sarà, inoltre, presente una “texture” sonora composta dal musicista Massimiliano Casacci, membro e fondatore dei Subsonica.

NABY

Naby Byron (nome d’arte) nasce a Bologna. Di famiglia borghese, vive la sua infanzia accanto ad uno dei più importanti allevamenti di cavalli d’Europa (allevamento che ha visto i natali della stirpe del trottatore Varenne). Memore dei lunghi pomeriggi passati ad ammirare gli allenamenti e la vita dell’animale più nobile del creato, Naby, laureatasi nel frattempo all’Accademia di Bologna, elegge il cavallo quale simbolo totemico delle sue prime creazioni artistiche, dapprima dipinti ed in seguito installazioni.

Avvicinatasi nel prosieguo di vita al mondo del collezionismo, ha costituito assieme ad alcuni collaboratori il Collettivo U.F.-o Ultimi Futuristi, al’interno del quale è conservato un vastissimo numero di documenti afferenti il Movimento Futurista di Filippo Tommaso Marinetti, altra grande fonte di ispirazione dell’artista soprattutto per quanto attiene al filone aviatorio, seconda passione di Naby Byron ed oggetto precipuo delle sue opere.                                                                               

Hanno curato per lei importanti mostre il critico d’arte Giuseppe Virelli, l’etno-antropologo Prof. Gian Paolo Borghi, lo storico del Futurismo Enrico Bittoto.

Ha esposto in Gallerie a Lucca (“Play With Me” presso Galleria olio su tavola), al PALP Museo di Pontedera (“Play With Me” all’interno della Mostra “Dalla Trottola al Robot”) e in concomitanza con la Biennale di Venezia presso gli ambienti dell’Hilton Molino Stucky all’isola della Giudecca (Installazione “Play With Us” promossa dal Museo dello Giostra di Bergantino).

Hanno collaborato con lei Marta Pederzoli, le Ceramiche Gatti di Faenza, Max Casacci dei Subsonica, il regista Luca Verdone.

Ha vinto diversi premi e riconoscimenti tra i quali ricordiamo il Premio Vergato Arte 2016 sotto la presidenza del Maestro Luigi Ontani.

INFORMAZIONI UTILI

TITOLO: “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna

OPERE DI: NABY BYRON

A CURA DI: Prof. Gian Paolo Borghi

TEXTURE MUSICALE: Max Casacci dei Subsonica

PRESENTATA DA: Museo storico della giostra di Bergantino

DOVE: Hotel Hilton Molino Stucky - Giudecca 810, Venezia

INAUGURAZIONE: Sabato 11 maggio ore 17,30

DATE: 11 maggio - 24 novembre 2019

ORARI: orari di apertura dell’Hotel

WEB: nabybyron.com

FACEBOOK: https://www.facebook.com/PlayWithHus/

INGRESSO GRATUITO

PATROCINI: Regione del Veneto, Città di Venezia, Comune di Bergantino, Museo della Giostra di Bergantino, MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), Hilton Stucky Venezia.

IN COLLABORAZIONE CON: Associazione UFO-Ultimi Futuristi.

AGENZIA DI COMUNICAZIONE E UFFICIO STAMPA

Culturalia di Norma Waltmann

tel : +39-051-6569105 mob: +39-392-2527126

email: info@culturaliart.com web: www.culturaliart.com

facebook: culturalia – Instagram: culturalia_comunicare_arte

LuogoHotel Hilton Molino Stucky
Indirizzo / ViaGiudecca 810, Venezia, Venezia
PeriodoDal 11.05.2019 al 24.11.2019
GiorniTutti i giorni
Info0516569105
EtàPer tutti
Facebook Vai al link di facebook
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-15 12:37:55 | 91.208.130.89