Immobili
Veicoli

CANTONECovid: "Le varianti oggi sono meno virulente"

04.10.22 - 11:02
Per il farmacista cantonale Zanini "il rischio di un decorso grave è più basso"
TiPress
Per il farmacista cantonale Zanini "il rischio di un decorso grave è più basso"

Comincia l’11 ottobre la campagna autunnale di vaccinazione contro il Covid. La dose singola necessaria per il richiamo è gratuita e disponibile per tutte le persone a partire dai 16 anni che hanno ricevuto l’ultima dose o che sono guarite da almeno 4 mesi. La somministrazione è fortemente raccomandata alle persone di età superiore a 65 anni o particolarmente vulnerabili a causa di malattie croniche, alle donne in gravidanza o che allattano, al personale sanitario e, più in generale, a tutte le persone a contatto con persone a rischio. È possibile prenotare un appuntamento da subito, in uno dei sei centri cantonali o in una delle farmacie e degli studi medici che aderiscono alla campagna. 

Per l’autunno 2022 le autorità prevedono un aumento dei nuovi contagi da coronavirus, ma in un contesto profondamente diverso da quello degli scorsi anni. La popolazione ticinese potrà quindi fare capo a sei centri cantonali situati a Biasca, Quartino, Ascona, Tesserete, Lugano e Mendrisio. Per prendere appuntamento nei centri è necessario iscriversi sulla piattaforma online; la hotline cantonale offre supporto in caso di necessità. Sono in totale 120 le farmacie e gli studi medici che aderiranno alla campagna offrendo la vaccinazione; l’elenco completo è pubblicato su questa pagina web e gli appuntamenti andranno fissati contattando direttamente la struttura prescelta.  

In aggiunta a queste possibilità, le autorità cantonali informano che fino al 6 novembre sarà nuovamente proposta la vaccinazione itinerante «on the road», con 23 tappe sparse sul territorio cantonale. In questo caso, per aderire basta presentarsi durante le fasce orarie di attività della postazione mobile, senza bisogno di prendere appuntamento. In ogni caso è garantita la possibilità di fissare un appuntamento per una delle tappe della vaccinazione «on the road» tramite la hotline cantonale 0800 128 128.  

Tutte le informazioni di dettaglio e il portale di prenotazione sono accessibili collegandosi alla pagina web dedicata.

 

 

11:48

La conferenza stampa è finita.

11:46
Cantone
11:45

Come sottolineato da Ryan Pedevilla, capo della sezione del militare e della protezione della popolazione, ci saranno anche 120 farmacie e studi medici sparsi sul territorio.

11:43
Cantone
11:41

Saranno sei i centri cantonali vaccinali: Ascona, Quartino, Biasca, Lugano, Tesserete e Mendrisio.

11:40

"Il vaccino ha causato molte morti in Europa? Bufala" - Il farmacista cantonale Zanini smentisce le voci secondo cui "il vaccino avrebbe causato 20mila morti. Ci si attende a livello mondiale un decesso ogni cinque milioni di dosi. A livello svizzero significa 3-4 morti causati dal vaccino. Si tratta di un vaccino sicuro".

11:35

La vaccinazione stagionale sarà effettuata con Moderna e Pfizer - "Abbiamo già in deposito circa 50mila dosi di Moderna bivalente -spiega Zanini - Aspettiamo per dopodomani altri 26mila dosi di Moderna. Pfizer è nella fase finale di omologazione: finché non è omologato non è fornibile in Svizzera". 

11:31

La vaccinazione non è raccomandata sotto i 16 anni.

11:29
Cantone
11:22

Le varianti oggi sono meno virulente - Oggi ci troviamo di fronte a un contesto completamente diverso. "Gli studi dicono che il 97% della popolazione svizzera possiede anticorpi che ha prodotto grazie alla vaccinazione, alla guarigione dell'infezione o grazie a entrambe le cose - spiega il farmacista cantonale Zanini -  Il virus è meno aggressivo e le varianti sono meno virulente. Il rischio di un decorso grave è più basso".

11:22

 Tasso di vaccinazione molto alta dei ticinesi - Sono 258mila132 le persone che hanno chiesto e ottenuto almeno una dose del vaccino. Sui gruppi a rischio, si arriva al 99 per cento. "Voglio ringraziare tutti i ticinesi. Abbiamo scelto una strategia efficace", dice il farmacista cantonale Zanini

11:18

"Per quest'anno la campagna sarà gestita da centri vaccinali, medici e farmacie" - Per il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini, "da settimana prossima parte una campagna stagionale vaccinale. Diversi elementi lasciano supporre che, per anni dovremo rifare questo esercizio. L'auspicio che quest'anno si faccia con mezzi straordinari, ma che poi rientreranno nel sistema ordinario, dal proprio medico o in farmacia".

11:15

"I ticinesi ci chiedono tranquillità" - Per il Consigliere di Stato Norman Gobbi l'obiettivo è "tranquillizzare la popolazione". Per la campagna saranno ancora impiegati i militi della protezione civile. Ringrazio per la collaborazione i Comuni. Siamo ormai allenati a lavorare insieme". 

11:10

La pandemia non è ancora finita - Il grado raccomandazione è maggiore per persone particolarmente vulnerabili per età (65 anni o più) o malattia preesistente, donne in gravidanza o che allattano, trisomia 21. 
"Sarà possibile vaccinarsi - continua De Rosa - anche negli studi medici e nelle farmacie che aderiscono alle campagne vaccinali. La pandemia non è ancora finita".

11:07

Previsto aumento dei casi - Per Raffaele De Rosa "ci prepariamo a entrare nella nuova fase invernale dove possiamo ipotizzare un aumento dei casi. Una nuova fase che già si sta vedendo con i nuovi dati. La pressione sul sistema sanitario potrebbe aumentare: bisogna alzare le barriere contro il virus, soprattutto per i fragili". 

11:04

A palazzo delle Orsoline è cominciata la conferenza stampa

11:02

Nella conferenza stampa saranno illustrate le raccomandazioni e le linee guida messe in atto a livello cantonale in vista dell’autunno.
Prenderanno la parola Raffaele De Rosa (Consigliere di Stato e direttore del DSS), Norman Gobbi (Consigliere di Stato e direttore del DI), Giovan Maria Zanini (farmacista cantonale) e Ryan Pedevilla (capo della sezione del militare e della protezione della popolazione).

11:01
TiPress