LIVE
CANTONE

In Ticino il certificato Covid già settimana prossima

È il secondo cantone in Svizzera a riceverlo dopo San Gallo. I documenti arriveranno a partire da lunedì

Presenti in conferenza stampa il direttore del Dss De Rosa e Norman Gobbi. Gli aggiornamenti sulla campagna vaccinale

Campagna vaccinale, certificato Covid, prossimi allentamenti. Cosa sta succedendo e cosa succederà, nelle prossime settimane, in Ticino? Il Consiglio di Stato oggi ha organizzato un momento informativo a Palazzo delle Orsoline.

Presenti il direttore del Dss Raffaele De Rosa, il collega delle Istituzioni Norman Gobbi, il direttore della Divisione della salute pubblica Paolo Bianchi e Silvano Petrini, Direttore del Centro sistemi informativi del Dipartimento delle finanze e dell’economia. Segui la diretta.

 

11:57

Al termine degli interventi, al direttore del Di Norman Gobbi è stata rivolta una domanda extra-tema, sull'ex Macello di Lugano. Il consigliere di Stato ha messo le mani avanti: «Non vogliamo sottrarci, esistono però delle interrogazioni parlamentari pendenti e anche un'inchiesta penale a cui va data la precedenza. Il governo prenderà posizione al momento debito».

11:43

La realizzazione completa di una piattaforma per le vaccinazioni, come pure per il supporto al servizio di tracciamento, è stata un'altra importante sfida che ha impegnato il Csi. Ora il certificato Covid è l'ultimo tassello. «La collaborazione con il supporto tecnico della Confederazione è stata ottimale e ha consentito di approntare l'infrastruttura in tempi brevi, facendo del nostro Cantone un apripista a livello federale» ha aggiunto Petrini.

11:43

La parola passa a Silvano Petrini, direttore del Centro sistemi informativi del Dfe (Csi). «Lo sviluppo dell'apparato informatico per le vaccinazioni e l'implementazione del certificato è stato una sfida importante, che abbiamo dovuto svolgere in tempi rapidi» spiega Petrini. Il codice QR «è sicuramente una soluzione ottimale perché può essere letto e trasferisce il contenuto del certificato negli smartphone, consentendone un maggiore utilizzo».  

11:34
foto DI
11:34

Il certificato Covid, ha spiegato Bianchi illustrando un'immagine, presenterà un QR code che sarà scansionabile elettronicamente, contentente una firma federale a prova di falsificazione. Potrà essere scansionato dagli organizzatori dei grandi eventi e dalle forze dell'ordine. 

11:33

Attualmente sono 31.500 le persone in lista di attesa. I dati permettono di fare una stima delle persone che si vaccineranno in futuro: 8000 persone hanno già un appuntamento. In tutto circa 193mila ticinesi dovrebbero, con le iscrizioni attuali, ricevere il vaccino prossimamente o averlo già ricevuto. Circa due ticinesi su tre nella popolazione over 16.  

11:26

A partire dall'apertura agli over 16 due settimane fa, con un bacino di 102mila persone, si è avuta «un'adesione iniziale molto importante» con 22mila iscrizioni il primo giorno. Nei giorni a seguire 2500 al giorno, e attualmente si è scesi a 600-700 nuove iscrizioni. 

11:25

La parola passa a Paolo Bianchi, direttore della divisione della Salute pubblica. Sono - ricorda Bianchi - 108mila i ticinesi vaccinati con entrambe le dosi. Da gennaio a oggi, grazie alle maggiori forniture di Moderna, le vaccinazioni settimanali sono cresciute, con un record di 27.800 vaccinazioni solo settimana scorsa. 

11:21

Il centro di Tesserete verrà invece riorganizzato, e dedicato alla somministrazione delle seconde dosi. «Si tratta di avere delle priorità, vogliamo garantire un servizio. Per un mese verranno quindi somministrate a Tesserete unicamente le seconde dosi e le iscrizioni non saranno possibili. Le nuove prenotazioni saranno indirizzate a Lugano che ha una buona capacità» ha proseguito Gobbi.

11:19

Uno dei centri vaccinali verrà chiuso, il palazzetto Fevi di Locarno, in concomitanza con l'inizio del Locarno Film Festival e con la diminuzione della richiesta. «Chi già si è iscritto a Locarno verrà comunque vaccinato lì, chi lo farà in futuro dovrà recarsi in altri centri vicini» ha spiegato Gobbi. «La coda di persone in attesa di richiamo o della prima dose sarà smaltita con una fornitura maggiore di dosi». 

11:15

«Abbiamo messo in piedi in tempi brevi una macchina efficiente, tengo a ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato» ha commentato il direttore del Di Norman Gobbi. «Il risultato è sotto gli occhi di tutti». 

11:12

Le persone vaccinate potranno ricevere il certificato con una settimana di anticipo, rispetto alle altre categorie. Le persone completamente vaccinate a partire da martedì 15 giugno riceveranno il certificato direttamente nei centri cantonali di vaccinazione. Quelli invece che sono già guariti entro domenica 13 giugno riceveranno un Sms con indicata la procedura per fare richiesta del docimento. Per i guariti da lunedì 14 sarà possibile compilare un modulo apposito sul sito del Cantone, e verrà poi recapitato a domicilio in formato cartaceo dalla Confederazione. 

11:11

Il certificato sarà comunque valido solo a partire dalla fine del mese, e varrà sia per i viaggi che per i grandi eventi. «Sarà necessario comunque attendere ulteriori comunicazioni per capire in quali occasioni utilizzarlo, in coordinamento con il Green Pass europeo».

11:10

Nel rilascio del certificato Covid, annuncia De Rosa, il Ticino farà da apripista in Svizzera. I certificati verranno rilasciati già a partire da settimana prossima. «Saremo tra i primi Cantoni ad iniziare - ha dichiarato De Rosa - questo ci è stato riconosciuto dalla Confederazione in considerazione delle anticipate vacanze scolastiche rispetto al resto della Svizzera». 

11:09

Con l'apertura delle vaccinazioni agli over 16 «abbiamo avuto un boom iniziale di richieste» e le nuove iscrizioni si sono stabilizzate ora a circa 700 al giorno, spiega De Rosa. Circa 30mila persone in tutto si sono iscritte e «la percentuale diminuisce lievemente con le fasce d'età più giovani», una diminuzione «fisiologica». Restano comunque «ampiamente coperte le fasce a rischio e di questo siamo molto contenti». 

11:07
foto DI
11:05

A prendere la parola è anzitutto De Rosa, che ricorda come la campagna vaccinale «è arrivata a coprire il 30 per cento della popolazione ticinese» con 295mila dosi somministrate. «Un grande lavoro per cui faccio i complimenti a tutti quelli che lavorano sul campo e alla popolazione». 

11:02
tipress
11:02

La conferenza stampa è iniziata.

10:56
tipress

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-13 15:51:47 | 91.208.130.89