Le risorse naturali come l’acqua, il suolo, l’aria pulita o le ricchezze della terra costituiscono la base della nostra qualità di vita. Al giorno d’oggi subiscono tuttavia un massiccio sovrasfruttamento
+2
ULTIME NOTIZIE story
ENERGY CHALLENGE
7 mesi
Quasi 750 000 consigli per risparmiare energia
La protezione dell’ambiente e del clima è un tema che riguarda tutti. Energy Challenge 2019 ha proposto numerosi consigli per una gestione parsimoniosa dell’energia e delle risorse naturali
ENERGY CHALLENGE
7 mesi
La tua bicicletta è pronta per l’autunno?
In Svizzera, molti tragitti brevi sono tranquillamente percorribili in bicicletta. Ecco a cosa prestare attenzione se volete andare in bicicletta durante la stagione fredda
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Questi ghiacciai sono pesantemente minacciati
La Svizzera è fortemente interessata dai cambiamenti climatici e gli effetti sono particolarmente evidenti sui ghiacciai
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Per quanto posso conservare questi alimenti?
Molti prodotti sono ancora commestibili ben oltre la data di scadenza ufficiale. Ecco a cosa prestare attenzione
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Come mettere ordine in frigorifero
Se gli alimenti vengono conservati in modo corretto, rimangono freschi più a lungo. Ecco qualche consiglio per sfruttare al meglio i differenti ripiani del frigorifero
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Arriva l’autunno: cinque motivi per essere felici
Paesaggi variopinti, buon cibo e calda ospitalità: trascorrere l’autunno in Svizzera è davvero una scelta fantastica
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Le more: il superfood locale
Fanno bene alla salute e sono di stagione in Svizzera fino a fine ottobre: le more. Ecco perché dovremmo mangiare più spesso queste gustose bacche nere
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Da dove proviene la nostra elettricità?
Quasi un quarto dell’energia consumata in Svizzera viene prodotta internamente. Per l’elettricità, la situazione è invece molto diversa
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Cianfrusaglia o nuovo fiore all’occhiello?
L’autunno è sinonimo di mercatini dell’usato. Ecco qualche consiglio per gli acquisti ai mercatini dell’usato o nei negozi di seconda mano
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Tutto quello che c’è da sapere sulle auto elettriche
Ecosostenibilità, autonomia e diffusione: sulle auto elettriche circolano molte mezze verità. Ecco qualche chiarimento
ENERGY CHALLENGE
8 mesi
Così il vostro giardino delle erbe aromatiche sopravvive all’autunno
Ecco qualche consiglio su come curare basilico, rosmarino e timo durante la tarda estate e l’autunno in modo che le erbe possano sopravvivere fino alla primavera successiva
ENERGY CHALLENGE
9 mesi
Lavorare senza gravare sul clima
Utilizzare la bicicletta, lavorare da casa e cambiare marcia prima: la terza parte di questa serie sulla protezione del clima e dell’ambiente presenta qualche consiglio sul tema mobilità
ENERGY CHALLENGE
9 mesi
Questi progetti cambieranno il mondo?
Ecco una panoramica degli sviluppi più promettenti legati all’energia solare, all’alimentazione sostenibile e alla riduzione delle emissioni di CO2
ENERGY CHALLENGE
24.05.2019 - 15:390

Ma quante risorse consumano gli svizzeri?

Se tutti i Paesi consumassero tante risorse naturali quante ne consuma la Svizzera, sarebbero necessari quasi tre interi pianeti

Secondo l'Ufficio federale di statistica, la maggior parte dei Paesi industrializzati necessita più di due pianeti. L’impronta ecologica misura il consumo di risorse naturali e mostra la superficie totale necessaria per la produzione di tali risorse. Questo indicatore mostra quale quantità di superficie per la produzione sarebbe necessaria a una regione, un Paese oppure all’intera umanità per soddisfare il proprio fabbisogno e smaltire i rifiuti prodotti. Permette quindi di valutare se l’utilizzo delle risorse naturali sia sostenibile o meno.

Se l’intera popolazione mondiale vivesse con la stessa massiccia impronta ecologica lasciata dagli svizzeri, sarebbero necessari quasi tre pianeti. Lo squilibrio tra l’impronta ecologica della Svizzera e la biocapacità del pianeta sussiste ormai da molti anni. Questo consumo smodato è possibile solo grazie all’importazione di risorse naturali e allo sfruttamento eccessivo di beni globali come l’atmosfera.

Come si piazza la Svizzera nel confronto internazionale?

Il consumo di energia fossile costituisce quasi tre quarti dell’impronta ecologica della Svizzera. Negli ultimi decenni, questa voce è inoltre quella che è aumentata in maniera più marcata. Con circa il 25 per cento dell’impronta ecologica totale, anche il nostro fabbisogno di terreni agricoli, boschi e prati naturali rappresenta una percentuale importante.

L’impronta ecologica della Svizzera è nella media di quella delle altre nazioni dell’Europa occidentale. Qatar, Lussemburgo, Emirati Arabi Uniti, Mongolia, Bahrain, Stati Uniti, Canada, Kuwait, Danimarca, Estonia, Australia, Nuova Zelanda e Bermuda consumano oltre quattro volte la quantità di risorse disponibili a livello di biocapacità mondiale. I Paesi del subcontinente indiano, del sud-est asiatico e dell’Africa consumano invece meno di un pianeta. Secondo l'Ufficio federale dell'ambiente, in futuro l’impatto sulle risorse naturali diventerà ancora più importante poiché il volume dell’economia e la popolazione mondiale sono in continua crescita.

Come calcolare l’impronta ecologica

Il nuovo calcolatore dell'impronta ecologica mostra, dopo ogni risposta, le emissioni di CO2 sotto forma di numero di sacchi della spazzatura da 35 litri. Ad esempio, chi risponde alla prima domanda relativa alla percentuale di frutta e verdura di stagione sul totale degli acquisti con «circa tre quarti» può vedere immediatamente che ciò contribuisce alla propria impronta del CO2 con 0,15 tonnellate di CO2-equivalenti all’anno che corrispondono a sette sacchi della spazzatura contenenti 35 litri di CO2 ciascuno. Chi non deve «quasi mai» gettare alimenti, può sottrarre sette sacchi della spazzatura dalla propria impronta personale. Dopo aver risposto a tutte le domande sui temi alimentazione, abitazione, mobilità e consumo, è possibile constatare quante tonnellate di CO2-equivalenti produce il nostro stile di vita.

«In media ognuno di noi produce giornalmente tanta CO2 da riempire di gas serra 600 sacchi della spazzatura. In una società verde e sostenibile, il nostro budget non dovrebbe superare i 30 sacchi pro capite al giorno ossia un numero venti volte inferiore alle quantità che produciamo attualmente», scrive WWF Svizzera in un comunicato stampa pubblicato in maggio di quest’anno.

Energy Challenge è un’iniziativa nazionale intrapresa da aziende svizzere e sostenuta da SvizzeraEnergia. Lo scopo principale è rendere la popolazione più consapevole sul tema energia e coinvolgerla nel risparmio energetico in maniera ludica. 20 Minuti, in qualità di partner media, mette in risalto il tema dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabile grazie ad approfondimenti, interviste e consigli pratici sui temi mobilità, alimentazione, apparecchi elettrici, viaggi e risanamento energetico. Tutte le informazioni relative a Energy Challenge 2019 e al concorso con premi per un ammontare di 200 000 franchi sono disponibili sull’app ufficiale per Android e iOS.

Foto: Ufficio federale di statistica
Guarda tutte le 6 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 17:51:56 | 91.208.130.89