Immobili
Veicoli

TI.MAMMEUova ai bambini, sì o no?

05.05.22 - 09:52
La moderazione è sempre la risposta migliore per un’alimentazione equilibrata
Deposit
TI.MAMME
05.05.22 - 09:52
Uova ai bambini, sì o no?
La moderazione è sempre la risposta migliore per un’alimentazione equilibrata

Contengono proteine, calcio e ferro e sono un alimento estremamente versatile, ma per lungo tempo sono state relegate ad un ruolo marginale nella nostra alimentazione. Oggi, invece, le uova sono arrivate agli onori della gloria culinaria diventando un alimento importante nella dieta equilibrata di adulti e bambini. Come sempre, ovviamente, la regola d’oro è quella di non esagerare con le quantità per non ottenere l’effetto contrario. Le uova, infatti, sono ricche di vitamine, acidi grassi, sali minerali e proteine, presenti soprattutto nell’albume, e grassi, colesterolo e calorie nel tuorlo.

Una caratteristica importante delle uova è quella dell’alto potere saziante rispetto alle calorie, e si aggiunge alla loro utilità per la concentrazione e la memoria, oltre che nella formazione di ossa e muscoli. Bambini e adolescenti in età dello sviluppo dovrebbero consumare regolarmente uova considerato il loro contenuto di ferro e proteine, gli anziani per il rinforzo alle difese immunitarie e gli sportivi per l’apporto di zinco utile alla salute dei muscoli. Quante uova, quindi, è consigliabile consumare in una settimana? Quattro è il numero perfetto per gli adulti, mentre per i più giovani bisogna fare una distinzione per età.

I bambini sino ai dieci anni dovranno consumare massimo un uovo intero a settimana, mentre sino ai sedici anni le uova possono diventare due. Per una giusta valutazione degli apporti calorici, inoltre, è importante considerare che le modalità di cottura fanno importanti differenze. Alla coque o sodo, un uovo è meno calorico che fritto e, quindi, per i bambini sarà preferibile scegliere la cottura meno calorica e più salutare. Una nota particolare meritano le uova crude che non sono consigliate soprattutto ai più piccoli anche per evitare di incorrere nel rischio di infezioni come quelle provocate dalle salmonelle.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE TI.MAMME