Immobili
Veicoli

TI.MAMMEGli sport invernali per bambini: regole e trucchi

05.02.22 - 08:00
Dagli ski park alle piste nere, passando per la paura di cadere
Deposit
Gli sport invernali per bambini: regole e trucchi
Dagli ski park alle piste nere, passando per la paura di cadere

Chi ama il freddo, la neve e la cioccolata calda, trova nell’inverno l’alleato perfetto per piacevoli giornate in montagna da trascorre soprattutto all’insegna di sci e pattinaggio. Gli sport invernali, infatti, sono un classico della stagione, delizia degli amanti di agganci e bacchette di ogni età visto che anche i bambini si dilettano sulle piste con mamma e papà o con i coetanei al seguito di un istruttore. Prima di iniziare, però, è bene tenere a mente qualche particolare per quel che riguarda la pratica dei più piccoli. Sorvolando sulle scontate raccomandazioni riguardanti l’uso di strumenti di protezione, il primo punto da considerare riguarda l’età dei baby sciatori e pattinatori. A due, tre anni i bambini cominciano a frequentare gli ski park sotto la guida di esperti istruttori che li abituano ad usare i primi sci. L’aiuto di un istruttore sarà importante sino a quando il bambino, crescendo, non acquisirà competenza ed abilità anche nelle virate, oltre che nelle discese.

Dai sei anni, invece, il giovanissimo sportivo invernale potrà dedicarsi al pattinaggio sul ghiaccio. A questa età, infatti, i pargoli hanno un buon livello di coordinamento muscolare ed ascolta più attentamente insegnamenti e raccomandazioni, sopportando anche la fatica di questo sport che, soprattutto all’inizio, è caratterizzato anche da parecchie cadute. Proprio la paura di cadere e farsi male può caratterizzare l’avvicinamento allo sci ed al pattinaggio, insieme al timore di perdere il controllo di essere investiti da altri sciatori o pattinatori ed alla vergogna di cascare. Imparare a cadere ed a rialzarsi è il modo migliore per contrastare l’inibizione causata dalla paura di ruzzolare. Il maestro di sci dovrà avere la pazienza di mostrare i modi per cascare senza farsi male e questo conferirà fiducia al piccolo atleta che comincerà a scorgere solo l’aspetto divertente della situazione.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE TI.MAMME