Deposit
TI.MAMME
22.11.2021 - 08:000
Aggiornamento : 23.11.2021 - 17:02

Post parto: far pace con il proprio corpo

Dietro ogni apparente difetto si nasconde una nuova opportunità

Ogni neo mamma si ritrova al cospetto con due grandi verità: la nascita della propria creatura e le trasformazioni del proprio corpo. I due volti della stessa medaglia, tanto diversi tra loro ed emblema di novità particolarmente impegnative. Tutti sappiamo quanto sia impegnativo e coinvolgente occuparsi del neonato, ma non tutti diamo stesso peso all’importanza del nuovo aspetto fisico con il quale ogni donna si trova a convivere. Chili di troppo, smagliature, pelle spenta: perché non tutte le donne sono come le star capaci di apparire in pubblico pimpanti e smaglianti poco dopo un parto!

Le donne che vivono lontano da ribalte e riflettori sono ugualmente belle, ma a volte si dimenticano di valorizzare la loro bellezza, tutte prese dalla cura del loro piccolo tesoro. In realtà ogni difetto apparso dopo la gravidanza e il parto è, in realtà, una risorsa da sfruttare a proprio vantaggio. I chili di troppo sono un ottimo incentivo a recuperare la forma perduta grazie alla necessità di mangiare meglio – visto che il cibo assunto passa nel latte da dare al piccolo – e fare costantemente esercizio: prendere in braccio il bebè, cullarlo, pulirlo. E se non bastasse ci sono le passeggiate con il passeggino: efficaci e salutari. I capelli che appaiono più radi e meno lucenti, tornano in splendida forma entro sei mesi dal parto, apparendo anche più belli e corposi di prima. Il ventre piatto potrà essere recuperato con pazienza e costanza ed anche con l’aiuto della genetica, mentre allenare il pavimento pelvico avrà ricadute positive anche sulla qualità del sesso.

La pelle splendente sfoggiata in gravidanza non tarderà a tornare se l’alimentazione sarà stata corretta già durante la gestazione, mentre una ricerca ha dimostrato che la gravidanza ha conseguenze positive anche sulla salute del seno, le cui cellule diventano più resistenti al cancro se la neo mamma ha meno di trent’anni, e sull’attenuazione dei problemi di endometriosi. Se tutto questo non bastasse si può puntare sulla comodità, visto che il peso acquisito in gravidanza può provocare l’allungamento dei piedi a causa dell’abbassamento dell’arco plantare. Una buona scusa per indossare scarpe comode, invece di vertiginosi tacchi e fastidiosi modelli.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-06 12:39:10 | 91.208.130.89