mobile report Segnala alla redazione
LUGANO
21.02.2018 - 07:000

Osteria, trattoria o ristorante: qual è la differenza?

Spesso usati senza troppi criteri, questi tre termini indicano strutture con caratteristiche diverse: scopriamo che cosa li contraddistingue

LUGANO - Osterie, trattorie, ristoranti… tutti li abbiamo frequentati, a tutti piacciono. Tuttavia, quanti di voi saprebbero definire quale sia la differenza tra queste strutture?
Prima che sorga il dubbio, vi anticipo subito che una differenza c’è, sebbene sottile, ed è determinata soprattutto dalle origini storiche di questi tre tipi di locali.

Partiamo dalle osterie: la stessa etimologia della parola fa riferimento all’ospitalità. Essa, infatti, deriva dal latino hospes, da cui sono in seguito derivati gli antichi termini francesi oste e ostesse.
Quando, in epoca medievale, cominciarono a nascere questi luoghi, li si poteva trovare soprattutto lungo strade di passaggio e commercio. Oltre a fungere da punti di ristoro, ben presto cominciarono a rappresentare anche luoghi d’incontro, di relazioni sociali.

Fermandosi all’osteria, si poteva trovare alloggio e, soprattutto, vino. La somministrazione di pasti veri e propri, infatti, non era prerogativa delle osterie di una volta. Erano luoghi in cui si beveva e il cibo, solitamente, serviva per accompagnare la bevuta in corso. È stato con il passare del tempo e della storia che, progressivamente, l’osteria è cambiata e si è adattata a servizi più convenzionali. Se ne trovano diverse anche in Ticino, mentre alcune delle più antiche in territorio italiano, come l’Osteria del Sole a Bologna, sono ancora fedeli al servizio degli antenati: è possibile bere del vino, mangiare qualche stuzzichino, all’occorrenza portarsi un pranzo al sacco da consumare ai tavoli del locale.

Veniamo invece alle trattorie. Questo tipo di esercizi hanno due caratteristiche che, solitamente, le distinguono dai ristoranti e dalle osterie: sono mediamente economiche e offrono piatti legati alla tradizione locale. La tipicità è uno dei tratti più affascinanti che posseggono le trattorie, molto efficace anche a livello turistico. Quante volte, visitando una città italiana o ticinese, cerchiamo di fermarci a mangiare specialità tipiche in un posto tipico? L’enogastronomia è una parte fondamentale della cultura di un luogo e dell’esperienza che può offrire a chi è di passaggio.
Le trattorie fanno della propria semplicità una forza: pochi piatti, tradizionali e… buoni! Questi locali sono una delle tante prove del fatto che “semplicità” non è sinonimo di “trascuratezza”.
Proprio perché i piatti sono cucinati e curati secondo la tradizione, solitamente con ingredienti e prodotti locali, è difficile che le trattorie abbiano una cattiva reputazione.
Anche l’arredamento, di solito, rispecchia l’atmosfera del locale: è tipicamente rustico e poco formale, alla buona.

Ultimi, ma non ultimi, i ristoranti. Questa è senza dubbio una categoria più ampia ed eterogenea delle precedenti. Innanzitutto, al contrario di osterie e trattorie, non sono per forza legati alle tipicità locali. Ci sono tanti tipi di ristoranti per altrettanti tipi di cucina etnica, come quella giapponese o brasiliana, oppure thailandese, greca, indiana… allo stesso modo in cui esistono ristoranti specializzati dei piatti di carne o di pesce.
Non solo: è proprio del ristorante avere spazi più formali e gerarchie più definite per il lavoro in sala e in cucina. Il menù spesso ha portate più ricercate, a volte addirittura sperimentali e non necessariamente, quindi, legate alle ricette della tradizione locale. Questa ricercatezza può portare, sebbene non sempre, anche a delle fasce di prezzo più alte, a dipendenza di quanto pregiati e rari siano gli ingredienti utilizzati. Ciò non significa che un locale, se definito “ristorante”, debba per forza essere più caro di una trattoria. Viceversa, alcune trattorie, magari più rinomate, non sempre si attengono a prezzi modesti!

Inutile dire che il Ciani Lugano, in questa classificazione, entra con decisione nella categoria dei ristoranti. Non a caso, all’interno del menù, i nostri ospiti troveranno sempre proposte intriganti e nuove, rigorosamente di altissima qualità. Ciò non significa non strizzare l’occhio alle tradizioni culinarie ticinesi, che è nostra premura ricordare e diffondere. Valorizzare i nostri piatti locali significa valorizzare noi stessi.

Questa rubrica è sponsorizzata dal Ciani Ristorante Lugano.

Articolo di S. Santese, scritto con il supporto di Linkfloyd

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
trattorie
locali
osteria
ristorante
osterie
differenza
trattoria
tipi
tradizione
luoghi
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-12 11:29:11 | 91.208.130.87