LIVE - CONCLUSO
STATI UNITI

La risposta di Trump: la gara è «tutt'altro che finita»

Da lunedì battaglia legale con lo scopo di dimostrare che le elezioni sono state falsate.

Il comitato elettorale afferma di non aver trovato prove dei brogli evocati da Trump.

 

Joe Biden è a un passo dal diventare il prossimo Presidente degli Stati Uniti d'America. Sta così per concludersi un Election Day prolungato su diversi giorni, caratterizzato dalla lenta conta dei voti giunti per corrispondenza, dalle proteste per le strade, e dal botta e risposta di tweet e discorsi.

Ma anche e soprattutto dall'attuale presidente che si scaglia proprio contro i voti giunti per posta prima del 3 novembre. Tutte le schede elettorali che quest'anno almeno 65 milioni di americani hanno preferito spedire per non recarsi ai seggi in tempo di pandemia. Trump urla a brogli e promette ricorsi. «Se si contano i voti legali vinco facilmente», si è spinto ad affermare in diretta dalla Casa Bianca. E ha ribadito: «La controversia legale sulle elezioni finirà alla Corte suprema». Frasi in risposta a quanto detto qualche ora prima da Joe Biden: «Non ci saranno Stati rossi o Stati blu quando vinceremo. Ci saranno solo gli Stati Uniti d'America».

Il candidato democratico alla presidenza Joe Biden guida al momento la corsa con 253 grandi elettori, mentre Trump ne ha 213. Il tutto verrà deciso con i risultati di Arizona, Georgia, Nevada, North Carolina e Pennsylvania. 

Per essere eletto presidente degli Stati Uniti d'America, il candidato - democratico o repubblicano - deve ottenere la maggioranza dei grandi elettori (270 su 538) e non quella popolare.

 

18:19

Trump annuncia una battaglia legale - L'offensiva legale di Donald Trump contro il risultato delle elezioni inizierà «lunedì per assicurare che le leggi elettorali siano rispettate e che venga eletto il legittimo vincitore». Lo afferma la campagna di Donald Trump, assicurando che «questa elezione è lungi dall'essere finita. La vittoria di Joe Biden non è stata certificata in tutti gli Stati».

18:18
keystone-sda.ch (Bruce Kluckhohn)
18:00

Il ticket Biden-Harris è il più votato di sempre - Joe Biden e Kamala Harris sono il ticket alla presidenza che ha incassato più voti nella storia americana. Mentre lo scrutinio è ancora in corso, Biden e Harris hanno ottenuto già quasi 75 milioni di voti.

17:47
keystone-sda.ch / STF (Rebecca Blackwell)
17:46

Esplode la gioia per Biden presidente - Da New York a Washington esplode l'entusiasmo in strada per la vittoria di Joe Biden. I clacson a tutto spiano festeggiano il 46esimo presidente americano fra le grida di gioia dei passanti sui marciapiedi.

Dal canto suo, Fox ancora non chiama la vittoria di Joe Biden. Il network di Rupert Murdoch non proietta la vittoria dell'ex vicepresidente Usa in Pennsylvania e quindi non è ancora in grado di mostrare il superamento di quota 270 grandi elettori.

17:41

Kamala Harris nella storia - Con la vittoria di Joe Biden Kamala Harris entra nella storia: è la prima vicepresidente donna della storia americana.

17:37

Biden pronto a parlare - Joe Biden parlerà al Paese in prima serata se ci saranno i risultati finali delle elezioni. Lo riportano i media americani citando fonti vicine alla campagna elettorale dell'ex vicepresidente. Da Biden si attende un discorso carico d'inviti all'unità e alla "pacificazione", dopo quanto sta succedendo da mercoledì.

17:31
keystone-sda.ch / STF (Paul Sancya)
17:31

Nbc e Cnn: «Biden è presidente» - Nbc News e Cnn hanno appena pubblicato una nuova proiezione, in base alla quale Joe Biden si è aggiudicato la Pennsylvania e con essa i 20 elettori necessari per diventare presidente degli Stati Uniti. Il risultato (se confermato) renderebbe ininfluente l'esito delle votazioni ancora aperte in Nevada, Georgia, Arizona e Carolina del Nord. A eccezione di quest'ultimo Stato, gli altri vedono il candidato democratico in vantaggio.

Anche l'Associated Press conferma la vittoria di Biden. Oltre alla Pennsylvania l'ex vice di Obama avrebbe ottenuto anche l'Arizona e i suoi 11 grandi elettori, portando così il bottino a 284.

17:12

Biden è già al lavoro - Joe Biden annuncerà lunedì la composizione della sua task force per la lotta al coronavirus. Lo riporta Axios citando alcune fonti, secondo le quali la task force avrà 12 membri. L'atteso annuncio mostra come Biden sia già al lavoro anche se non ha ancora vinto le elezioni.

16:52

Trump si dà al golf - Donald Trump lascia la Casa Bianca in quella che è la sua prima uscita dall'Election Day. Con indosso un cappellino con visiera bianco con la scritta "MAGA", acronimo di Make America Great Again, il presidente si è preso del tempo per rilassarsi ed è andato a giocare a golf.

16:47
16:47

«Ho vinto queste elezioni, e di molto» - Nuova provocazione su Twitter del presidente uscente Donald Trump, che senza alcuna evidenza numerica (in realtà si trova in netto svantaggio in quattro dei cinque stati chiave) si auto-incensa come vincitore delle presidenziali. «Ho vinto queste elezioni, e di molto», scrive sul proprio profilo Trump. Il cinguettio, come diversi altri, è stato bollato dal social come «infondato». Lo scrutinio è infatti ancora in corso e nessun vincitore è stato ancora proclamato. «Queste elezioni sono state un completo disastro», aggiunge in un altro post facendo riferimento al caso della Georgia, le cui contee hanno usato lo stesso software che hanno presentato problemi in Michigan.

16:09

Scatto di Biden in Pennsylvania: è a +0.5% - Joe Biden continua ad allungare in Pennsylvania, dove è avanti di quasi 29'000 voti, per l'esattezza 28'883. L'ex vicepresidente è al 49,6%, Donald Trump al 49,1%. La legge dello Stato prevede una nuova conta nel caso in cui il margine di scarto fra i due candidati sia inferiore allo 0,5% dei voti totali.

15:50

I legali di Donald Trump terranno una conferenza stampa a Philadelphia alle 17 ora svizzera. Lo annuncia il presidente Usa su Twitter. L'appuntamento è al Four Seasons. La Pennsylvania, dove si trova Philadelphia, è uno degli Stati chiave nella corsa alla Casa Bianca e non è ancora stato assegnato.

15:37

Donald Trump si prepara a una possibile sconfitta ma non a concedere la vittoria a Joe Biden. Negli ultimi giorni i consiglieri del presidente avrebbero cercato di convincerlo a rilasciare un dichiarazione pubblica per impegnarsi a una transizione pacifica nel caso perdesse. Al momento non è previsto invece nessun discorso per concedere una possibile vittoria a Biden, riporta il Washington Post.

Per far andare giù il boccone amaro a Trump il suo staff sta premendo sul fatto che l'elezione non è stato un referendum su di lui, cercando di rendere così la sconfitta più dolce. Fra le molte incertezze sulla possibile reazione di Trump se la sconfitta dovesse materializzarsi c'è quella di un suo rifiuto di lasciare la Casa Bianca. Un'ipotesi ritenuta «altamente improbabile» da fonti repubblicane: la strada più probabile è che Trump lasci senza concedere la vittoria.

15:35

«Non c'è alcuna prova che ci siano stati brogli» o «voti illegali» alle elezioni americane. Lo afferma Ellen Weintraub, componente della Commissione elettorale federale, alla Cnn. Weintraub ha parlato di «pochissime denunce» di eventuali scorrettezze, ma nessuna di queste suffragata da prove.

15:34
Keystone
15:15

«Ci auguriamo che Donald Trump conceda la vittoria con dignità» se dovesse perdere le elezioni. Lo afferma il board editoriale del Wall Street Journal, quotidiano parte dell'impero di Rupert Murdoch.

«Trump ha tutto il diritto di chiedere un riconteggio dei voti negli Stati» dove il distacco è ridotto, mette in evidenza il Wall Street Journal precisando come, per quanto riguarda le accuse di frode, «la campagna di Trump dovrà dimostrarle e farsi valere in tribunale».

 «Trump odia perdere e senza dubbio combatterà fino alla fine. Ma se fosse sconfitto dovrebbe aiutare se stesso e il Paese onorando le tradizioni democratiche americane e lasciando con dignità», aggiunge.

14:55

Trump è tornato a lanciare le sue accuse. «Decine di migliaia di voti illegali sono stati ricevuti dopo le ore 20 dell'Election Day, cambiando i risultati in Pennsylvania e in altri Stati» ha affermato in una serie di tweet che non sono stati cancellati ma che il social network considera «controversi» e dal contenuto potenzialmente «fuorviante».

«Questo potrebbe cambiare il risultato in molti Stati, inclusa la Pennsylvania, che tutti pensavamo fosse stata vinta facilmente per poi vedere il vantaggio sparire senza poter monitorare per lunghi intervalli temporali cosa stava accadendo» nei seggi.

«Durante quelle ore qualcosa di brutto è accaduto. Le porte sono state bloccate e le finestre sono state coperte in modo che chi doveva monitorare non ha potuto farlo», ha insinuato il presidente uscente.

09:02

Joe Biden allunga in Georgia. L'ultimo aggiornamento delle cifre da parte della CNN segnala che il candidato democratico ha ora 7'248 voti di vantaggio su Donald Trump. Per quanto riguarda gli altri stati chiave ancora in gioco, l'ex vice presidente si trova avanti anche in Nevada (+22'657), in Pennsylvania (+28'833) e in Arizona (+29'861).

08:06
keystone-sda.ch / STF (Carolyn Kaster)
08:04

«Uniti e calmi». Nella notte, Joe Biden ha parlato alla popolazione americana, invitandola alla pazienza in attesa del verdetto delle elezioni. «I numeri ci raccontano una storia convincente. Vinceremo questa corsa», ha detto l'ex vice presidente, che al momento mantiene il vantaggio in Pennsylvania, in Georgia (con un margine ridottissimo), in Nevada e in Arizona (dove il voto postale, in controtendenza con quanto sta accadendo negli altri stati, sta invece premiando Trump che nelle ultime ore ha ricucito parte della distanza). 

23:53

Stati in bilico

Vantaggio di Biden:

- Georgia 4'182 voti

- Pennsylvania 14'541

- Nevada 20'137

- Arizona 39'400

Vantaggio di Trump: 

- North Carolina 76'673

22:38

Biden sempre avanti in quattro Stati in bilico, Trump in uno - Biden rimane in vantaggio di 13'641 voti in Pennsylvania (96% delle schede scrutinate), di 20'137 in Nevada (94%) e di 39'769 in Arizona (94%). Si tratta di vantaggi su Trump che vanno dallo 0,2% (Pennsylvania) all'1,6% (Nevada). Solo 1'616 schede (in favore di Biden) separano invece i due contendenti nella combattutissima Georgia.

Tra gli Stati in bilico, Trump ha il naso avanti solo in Carolina del Nord: 76'737 voti di vantaggio (1,4% in più di Biden) con spoglio completo al 95%.

A continuare a essere contate sono al momento le schede inviate per posta, che tendono a favorire Biden. Al contrario dei sostenitori di Trump, i suoi elettori si sono infatti affidati massicciamente a questa modalità di voto.

20:38

Voti contati con riserva da separare - Come riporta la CNN, un giudice dello Stato della Pennsylvania ha stabilito la separazione di un numero imprecisato di voti "provvisori", ossia contati con riserva in attesa di verifica della loro legittimità. Altri ordini simili potrebbero seguire, ha segnalato. La decisione potrebbe dare nuovo slancio alle cause legali promesse da Trump contro i voti per posta scrutinati dopo le elezioni.

20:04

Trump: «Serve trasparenza» - «Gli americani meritano una totale trasparenza» sul voto: «Perseguiremo ogni via legale». Lo ribadisce Donald Trump in un comunicato diffuso dalla sua campagna elettorale.

«Riteniamo che gli americani meritino una totale trasparenza sul conteggio dei voti e sul processo di certificazione delle elezioni. Questo è per l'integrità dell'intero processo elettorale», afferma Trump.

 

«Fin dall'inizio abbiamo detto che tutti i voti legali devono essere contati e che quelli illegali non devono essere contati, ma abbiamo incontrato la resistenza dei democratici su questo principio di base - mette in evidenza il presidente uscente -. Seguiremo tutte le vie legali per garantire che gli americani abbiano fiducia nel governo. Non smetterò mai di battermi per voi e il nostro Paese».

19:53

«Non aspettiamo Trump per dichiarare vittoria» - La campagna di Joe Biden non intende attendere Donald Trump e una sua concessione della vittoria per dichiarare di aver vinto. «Non è Donald Trump che decide chi vince le elezioni. Decidono gli americani», dicono dallo staff dell'ex vicepresidente mentre sono in corso i preparativi per un discorso di Biden alla nazione in serata.

19:46

«Accuse di brogli senza fondamento» - «Mentre alcuni, tra cui il presidente, continuano a diffondere accuse senza fondamento di brogli, quello che vediamo qui a Philadelphia è semplicemente la democrazia». Così il sindaco della città, Jim Kenney, in conferenza stampa. «La nostra città è un esempio splendente di come si gestisce un'elezione correttamente. A Dio piacendo, vogliamo una transizione pacifica di poteri», ha aggiunto.

19:45

Graham: «Pronto a collaborare con Biden» - Dopo aver annunciato ieri una donazione di mezzo milione di dollari agli sforzi legali della campagna di Donald Trump per contestare una vittoria del rivale Joe Biden, il senatore repubblicano Lindsey Graham si è detto oggi pronto a collaborare con il democratico se dovesse risultare eletto.

19:06

Biden allunga in Pennsylvania - Joe Biden è sempre più avanti a Donald Trump in Pennsylvania con un vantaggio di oltre 12'000 voti. Il candidato democratico è quindi al 49,5% rispetto al 49,3% del presidente. Lo riferisce la Cnn.   

18:42

Biden dovrebbe parlare al Paese durante la notte - La campagna di Joe Biden starebbe organizzando un evento a Wilmington, nel Delaware, da dove il candidato democratico sta seguendo l'andamento dello spoglio elettorale. Secondo indiscrezioni, l'appuntamento sarebbe durante la prima serata sulla Costa Est (tra le 2 e le 5 di sabato in Svizzera), quando l'ex vicepresidente dovrebbe parlare al Paese.

 

17:37

Joe Biden aumenta il proprio vantaggio anche in Nevada. Un nuovo aggiornamento ha aumentato il divario tra i due candidati: Biden è ora al comando con 22'076 schede in più rispetto a Donald Trump.

17:24

Il vantaggio di Joe Biden su Donald Trump è aumentato ancora in Pennsylvania. Il candidato democratico ha al momento 8'867 schede in più di Donald Trump. 

17:13

Nuovo aggiornamento dall'Arizona. Con l'aggiunta di altri 60'000 voti conteggiati, Donald Trump ha ridotto il divario che lo separa da Joe Biden a 43,569 voti, quando il 92% dello spoglio è stato completato.

Mancano ancora 220'000 voti. Per riuscire a superare Biden, Donald Trump dovrebbe riuscire a ottenere almeno circa 60% delle schede mancanti.

17:10

Nancy Pelosi definisce già Biden come il «presidente eletto» - «È chiaro che il ticket Biden-Harris vincerà la Casa Bianca», ha affermato la presidente della Camera dei rappresentanti americana, Nancy Pelosi, riferendosi a Joe Biden come al «presidente eletto» nonostante la sua vittoria non sia stata ancora dichiarata. «Non abbiamo vinto tutte le battaglie alla Camera, ma abbiamo vinto la guerra», aggiunge.

 

16:49

In Georgia sono rimasti solo poco più di 4'000 voti da contare. In ogni caso, vista la differenza minima tra i due candidati, ci sarà poi un riconteggio. Lo ha confermato il Segretario di Stato della Georgia, Brad Raffensperger.

Al momento, Joe Biden è in vantaggio per soli 1'579 voti.

16:17

La reazione di Donald Trump agli ultimi risultati non si è fatta attendere: il Presidente si è espresso sulla sempre più probabile sconfitta in Pennsylvania, diffondendo ancora una volta preoccupazioni (infondate) sull'integrità del conteggio dei voti a Philadelphia.

«Philadelpiha ha una storia marcia per quanto riguarda l'integrità delle elezioni», ha scritto Trump in un tweet, attribuendo la citazione a Stuart Varney dell'emittente Fox Business.

16:05

Joe Biden ha aumentato ancora il proprio vantaggio in Pennsylvania, ora è davanti di 6'737 voti. Con una vittoria in Pennsylvania, lo ricordiamo, Biden sarà eletto Presidente.

15:56

Lo staff della campagna di Donald Trump ha dichiarato che contesterà la vittoria di Joe Biden, definendo «false» le proiezioni che danno Joe Biden come vincitore di una gara che è ancora «lontano dall'essere finita».

Le dichiarazioni arrivano dal consulente generale della campagna elettorale di Donald Trump, Matt Morgan, che ha spiegato che in seguito ai riconteggi in Georgia e al controllo sulle (presunte) irregolarità registratesi in Pennsylvania e Nevada «sarà Trump a essere rieletto». 

15:35

La maggior parte delle restanti schede elettorali ancora da contare in Pennsylvania arriverà da Philadelphia e dalle zone limitrofe, spiega la Cnn, un'area in cui, per ora, i voti sono largamente a favore del candidato democratico Joe Biden. A Philadelphia devono essere contati ancora 25'000 voti, secondo un funzionario della città.

Nel frattempo, giornalisti e personale aggiuntivo dei servizi segreti statunitensi si sono riuniti a Wilmington, in Delaware, in attesa che Biden dichiari la vittoria definitiva. Lo comunica un reporter del Guardian, presente sul posto.

15:30
Keystone
15:29

L'aviazione statunitense, comunica la Cnn, ha chiuso lo spazio aereo sopra l'abitazione di Joe Biden, in Delaware, dove il candidato democratico farebbe il proprio discorso in caso di elezione. Un'altra indicazione che potremmo essere molto vicini al verdetto finale.

15:26

Se si confermasse la conquista della Pennsylvania, Joe Biden diventerebbe il prossimo Presidente degli Stati Uniti.

Alcuni sondaggisti stanno già definendo le proiezioni, ma al momento non c'è ancora una chiamata ufficiale. In ogni caso, c'è fermento nell'aria, e una transizione presidenziale è sempre più vicina.

14:59

Biden sorpassa Trump anche in Pennsylvania, con 5'587 voti in più dell'avversario. Al momento è stato scrutinato il 95% delle schede.

14:47

«Ecco come deve funzionare nel nostro grande Paese. Ogni voto legale deve essere conteggiato. Tutti i voti espressi in maniera illegale, no. Tutte le parti devono attenersi all'iter. E i tribunali esistono per applicare le leggi e risolvere le dispute». Lo ha twittato il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell nella prima dichiarazione dopo l'intervento di Donald Trump nella notte.

14:04
Keystone
13:46

La campagna di Donald Trump prosegue con la propria linea legata alla presunta «frode elettorale» in corso.

Come comunica la Cnn, lo staff del tycoon avrebbe istituito una hotline per rispondere alle chiamate (di segnalazioni, chiarimenti o domande) in arrivo dagli elettori di tutto il Paese su possibili brogli elettorali.

In ogni caso, nonostante l'insistenza del Presidente, non ci sono al momento prove legittime dell'esistenza di eventuali illeciti.

12:21

Se Donald Trump perdesse la Georgia non potrebbe più arrivare alla quota fondamentale di 270 grandi elettori.

Come conferma l'agenzia di stampa Keystone-ATS, in quel caso sarebbe però possibile l'incredibile ipotesi di un pareggio. Se Joe Biden, infatti, vincesse in Georgia, perdendo però in tutti gli altri Stati in cui il conteggio non è ancora definitivo, si realizzerebbe un surreale scenario di 269 grandi elettori a testa per i due candidati.

Una possibilità che comunque è decisamente improbabile. Se si realizzasse, comunque, la decisione sul Presidente verrebbe presa dalla Camera dei rappresentanti del Congresso. 

11:48

Biden allunga in Georgia, dove è presente una numerosa comunità afroamericana. Lo "stacco" è passato da 917 a 1'096 voti. 

Il bilancio in quattro Stati chiave è al momento il seguente:

- Georgia (99% dei voti): Biden +1'096

- Nevada (89% dei voti): Biden +11'438

- Pennsylvania (94% dei voti): Trump +18'229

- Arizona (90% dei voti): Biden +47'052

11:10
CNN
10:59
Keystone
10:42

Per la prima volta Biden passa in vantaggio in Georgia con 917 voti in più di Trump. Scrutinato il 99% delle schede.

All'inizio della giornata di ieri la distanza tra il democratico e Donald Trump era di 18mila voti.

09:10

Trump (come spesso accade) affida a Twitter i suoi pensieri durante la notte, mentre la corsa alla presidenza continua, con Biden considerato a un passo dalla Casa Bianca. «Vinco facilmente la presidenza con i voti legittimamente espressi - scrive -. Agli osservatori non è stato consentito, in alcun modo o forma, di svolgere il proprio lavoro e quindi i voti accettati durante questo periodo devono essere considerati illegali. La Corte Suprema degli Stati Uniti dovrebbe decidere!». E il Tycoon si scaglia anche contro il social, che di recente ha censurato suoi diversi tweet. «È fuori controllo», aggiunge.

08:34

Prosegue il testa a testa. In Georgia (16 grandi elettori) e Pennsylvania (20) sono stati scrutinati oltre il 95% dei voti e si assiste a una situazione di sostanziale parità. Secondo la CNN in Georgia il vantaggio di Trump si sarebbe ridotto a soli 665 voti. 

In Nevada (6) e Arizona (11) Biden resta leggermente in testa. In North Carolina resiste invece Trump, anche se lo scarto è di poco superiore all'1%.

Joe Biden, lo ricordiamo, ha attualmente 253 grandi elettori. Donald Trump 213. Ne servono 270.

08:24
Keystone
08:23

Intanto anche un altro Stato chiave viene messo sotto pressione. La campagna di Donald Trump ha avviato un'azione legale in Nevada - riferisce Abc - contro presunte irregolarità nel controllo e nella verifica dei voti.

08:17

Gli occhi sono puntati sulla Pennsylvania, che attribuisce 20 grandi elettori. Tutto il team di Joe Biden - riferisce la CNN - tiene costantemente d'occhio l'aggiornamento dello spoglio. La sensazione è che potrebbe essere proprio questo stato chiave a regalare la vittoria al democratico. Se, infatti, non basterebbe a Trump per riconfermarsi presidente (attualmente il Tycoon è a 213 grandi elettori), per Biden significherebbe la vittoria (con gli attuali 253, supererebbe i 270 necessari per essere eletto).

07:56

Nel frattempo Biden si prepara alla vittoria. La sua campagna ha prorogato l'affitto delle sale del Wilmington Convention Center, da cui il democratico vorrebbe tenere il suo primo discorso da presidente. Inoltre, i Servizi segreti hanno inviato sul posto una squadra di rinforzi per aumentare la protezione, come riferisce il Washington Post.

07:27
CNN - 7.00 (ora svizzera)
La situazione nei cinque Stati chiave.
07:25

E l'attuale presidente degli Stati Uniti, mentre a tutta America parlava di "aver vinto le elezioni se si contano i voti legali" è stato interrotto dai network tv che comprendono Abc, Cbs e Msnbc. L'anchor di Msnbc, Brian Williams, ha pure commentato: «Ci troviamo ancora nella posizione inusuale non solo di interrompere il presidente ma di correggerlo». 

 

E Facebook ha rimosso un gruppo - "Stop the Steal" - in cui i fan di Donald Trump pubblicavano post dalla retorica violenta e sul furto delle elezioni da parte dei democratici. Gli inviti erano a «scendere in campo per proteggere l'integrità del voto». In un solo giorno c'erano state 365mila adesioni e il gruppo era in crescita al ritmo di 1000 nuovi membri ogni 10 secondi. Un portavoce del social network ha spiegato: «Il gruppo era organizzato intorno alla delegittimazione del processo elettorale e abbiamo visto preoccupanti inviti alla violenza da parte di alcuni suoi membri».

07:20

Biden ha commentato su Twitter l'intervento di Trump dalla Casa Bianca. «Nessuno ci porterà via la nostra democrazia. Né ora né mai. L'America è andata troppo avanti, ha combattuto troppe battaglie e ha sopportato troppo per lasciare che accada».

07:09

È parità fra Donald Trump e Joe Biden in Georgia, quando sono stati scrutinati il 99% dei voti e ne mancano all'appello circa 16'000. I due candidati sono al 49,4%.

07:07

Nella (nostra) notte Donald Trump ha tenuto un altro discorso, dalla Casa Bianca, per rispondere a Joe Biden. «Il nostro obiettivo è proteggere l'integrità delle elezioni, non consentiremo che ce le rubino, che i nostri elettori siano silenziati - ha detto -. Se contate i voti legali sto facilmente vincendo. Se contate i voti illegali... loro stanno cercando di rubarci le elezioni».

Il Tycoon non molla la presa e continua a insistere su corruzione e brogli. E punta pure il dito contro i sondaggi preelettorali, definendoli «falsi e ridicoli», realizzati per creare un «momento positivo» a favore del suo sfidante. «Non c'è stata alcuna onda blu, semmai un'onda rossa».

 

Trump e la sua campagna non hanno intenzione di cedere, in caso di non vittoria. «La battaglia del voto finirà alla Corte Suprema», ha assicurato.

07:07

Il democratico Joe Biden ha parlato (di nuovo) al popolo e lo ha fatto da quasi presidente. «Non ho alcun dubbio che vincerò queste elezioni», ha detto con sicurezza. Per poi contrattaccare Donald Trump: «Il voto è segreto ed è la volontà degli elettori che sceglie il presidente. Ogni voto deve essere contato». Ha poi invitato alla calma, «perché il processo democratico sta funzionando» e «sapremo qualcosa molto presto».

06:49
Keystone
19:56

Nevada: altri aggiornamenti domani - Le autorità del Nevada prevedono di fornire un ulteriore aggiornamento sul conteggio dei voti alle 13 di domani (le 19 in Svizzera), ma hanno avvisato che potrebbero ricevere altre schede da contare la prossima settimana e che gli scrutatori hanno tempo sino al 12 novembre per inserire nel sistema le schede provvisorie, quelle per le quali bisogna accertare l'eleggibilità dell'elettore.

Le stesse autorità hanno detto di non essere a conoscenza di alcuna irregolarità e di essere preoccupate per la sicurezza dei dipendenti che contano i voti. Al momento, con l'89% dei voti scrutinati, Joe Biden è davanti a Donald Trump, 49,4% a 48,5%

 

19:35

Sconfitta (anche) legale anche nel Michigan - Nuova sconfitta legale di Donald Trump nella battaglia sullo spoglio dei voti: un giudice di una corte statale del Michigan ha respinto il ricorso della campagna del presidente per fermare il conteggio dei voti.

18:24

Biden allunga in Nevada - Joe Biden è avanti in Nevada di 12'000 voti su Donald Trump. Lo riporta la Cnn, sottolineando che il democratico sta allungando sul presidente. L'ultima rilevazione infatti gli concedeva un vantaggio di 7'000 schede. Ora è a +1%. Il Nevada assicurerebbe 6 voti elettorali al candidato democratico, un contributo che potrebbe essere fondamentale per la sua eventuale elezione.

 

18:00

Anche la Georgia respinge l'azione legale Trump - Un giudice della Georgia ha respinto l'azione legale avviata dalla campagna di Donald Trump sui voti. Nel ricorso Trump aveva chiesto di assicurare il rispetto delle leggi sui voti per corrispondenza e chiesto di fermare il conteggio.

 

17:57

Trump: «Sfideremo tutti in giustizia per frode elettorale» - Mentre il margine che lo separa da Joe Biden continua ad assottigliarsi in Pennsylvania, Donald Trump torna a urlare alla frode elettorale, atteggiamento che non ha mancato di suscitare qualche imbarazzo nel suo stesso partito: «Sfideremo per via legale tutti gli Stati recentemente rivendicati da Biden, per brogli elettorali e frode elettorale statale. Un sacco di prove, guardate i media. VINCEREMO! Prima l'America!».

17:42

La squadra di Biden: «I nostri dati indicano che sarà presidente» - «I nostri dati mostrano che Joe Biden sarà il prossimo presidente». Lo afferma la responsabile della campagna di Joe Biden, Jen O'Malley Dillon. La squadra di Biden si dice fiduciosa per la vittoria in Arizona e prevede una vittoria in Nevada. «Siamo assolutamente fiduciosi che Joe Biden sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti», aggiunge O'Malley Dillon.

 

17:21

La Pennsylvania respinge l'azione legale di Trump - «La campagna elettorale è finita, i voti sono stati espressi e ora è il momento di contarli e rispettare la volontà degli elettori. Non consentirò a nessuno di fermare il processo di conteggio. Si tratta di voti legali e saranno contati». Lo afferma il procuratore generale della Pennsylvania, Josh Shapiro, respingendo l'azione legale della campagna di Donald Trump.

La giustizia della Pennsylvania si è limitata a permettere agli osservatori della campagna di Trump di avvicinarsi di più agli scrutatori che contano i voti al fine di controllare il loro operato. Su Twitter, il presidente uscente l'ha comunque definita come una «grande vittoria» legale.

15:57

Mancano solo 50'000 voti in totale da contare in Georgia. Il segretario di Stato Brad Raffensperger ha detto che un aggiornamento è previsto alle 16.30 (ora svizzera). Donald Trump è attualmente in vantaggio di circa 18'000 voti su Joe Biden, ma le ultime schede elettorali che sono state contate hanno favorito il candidato democratico. Si prospetta quindi un risultato finale estremamente vicino. Nel frattempo, continua il botta e risposta tra Joe Biden e Donald Trump su Twitter. Mentre Biden ha scritto «Contate ogni voto!», il tycoon ha ribattuto: «Fermate il conteggio!».

12:47
Keystone
12:32

Gli occhi del Paese rimangono al momento puntati su Georgia e Arizona. Nel primo caso, Trump è in leggero vantaggio, con Biden che sta rosicchiando il divario, in particolare grazie ai voti della città di Atlanta. Al momento sono 18'000 i voti che li separano, un'inezia. Nel secondo Stato, invece, è Trump che si sta avvicinando a Biden, che sta tenendo duro con un vantaggio di circa 65mila schede.

11:00

La più grande contea della Georgia, Fulton, ha meno di 10'000 schede ancora da contare. Il lavoro degli scrutinatori sta proseguendo durante tutta la notte, al ritmo di circa 3'000 schede all'ora. 

Al momento in Georgia è ancora in leggerissimo vantaggio Trump (49,6%, contro i 49,2% di Biden), ma la contea di Fulton, che comprende la città di Atlanta, è storicamente democratica. Il testa a testa è serratissimo.

09:12

Anche in Arizona è testa a testa. Secondo quanto riferisce la CNN, lo scarto attuale tra Biden e Trump sarebbe di circa 10'000 voti. Maricopa, la contea più popolosa dello Stato, alle 8.30 annunciava 912'585 voti per Biden e 838'071 per Trump, mentre lo spoglio è ancora in corso.

08:54

In Nevada (6 grandi elettori) sono finora stati scrutinati il 75% dei voti. Attualmente il vantaggio di Joe Biden su Trump è inferiore all'1%. Il che conferma lo stato di "too close to call". Il segretario di Stato del "Silver State" ha assicurato che lo spoglio «sta procedendo nei tempi previsti».

08:21

Si riapre la partita anche in Georgia - La contea di DeKalb, in Georgia, una grande roccaforte democratica appena fuori Atlanta, ha finito di contare le ultime schede elettorali del voto per posta. Lo riferisce la Cnn che assegna il vantaggio a Joe Biden su Donald Trump con l'83% dei consensi contro il 16% per un totale di 127'019 schede scrutinate. Continua invece il conteggio nella contea di Fulton, la più popolata in Georgia, con 14'000 schede ancora da contare. Quando manca il 5% dello scrutinio, il vantaggio del presidente uscente si è ridotto notevolmente anche in questo Stato (16 grandi elettori) e attualmente il divario è solo di 0.5 punti percentuali (49.6% a 49.1%).

 

07:18

Il "caso Arizona"

Fox News e l'Associated Press hanno dato ieri mattina (24 ore fa) Joe Biden vincente in Arizona (11 grandi elettori). Una mossa che ha scatenato l'ira di Donald Trump e dei suoi sostenitori. Ma per altri media - tra cui CNN, che dà comunque il democratico in vantaggio nello Stato - l'Arizona è "too close to call", ancora da assegnare.

Una situazione che cambia di molto le carte in gioco: Joe Biden è (per la CNN) attualmente a 253 voti elettorali. Con l'Arizona sarebbe invece a 264, molto più vicino alla conquista dei 270 necessari per vincere la Casa Bianca.

07:08

Il destino delle elezioni presidenziali è appeso allo spoglio di alcuni Stati chiave: Nevada (6 grandi elettori), Georgia (16), North Carolina (15) e Pennsylvania (20).

06:59

È stata una notte di manifestazioni a Minneapolis e a Portland, dove la gente in strada rivendicava il diritto di permettere che il conteggio dei voti si svolgesse senza pressioni. Alcuni sostenitori di Trump, invece, hanno preso di mira un centro elettorale nella contea di Maricopa, in Arizona, dove è in corso una gara all'ultimo voto. Lo sceriffo della Contea ha schierato alcuni agenti in tenuta anti sommosa per difendere il centro elettorale da eventuali assalti.

06:36
CNN - 6.28 (ora svizzera)
06:34
Keystone
23:58

Alaska, Arizona, Georgia, North Carolina, Nevada, Pennsylvania: sono questi i 6 Stati americani in cui deve ancora essere pronunciato un vincitore certo. Con 253 voti elettorali, a Joe Biden basterebbero l'Arizona (11 grandi elettori) e il Nevada (6) per dare scacco matto a Trump. Tra conteggio dei voti postali ancora in corso, accuse di brogli e cause legali da parte del presidente uscente, però, la conferma su chi, tra Biden e Trump, governerà gli Stati Uniti nei prossimi quattro anni non è per il momento in vista.

22:30

Biden vince in Michigan - Secondo le proiezioni della CNN, Joe Biden si avvia a ottenere anche i 16 voti elettorali del Michigan. Secondo i dati riportati da Fox News, con il 99% dei voti scrutinati il candidato democratico sta vincendo con il 49,9% dei consensi nello Stato del Midwest.  

22:26

Biden: «È chiaro che stiamo vincendo» - Parlando dal Chase Center di Wilmington, nel Delaware, Joe Biden ha espresso la propria convinzione di essere sulla buona strada per la conquista della Casa Bianca: «E ora, dopo una lunga notte di conteggi, è chiaro che stiamo vincendo in abbastanza Stati per raggiungere i 270 voti elettorali necessari per vincere la presidenza», ha dichiarato il candidato democratico come riporta la CNN. 

22:03

Trump dichiara vittoria in Pennsylvania - La campagna di Donald Trump dichiara la vittoria in Pennsylvania, uno degli Stati chiave (20 voti elettorali) dal quale non è ancora emerso un vincitore e dove è ancora in corso lo scrutinio. Con l'85% dello spoglio completato, i risultati diffusi da Fox News danno qui il presidente uscente in vantaggio (52,2% dei consensi).

 

21:28

Azione legale anche in Pennsylvania - La campagna di Donald Trump avvia una azione legale anche in Pennsylvania per lo scrutinio dei voti inviati per posta nello Stato, uno di quelli chiave nella conquista alla Casa Bianca.

 

 

20:34

Joe Biden vince in Wisconsin. Lo prevedono le proiezioni della CNN. Lo Stato del Midwest conta 10 grandi elettori. Il candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti raggiunge così i 248 voti elettorali. 

19:44

Biden il più votato di sempre - Joe Biden batte Barack Obama. L'ex presidente nel 2008 aveva conquistato 69.498.516 voti, affermandosi come il candidato che ne ha raccolti di più nella storia delle presidenziali americane. Mentre lo scrutinio è ancora in corso, Biden ha già raccolto 69.589.840 voti, superando il suo ex capo. Biden è attualmente in testa su Donald Trump per il voto popolare, con il presidente che finora ha incassato 66.706.923 voti.

19:08

Riconteggio in Wisconsin? - Lo staff di Donald Trump denuncia irregolarità in diverse contee del Wisconsin e annuncia che Donald Trump potrebbe richiedere il riconteggio delle schede e farlo «immediatamente». «Ci sono indicazioni di irregolarità in alcune contee del Wisconsin che sollevano seri dubbi sulla validità del risultato», afferma Bill Stepien, il manager della campagna di Trump.

18:22

Conteggiate tutte le schede in Wisconsin: «Biden avanti» - Tutte le schede in Wisconsin sono state conteggiate, secondo quanto riportano le autorità locali. Al momento, comunque, nessuno dei media americani ha dichiarato un vincitore nello Stato. La commissione elettorale del Wisconsin, secondo quanto riportato da media, indica comunque un vantaggio di Joe Biden.

16:48

Biden è fiducioso, il suo staff: «Sarà lui il prossimo presidente»

"Siamo fiduciosi sul fatto che Joe Biden sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti". Lo afferma Jen O'Malley Dillon, il manager della campagna dell'ex vicepresidente. Anche Biden ci crede. "Non avremo pace finché ogni voto non sarà contato" ha scritto si Twitter il candidato, poco prima del briefing della sua campagna per fare il punto della situazione. Campagna che ritiene di essere in corsa per conquistare la presidenza. Lo staff dell'ex vicepresidente si aspetta che il Michigan dichiari un vincitore oggi e che il vincitore sia Biden. Si prevede inoltre che una vittoria in Pennsylvania e Nevada, mentre il North Carolina sembra orientato verso Donald Trump.

16:16

Dopo il Wisconsin, anche nel Michigan si registra il sorpasso di Joe Biden su Donald Trump. I due stati insieme assegnano 26 grandi elettori che, se confermati al termine dello spoglio, porterebbero il candidato democratico a quota 264. I risultati definitivi di entrambi gli stati dovrebbero arrivare nel corso della giornata. Servirà pazienza invece per conoscere l'esito delle urne in Pennsylvania, dove al momento è Trump a condurre con un margine di quasi 600mila voti. I democratici hanno però detto di essere fiduciosi anche su questo fronte, in particolare per via dell'alto numero di schede ancora non conteggiate (siamo attorno al milione di voti, secondo quanto riferito dalla CNN). E le autorità statali sembrano concordare sul fatto che la situazione sia tutt'altro che definita: «La Pennsylvania è sicuramente in gioco».

15:27
Keystone
14:46

In Georgia, North CarolinaWisconsin e Michigan restano da conteggiare meno del 10% delle schede. Negli ultimi due la situazione resta imprevedibile, con uno scarto molto ridotto fra i due candidati. In Michigan il vantaggio è a favore di Trump con un margine di poco più di 13mila voti quando mancano circa 540mila schede da conteggiare. In Wisconsin conduce invece Biden, con un vantaggio di 20'748 voti a fronte di 173mila schede in attesa.

13:13

Nello stato del Michigan - che porta in dote 16 grandi elettori - la battaglia si fa sempre più serrata. Le proiezioni della CNN vedono Donald Trump in vantaggio con il 49.8% dei voti contro il 48.5% di Joe Biden. La forbice si è fatta molto più stretta nelle ultime ore. Il motivo è da ricercarsi nella Contea di Wayne, che conta per quasi un quinto dell'intera popolazione dello stato e i cui principali centri urbani sono considerati delle roccaforti democratiche, come spiegato in un'analisi da Phil Mattingly della CNN. «La maggioranza di quei voti è per posta. Sappiamo che provengono da una contea di prevalenza democratica. E molti democratici hanno scelto di votare per posta». Tradotto in cifre: nel giro di mezz'ora il vantaggio di Trump si è ridotto da 212mila voti circa a 64mila.

13:05

Il segretario di stato del Nevada - dove attualmente Joe Biden si trova in vantaggio rispetto a Donald Trump - ha annunciato che il conteggio dei voti non sarà comunicato prima di giovedì mattina. Lo stato assegna 6 voti elettorali.

11:36

In attesa dei risultati dai "battleground states", la corsa verso la Casa Bianca vede al momento Joe Biden in vantaggio su Donald Trump con 238 grandi elettori contro 213. Quanti grandi elettori ci sono ancora in gioco? Ecco il conteggio negli stati chiave in cui la situazione è ancora "too close to call": Wisconsin (10), Georgia (16), North Carolina (15), Michigan (16) e Pennsylvania (20).

11:14

Joe Biden si porta in leggero vantaggio nel Wisconsin. Nel 2016 vinse Donald Trump con uno scarto di circa 22'000 voti. Il testa a testa serrato prosegue anche nel North Carolina e in Georgia, due stati che assegnano rispettivamente 15 e 16 grandi elettori. Lunghe attese invece per Michigan e Pennsylvania.

10:41

Joe Biden verso la vittoria nelle Hawaii. Secondo le ultime proiezioni della CNN, il candidato democratico è nettamente in vantaggio su Trump (65% contro 33%) quando lo scrutinio è quasi concluso. Le Hawaii assegnano quattro grandi elettori.

10:03

Parole «oltraggiose» e «senza precedenti». La direttrice della campagna elettorale di Joe Biden, Jen O'Malley Dillon, ha duramente criticato le dichiarazioni del presidente Donald Trump riguardo al conteggio dei voti che proseguirà nei prossimi giorni. «È uno sforzo per togliere ai cittadini americani i propri diritti democratici. Non era mai accaduto nella storia che un presidente degli Stati Uniti cercasse di togliere agli americani la propria voce in un'elezione nazionale».

09:32

Joe Biden si prende tutti e quattro i grandi elettori del Maine, che come il Nebraska ha una maniera diversa per assegnarli: due spettano infatti a chi vince il voto popolare, mentre altrettanti provengono dai due congressional districts dello Stato. Nel 2016 Trump riuscì a strappare uno dei quattro grandi elettori alla Clinton. 

09:23

Trump segnalato anche su Facebook. Dopo la tirata d'orecchie subita da Twitter, il presidente viene redarguito anche da FB che ha segnalato il post in cui Trump annunciava una «grande vittoria» e pure lo streaming della dichiarazione rilasciata alla Casa Bianca. «Il conteggio dei voti è ancora in corso - precisa la segnalazione - il vincitore non c'è ancora. Lo spoglio potrebbe andare avanti per giorni o settimane».

09:16
CNN - 09.12 (ora svizzera)
Tutto invariato per quanta riguarda i grandi elettori. Biden rimane in testa con un margine risicatissimo.
08:54

Dopo il discorso del presidente, è stato il suo vice Mike Pence a prendere la parola: «Restiamo vigili e proteggeremo l'integrità del voto. Credo che siamo sulla strada giusta per la vittoria».

08:49
Keystone
08:46

Trump ha successivamente criticato duramente la procedura di voto«C'è un gruppo molto triste di persone che sta cercando di togliere il voto a milioni di miei elettori», ha poi sostenuto il presidente. «Andremo alla Corte Suprema, questa è una frode contro gli americani, e un imbarazzo per il Paese», ha poi aggiunto, commentando gli sviluppi della notte elettorale con il conteggio dei voti che andrà avanti per giorni in alcuni Stati. «Eravamo pronti a celebrare un grande successo ma la nostra vittoria è stata improvvisamente sospesa», ha concluso Trump precisando che gli Stati in cui è attualmente in testa dovrebbero essergli attribuiti nonostante i voti in sospeso ancora da conteggiare.

08:31

«Ci prepariamo a festeggiare una grande vittoria». Ha esordito così Donald Trump davanti a un nutrito gruppo di sostenitori, quasi tutti senza mascherina, nel suo discorso tenuto alla Casa Bianca. «Voglio ringraziare tutti gli americani per il sostegno. Milioni e milioni di persone hanno votato per noi. Volevano spezzare il sogno americano, ma non glielo permetteremo», promette il presidente attaccando i democratici. «Abbiamo vinto in Texas e in Nord Carolina. Stiamo vincendo anche in Pennsylvania con un margine veramente enorme. L'Arizona non ci serve». La partita - aggiunge l'attuale presidente che ha seguito i primi risultati dalla East Wing della Casa Bianca con i suoi più stretti consiglieri - «non è comunque chiusa». 

08:18

Sul conteggio dei voti si è pure espressa la speaker della Camera - e acerrima rivale di Donald Trump - Nancy Pelosi: «Non è finita fino a che ogni voto non sarà contato», ha precisato la democratica. 

08:16
08:16

Donald Trump ha rotto il silenzio su Twitter: «Grande vittoria, parlerò a breve». Un suo discorso è infatti atteso a minuti alla Casa Bianca. L'attuale presidente ha pure attaccato i democratici sul social che però ha aggiunto un warning di censura al suo cinguettio. «Stiamo andando alla grande, ma stanno tentando di rubarci le elezioni. Non glielo faremo mai fare. I voti non possono essere depositati dopo che i seggi sono chiusi», ha incalzato Trump.

08:08

Da proiezioni fornite dalla CNN, l'attuale presidente Donald Trump si sarebbe aggiudicato anche il Montana e i suoi tre grandi elettori. 

08:06

Donald Trump è in vantaggio di 1.4 punti percentuali (50.09% a 48.69%) in Carolina del Nord quando sono stati scrutinati il 94% dei voti.

07:45

Biden strappa un grande elettore in Nebraska (uno dei cinque). La legge elettorale dello Stato prevede infatti che due grandi elettori siano assegnati a chi vince lo Stato e uno ciascuno a chi vince nei tre distretti elettorali in cui il Nebraska è diviso. Biden ha vinto in quello di Omaha. 

07:37

Tutta l'America rimane con il fiato sospeso. Sono numerose le proiezioni fornite dai media statunitensi. Attualmente, il New York Times conta 174 grandi elettori per Trump e 223 per Biden, mentre per la CNN quelli del presidente si attestano a 209 e quelli del rivale democratico sono a quota 219. Un'ulteriore proiezione, fornita dall'agenzia Associated Press, assegna 213 grandi elettori a Trump e 224 a Biden.

 

La vittoria in Texas (in dubbio alla vigilia) con i suoi 38 grandi elettori, Iowa e soprattutto Ohio è un grande risultato per il presidente statunitense, dopo il successo in Florida. Il candidato democratico si è dal canto suo preso New Hampshire, Arizona e Minnesota.

07:33
CNN - 07.30 (ora svizzera)
07:27

Le proiezioni della CNN danno - come preannunciato - Trump vincente in Texas, che vale 38 grandi elettori.

07:16

Il presidente Donald Trump, secondo le proiezioni della CNN, avrebbe finora 171 grandi elettori, mentre il candidato democratico Joe Biden ne avrebbe raccolti 215. 

07:12

Alla camera c'è la prima sostenitrice di QAnon a conquistare un seggio. Si chiama Marjorie Taylor Green e sostiene pubblicamente le teorie complottiste del gruppo americano. Prenderà il posto del repubblicano Tom Graves.

 

Ma c'è anche e soprattutto una prima senatrice transgender eletta nella storia degli Usa: Sarah McBride. Secondo la presidente del LGBTQ Victory Fund la vittoria della senatrice McBride «dà speranza a innumerevoli persone trans che cercano un futuro migliore», e la sua vittoria «ispirerà più persone trans a seguire le sue orme e a candidarsi per cariche pubbliche». 

07:08

La Associated Press conferma: Donald Trump vince in Florida e si aggiudica i suoi 29 grandi elettorali. Il presidente conferma anche il successo di quattro anni fa in Ohio, che vale 18 grandi elettori. Bis anche in Iowa, che ne vale 6.

06:52

Donald Trump su Twitter ha in qualche modo risposto a Joe Biden: «Stanno cercando di rubarci le elezioni, ma non glielo concederemo mai».

!!! Anche il Tycoon ha deciso che si rivolgerà a breve alla popolazione !!!

06:46

Joe Biden si rivolge ai suoi elettori: «Sapevamo che sarebbe stata lunga. Forse dovremmo aspettare domani mattina, forse ancora dopo. Ma stiamo andando bene. Sono qui per dirvi che siamo sulla strada giusta per vincere queste elezioni. Abbiamo avuto un numero senza precedenti di voti per corrispondenza e sapevamo che sarebbe stata molto lunga. Ma io aspetterò finché ogni voto non sarà contato. Ci sentiamo bene, stiamo andando nella giusta direzione. 
Abbiamo molta fiducia per la vittoria sull'Arizona. Anche in Georgia siamo ancora in gioco. Vinceremo in Pennsylvania! 
Io sono ottimista. E voglio ringraziare ognuno di voi che è venuto a votare. E tutta la nazione. 
Ogni volta che uscivo dalla casa di mia nonna mi diceva "Joe fai il tuo dovere". E io lo farò e vincerò le elezioni».

06:26

Donald Trump ha vinto in Iowa, secondo le proiezioni di Fox News. Ma soprattutto avrebbe recuperato lo svantaggio su Biden in Texas fino a imporsi in questo Stato (che assicura ben 38 grandi elettori). Per l'Associated Press, Biden vince invece in Minnesota e Trump in Montana.

06:24

!!! Joe Biden farà una dichiarazione alle 6.30 (ora svizzera) !!!

06:22

Non manca l'ottimismo - Il vicedirettore della campagna elettorale di Joe Biden, Rufus Gifford, twitta: «Vinceremo».

 

Nella notte Biden e la sua vice Kamala Harris hanno ripetuto ai loro sostenitori, via Twitter, di «restare in fila» e di non farsi scoraggiare dalle code ai seggi.

06:12

La CNN assegna l'Ohio a Trump e la Virginia a Biden.

06:07

La campagna di Donald Trump attacca la Fox pochi minuti dopo l'annuncio da parte del canale all news della vittoria di Joe Biden in Arizona, uno degli stati chiave per la corsa alla Casa Bianca. «Troppo presto, davvero troppo presto. Siamo convinti che oltre 2/3 di quegli incredibili voti sono per Trump», scrive Jason Miller su Twitter. «Non riesco a credere che la Fox fosse così ansiosa di premere il grilletto dopo averci messo così tanto per dichiarare la vittoria in Florida. Wow», ha scritto il direttore della comunicazione della campagna di Trump.

«I fake media si rifiutano di annunciare la vittoria in Florida, Ohio e Georgia per mantenere un falso vantaggio per Biden. Proprio come sostenere impeachment corrotti e imporre la prima censura nella storia americana. Corrotti come la #BidenCrimeFamily», ha scritto su Twitter Rudolph Giuliani, l'avvocato personale di Donald Trump.

06:04

Le proiezioni

Fox News assegna a Donald Trump 204 grandi elettori, 223 al candidato democratico Joe Biden. Negli "swing state" l'ago della bilancia tenderebbe però più verso Trump.

Il New York Times conta 118 grandi elettori per Trump e 209 per Biden.

Per la CNN quelli del presidente si attestano a 114, mentre il rivale democratico è a quota 205.

05:58

Il punto

Gli Stati a Donald Trump: Indiana, Kentucky, West Virginia, Tennesse, Arkansas, Alabama, Missouri, Louisiana, Oklahoma, Kansas, Nebraska, North Dakota, South Dakota, Wyoming, Utah, Idaho

Joe Biden: Delaware, Massachusetts, Vermont, New Jersey, Virginia, New York, Washington, Oregon, California, Colorado, New Mexico, Connecticut, New Hampshire, Virginia

05:42

Affluenza record

Si va verso un'affluenza alle urne da record negli Stati Uniti - secondo i dati preliminari il 67% dei votanti -, la più alta da oltre un secolo. Secondo lo Us Electoral Project dell'Università della Florida, oltre 101 milioni di americani hanno votato già prima dell'Election Day, di cui oltre 65 milioni per posta.

05:40

È ormai sempre più chiaro che i risultati definitivi tarderanno ad arrivare. L'ufficio elettorale di Philadelphia - la Pennsylvania, con i suoi 20 grandi elettori, sarà con tutte le probabilità uno degli Stati chiave in queste elezioni presidenziali - ha annunciato che non comunicherà il risultato (dei voti per posta) almeno fino alle 9 ora locale. In Wisconsin e Michigan si potrebbe dover attendere fino a mercoledì.

05:37

Secondo le proiezioni dei principali media, Trump si avvia verso la conquista della Florida. La sua campagna ha già dichiarato vittoria su Twitter nello Stato.

05:22

Secondo le proiezioni della CNN, Joe Biden sarebbe davanti in California, Oregon, Washington. Mentre Trump in Wyoming e Mississipi.

05:17

Donald Trump, secondo le proiezioni del New York Times, avrebbe finora 112 grandi elettori, mentre il candidato democratico Joe Biden ne avrebbe raccolti 205. Negli "swing state" l'ago della bilancia tende però più verso Trump.

05:15

In Arizona, Joe Biden stacca Trump. Con il 70% dei voti scrutinati, l’ex vice di Obama ottiene il 54,9% delle preferenze.

05:13

Dopo un terzo degli scrutini, in Texas Trump è in vantaggio sull’ex vicepresidente Joe Biden (50,7% contro 47,8%). Ed è in vantaggio anche in Wisconsin e in Michigan.

05:11

Con il 74% delle sezioni scrutinate, Donald Trump con il 50,6% delle preferenze ha sorpassato Joe Biden in Ohio.

05:08
Keystone

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-09 05:29:19 | 91.208.130.85