Oggi in People
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

INTERVISTA

26/02/2013 - 07:36

Michelle ci racconta il suo Ticino e svela: "Voglio andare a vivere nei Grigioni"

La show girl sarà a Lugano per due serate di "Mi scappa da ridere". La prima data è già sold out

0
0

LUGANO - Poche volte capita che i biglietti di uno spettacolo vadano venduti così in fretta, tanto che gli organizzatori decidano di proporre una seconda serata. È il caso di “Mi scappa da ridere” con Michelle Hunziker, che dopo il sold out della serata del 6 marzo, sarà al Palazzo dei Congressi per un secondo appuntamento la sera successiva. (Clicca qui per acquistare i biglietti). Un successo inaspettato per uno spettacolo che sta facendo il giro d’Italia e che sta registrando un ottimo successo di pubblico.

Se lo aspettava tutto questo successo?

“Non ci si aspetta mai il successo. Quando accade è qualcosa di bellissimo. Questo tour mi sta dando delle grandi soddisfazioni. Tutte le sere i teatri sono pieni e la gente ride. Evidentemente il passa parola sta dando i suoi frutti”.

Con quale spirito arriva a Lugano?

“Con grande emozione perché è qui che sono nata. A Lugano mi legano tantissimi bei ricordi adolescenziali, perché mio padre viveva a Lugano. Quando torni a casa è sempre molto emozionante”.

In che periodo della sua vita ha vissuto a Lugano?

“In realtà non è stato un periodo molto lungo. Sono stata qui fino a 3 anni. Poi la mia famiglia si è trasferita nella Svizzera tedesca, prima a Berna poi a Soletta. Ad un certo punto, quando mio padre aveva circa cinquant'anni è venuto a vivere a Lugano, e io andavo spesso a trovarlo. Ricordo che lui me la faceva vivere molto. Mi portava spesso in giro. E poi a Lugano viveva anche una madrina, e insieme mi portavano in giro in bellissime escursioni in montagna”.

Cosa farà nei due giorni luganesi?

“Probabilmente qualche acquisto. Mangerò la famosa treccia, comprerò il latte che è buonissimo. E poi, tempo permettendo,  bellissime passeggiate sul lungolago”.

Qual è il posto più rilassante del Ticino?

“Non conosco tutto il Ticino, però per quanto riguarda Lugano trovo molto rilassante prendere il motoscafo e guidare nel lago, e poi andare nei grotti a mangiare il formaggino”.

Mai avuto dunque un fidanzatino ticinese?

“Ticinese no, svizzero tedesco sì”:

E come sono gli svizzero tedeschi?

“Era di Berna. Ma si trattava di flirt adolescenziali, si andava mano nella mano. Cose molto soft”.

Se volesse conquistare un uomo con un piatto ticinese cosa le preparerebbe?

“Visto che la semplicità ha sempre successo e conquista sempre tutti, lo metterei davanti a una bella brocca di vino, quei boccalini tipici ticinesi, accompagnati da luganiga e polenta. Ma a pensarci bene credo che farei bella figura anche con un risotto e l'ossobuco. Insomma piatti semplici e non troppo raffinati”.

Ha mai pensato di tornare ad abitare in Ticino, e godersi la tranquillità tipica di questa terra?

“So che ci sono molti italiani che stanno andando a vivere in Svizzera perchè la situazione in Italia non è proprio rosea. La Svizzera è la mia terra e voglio tornarci a vivere non per scappare dall'Italia, che è un paese che mi ha dato molto e a cui io sono molto grata, ma perché qui io mi sento bene, mi sento a casa, e quindi mi piacerebbe acquistare una casa in Svizzera”.

Dove esattamente?

“Sto pensando a una casetta in montagna e mi piacerebbe andare a vivere nei Grigioni”.

In Tv si è divertita a prendere in giro la Svizzera. Sto pensando al personaggio della giornalista Losanna a Striscia la notizia. Quali critiche farebbe al nostro paese?

“Sinceramente nessuno. Credo che la Svizzera sia un paese che si è sempre saputo gestire molto bene, affrontando a testa alta i pregiudizi. E un paese che si protegge e fa bene a farlo, quando qualcosa funziona deve essere protetto. E mi sembra che tutto sommato le cose in Svizzera funzionino bene”.

A proposito della giornalista Losanna. A chi si è ispirata per quel personaggio? A qualche giornalista di casa nostra?

“Assolutamente no. È un personaggio inventato da me, che parlava un ticinese approssimativo, giusto per rendere l'idea al telespettatore italiano. Era semplicemente un modo per dissacrare me stessa, più che prendere in giro la Svizzera o il Ticino. Era un personaggio che vestiva un look anni 80 con spalline e enormi ed era pure un po' squilibrata”.

Perché dovremmo venire a vederla in “Mi scappa da ridere”?

“Perché trascorrerete un'ora e quaranta di divertimento e leggerezza. Il pubblico esce sempre molto felice. Non ho grandi pretese se non quella di far divertire”.


Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 20:48:53 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in People del 19/09/2017 - 11 Notizie