Tipress
GIORNICO
27.12.2017 - 12:560

Un matrimonio combinato dietro alle pallottole esplose in Leventina

Il 29enne avrebbe dovuto sposare una cittadina svizzera per rimanere in Ticino

GIORNICO - Poche migliaia di franchi per finanziare il matrimonio tra il 29enne pachistano, vittima dell’aggressione avvenuta la scorsa settimana a Giornico, ed una cittadina svizzera, in modo da poter restare in Ticino.

Questo - riferisce la Regione - sarebbe il motivo finanziario all’origine della diatriba che ha portato un 67enne croato, attualmente agli arresti alla Farera, ad esplodere alcuni colpi all’indirizzo del pachistano, che inizialmente lo aveva contattato per trovare una soluzione al fine di restare in Ticino, salvo poi cambiare idea e chiedere la restituzione della somma.

Le accuse nei confronti dell’aggressore sono di tentato assassinio, lesioni gravi, infrazione alla Legge federale sulle armi e inganno aggravato alla Legge federale sugli stranieri.

3 sett fa Soldi non restituiti dietro alle pallottole di Giornico. Arrestato un croato
3 sett fa 29enne ferito al collo con un'arma da fuoco
Potrebbe interessarti anche
Tags
ticino
matrimonio
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 10:43:38 | 91.208.130.86