keystone
BREGAGLIA (GR)
01.09.2017 - 14:480

Bondo, i fiumi mettono a rischio le strade

L'innalzamento potrebbe sommergere le due vie di comunicazione isolando la valle

BREGAGLIA - Nei pressi di Bondo l'innalzamento, a causa dei detriti, del fiume Maira e del torrente Bondasca stanno mettendo a rischio la vecchia e la nuova strada cantonale della Bregaglia. Se entrambe dovessero venir sommerse, non ci sarebbero più vie di comunicazione attraverso la valle.

La Maira scorre sui detriti della frana, quindi parecchi metri al di sopra del suo normale alveo, indica in un comunicato odierno il Comune di Bregaglia. Anche il ponte sopra il fiume è stato sommerso.

La nuova strada cantonale, sulla sinistra del fiume Maira, è già stata completamente inondata e anche l'argine risulta fortemente danneggiato. Attualmente si valuta di posizionare dei grossi massi per evitare che anche la vecchia via, a destra del fiume, venga sommersa.

Per motivi di sicurezza, i lavori per lo sgombero del bacino di contenimento oggi non avranno luogo, si legge nella nota. Bondo rimane completamente evacuato e attualmente non esiste alcuna possibilità di accesso.

Nel frattempo la strada del Maloja rimarrà chiusa fino a nuovi sviluppi tra Castasegna e Promontogno e, circa fino alle ore 20.00, tra Vicosoprano e Casaccia.

3 mesi fa «Un residente ha pianto tutta la mattina»
3 mesi fa Bondo, nuova frana nella notte
3 mesi fa Nuova colata a Bondo
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
bondo
fiume
bregaglia
strada
rischio
maira
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-14 10:54:48 | 91.208.130.86