TiPress
LUGANO
11.01.2018 - 15:590

Tassa sul sacco, quello da 35 litri costerà 1 franco

È stato licenziato oggi il nuovo regolamento sulla gestione dei rifiuti. La tassa base preventivata è di 30 franchi per residenze primarie con una persona e 60 franchi per due o più persone

LUGANO - Quanto costeranno i rifiuti alle economie domestiche luganesi dopo l’introduzione della tassa sul sacco? I cittadini dovranno versare annualmente una tassa base che varia da un minimo di 25 franchi a un massimo di 150 franchi. In più si pagherà il sacco, il cui prezzo è fissato al valore minimo di 1 franco per quello da 35 litri. Questo è quello che prevede il regolamento, che approderà presto sui banchi del Legislativo cittadino. 

È stato licenziato oggi dal Municipio della Città di Lugano - all’indirizzo del Consiglio Comunale - il nuovo regolamento sulla gestione dei rifiuti, che prevede una forma di finanziamento basata su questa tassazione mista: il contributo base è volto a coprire i costi fissi e i costi di raccolta, mentre la tassa per i costi variabile è proporzionale al consumo.

Tassa base - Le residenze primarie con persona sola e le residenze secondarie con un solo posto letto saranno chiamate a versare un importo minimo di 25 franchi all'anno (massimo 75). Per due o più persone e per due o più posti letto la tassa minima è di 50 franchi (massimo 150).

Sulla base del preventivo 2018, il Municipio ha previsto una tassa base di 30 franchi per residenze primarie con una persona e 60 franchi per i casi con due o più persone.

Tassa per i costi variabili - Il contributo volto a coprire i costi variabili, la cosiddetta “tassa sul sacco”, è stabilito sulla base delle prescrizioni cantonali (costo del sacco da 35 litri tra 1 franco e 1.30). Ipotizzando un peso medio di 4,2 kg per sacco, si pensa che a Lugano il costo per il sacco da 35 litri potrà essere fissato al valore minimo di 1 franco (sacco da 17 litri 50 centesimi, da 60 litri 1,70 franchi, da 110 litri 3,15 franchi).

Il Municipio potrà decidere di concedere un certo numero di sacchi gratuiti alle famiglie nelle quali emerge una particolare necessità.

Principio di causalità - La nuova normativa è conforme alla direttiva federale secondo cui il finanziamento dello smaltimento dei rifiuti urbani si basa sul principio di causalità. Grazie all’introduzione della tassa sul sacco – secondo stime dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAFP) - a medio-lungo termine sarà possibile ridurre i rifiuti solidi urbani del 30% e incrementare quindi il numero di rifiuti riciclabili. Il risparmio già con una riduzione del 20% si attesterebbe a 980mila franchi annui.

È importante separare i rifiuti - La Città di Lugano promuoverà una campagna d’informazione allo scopo di sensibilizzare la popolazione sul problema ambientale in generale e, in particolare, sull’importanza del riciclaggio, sottolineando che i gesti quotidiani possono fare la differenza e incidere sulla qualità di vita. Il Municipio vuole così sensibilizzare la cittadinanza a un maggiore riutilizzo delle risorse e a una più attenta separazione dei rifiuti, per incentivare il riciclaggio e ridurre i quantitativi da smaltire.

 

Commenti
 
Rosanna de Zan 6 gior fa su fb
Erogato e non licenziato.....
vulpus 1 sett fa su tio
La grande Lugano ,è riuscita a fare un'altra piroetta politica, che avrà creato un'altra giravolta al povero Nano. La sua Lega contestatrice si è sempre distinta anche per una vena sociale non indifferente, a difesa dei meno abbienti e dei più deboli. Ora i suoi colonnelli sono riusciti a stravolgere la storia . se i ricchi per volontà o costrizione , nei tempi moderni sono stati chiamati a una solidarietà fiscale verso i meno fortunati, a Lugano si è risuciti a fare il contrario : si dona ai ricchi ( moltiplicatore -2%) per levare ai "poveri" : tassa di base sui rifiuti e tassa sul sacco. Per i "poveri" sono importanti 60.- + i sacchi, per i richhi invece..Per loro è sicuramente più importante il 2% in meno del moltiplicatore.
Manuela Campoli 1 sett fa su fb
Assurdo!!! Non sanno più su cosa tassarci, come se non ne paghiamo abbastanza!!! BASTA!!! La differenziata la faccio da sempre nonostante fino ad ora non avessi la tassa sul sacco 😤!!!
curzio 1 sett fa su tio
A titolo di paragone, nel mio comune sono 100 franchi di tassa base e 1.60 per un sacco da 35 litri.
Tiziana Matasci 1 sett fa su fb
Tenero 1,45 fr.
Silvana Canonica 1 sett fa su fb
Qualcuno scrive: 1 sacco ogni 10 giorni in 4 persone,pannolini compresi !!! In estate sicuramente profumo extra!!
Tony Guadagnini 1 sett fa su fb
1.- a sacco = niente! Iniziate a fare la differenziata e smettetela di fare i piangina🤦🏾‍♂️ altrimenti come si sente dire spesso, non ti sta bene? Ciapa sü baracca e burattini e cambia cumün😏
Ines Palma 1 sett fa su fb
Sandra Palma
Xro FreeMan 1 sett fa su fb
così forse iniziate a fare la differenziata come si deve. ah si dimenticavo, trogloditi!
Andrea Baumberger 1 sett fa su fb
Domanda Quando entra in vigore.. Per la tassa fissa arriva una bolletta di pagamento. .? Arriva una lettera informativa. .?
Nicola Zanni 1 sett fa su fb
Mi chiedo a cosa serva tutto questo. Per me la raccolta differenziata e' come la corazzata potemkin. Che belli tempi in cui si divideva solo il vetro e tutto il resto ale' in unico sacchetto ( della spesa ovviamente ). Perdere tempo a dividere i rifiuti ... mah.
Paola Guidi 1 sett fa su fb
Balerna 1.70 da 35 l piu' la tassa annuale
Previdenza e Assicurazioni 1 sett fa su fb
Paghiamo paghiamo e paghiamo.. ma le buste paga rimangono uguali.. e se ora come ora si fatica ad arrivare a fine mese se continuiamo così non arriveremo nemmeno a metà..
siska 1 sett fa su tio
...sì già già ma dai dai che fr. 2.- al sacco é una ladroneria...poi se alla popolazione va bene così allora va tutto ok! Perlomeno fr. 1.- al sacco é nella norma.
Fontana Brian 1 sett fa su fb
Personalmente penso che più che il consumatore, dovrebbero iniziare a pagare le varie Migros, Coop, Aldi, e gli altri distributori di prodotti; che con le loro tonnellate d’imballaggi “intelligenti” e le varie porcherie che immettono sul mercato e nell’ambiente, obbligano indirettamente a riempire iteri sacchi della spazzatura......
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
In teoria i dovrà adeguas anca lor a migliorà i imbalagg e ol riciclagg...l’idea l’è chela vedarem se la faran o no🤔
Lara Cebulski Menotti 1 sett fa su fb
Moreno Vaba la Coop ha fatto i sacchetti ecologici da 5cts e non avete fatto altro che reclamare e lamentarmi. Ogni imballaggio ecologico che qualsiasi distributore metterà in commercio si dovrà pagare.... volete, volete, volete e poi sempre a lamentarsi
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Lara Cebulski Menotti e chi si lamenta?...🤣🤣
Lara Cebulski Menotti 1 sett fa su fb
Moreno magari tu no, ma x 5cts x un sacco ecologico la gente ne ha fatte di lamentele.
Fontana Brian 1 sett fa su fb
Lara Cebulski Menotti io ho speso 7.- e ho quelli che riutilizzi 2000 volte.... e non mi lamento 🤣! Moreno Vaba te se trop polemic 😂😂
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Fontana Brian ma va som un bravo fiooo🤣
Lara Cebulski Menotti 1 sett fa su fb
Fontana Brian giusto così 👍🏻
Zilal Alfaraj 1 sett fa su fb
Ahmed Alhaydari
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Famiglia di due persone con 2 sacchi a settimana da 35lt in 1 anno prezzo 96.- + 60.- di base=156.-...penso che non esisterà un comune più economico...o almeno Lugano sarà di certo uno dei più economici...
Anna Antonietti 1 sett fa su fb
Vero Moreno, hai ragione. Prima di tutto perché hanno inserito a singhiozzi questa tassa , e ci guadagnano alla grande. Poi se proprio dobbiamo pagarlo allora nel Canton ticino 1.-fr per tutti
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Anna Antonietti ormai ogni comune fissa il prezzo in base alla cifra annua da coprire che spende...
Anna Antonietti 1 sett fa su fb
Moreno Vaba si lo so ma dovevano lasciare le cose come stavano
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Oltre a pagar poco di tassa sul sacco rispetto a molti comuni è stato pure abbassato il moltiplicatore...mi chiedo che si vuole di più...
Anna Antonietti 1 sett fa su fb
Moreno Vaba no dico che era meglio lasciare le cose come stavano.....è una mia opinione
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Anna Antonietti ciola senza tassa sul rüt e con un buon moltiplicatore ta capisi🤣🤣🤣
Eli Bianchi 1 sett fa su fb
Ciao Vaba , noi in 4 facciamo 1 sacco da 35 l ogni 10 giorni, pannolini compresi! dividiamo tutto , anche gli scarti cucina umido, e cerchiamo di portare a casa dai negozi il meno ruut possibile!! Penso sia questione di abitudini! Non rispondetemi male
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Eli Bianchi bravi voi prendere esempio e divulgare la metodologia per far imparare anche gli altri...io in primis devo ancora migliorare ma ga stüdiom adrè✌🏻
Anto Ferrari 1 sett fa su fb
Eli Bianchi, che si porti a casa o no, cosa cambia per smaltimento e ambiente proprio non ce la faccio a capire
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Anto Ferrari non siamo noi comuni mortali a dover cambiare le abitudini di utilizzo degli imballaggi dei grandi magazzini...quindi a noi sta per ora il compito di separare il più possibile come dice Eli e di produrre meno rüt non riciclabile...così comprando meno imballaggi possibili forse anche le grandi catene dovranno cambiare abitudini...o almen insci sa spera...
Eli Bianchi 1 sett fa su fb
Anto Ferrari , nel senso che meno si consuma e meno si produce. Per esempio, quando si fa la spesa se tutti portassero la propria borsa da casa, il negozio non venderebbe così tanti sacchetti di plastica , quindi se ne producono di meno, ed è tanta plastica in meno nel sacco rifiuti! E se possibile compro prodotti nella confezione di carta o vetro che così si possono reciclare! 🙂
Dominique Augsburger 1 sett fa su fb
Ma nelle diverse tasse paghiamo già questo servizio! Dunque questo è un raddoppio! 😡
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Ma se oltre ad essere abbastanza economica rispetto alla maggior parte dei comuni vi abbassano pure il moltiplicatore🤣guardate che eravate l’unico comune del Cantone a non pagare nessuna tassa di smaltimento...
Anna Antonietti 1 sett fa su fb
Perché a lugano pagano il sacco 1.- fr? Allora portate questo prezzo in tutti i comuni che pagano ma molto di più
Stefano Casalinuovo 1 sett fa su fb
Savosa 1.10
Anna Antonietti 1 sett fa su fb
No di più
Alessia Contu 1 sett fa su fb
Losone 2.-
Moreno Vaba 1 sett fa su fb
Guardate che penso sia il prezzo più basso di tutto il Cantone...
pegi 1 sett fa su tio
poi tutto finisce nello stesso forno....hahahahahahaha
Bibo 1 sett fa su tio
Nelle tre valli (e non solo) l'abbiamo da anni (2.- al sacco) e nessuno è morto... basta fare un po' di attenzione e separare quanto è possibile. Smettiamola di fare sempre e solo le vittime!!
Rino Cantiello 1 sett fa su fb
Ed e così che iniziò l’abbandono della Monnezza nei boschi.... 👏👏👏
Biagio 1 sett fa su tio
Beh, quel che è giusto è giusto. Ora iniziano le lamentele per chi ha una famiglia numerosa ecc....
Pek Pol 1 sett fa su fb
🖕🏻
Flavio Zana 1 sett fa su fb
domanda idiota.. perche' non usare secchi al posto di sacchi?
Nady La Fersy 1 sett fa su fb
Dobbiamo emigrare, sempre più convinta
Sim Sim Simona 1 sett fa su fb
La penso come te Nady La Fersy !!! 👍🏻
Daniele Sturniolo 1 sett fa su fb
A Muralto è già così 🤔 e i sacchi da 36lt non costano 1.- CHF 😡
Ilda Fantini 1 sett fa su fb
solo?
sedelin 1 sett fa su tio
Finalmente! È ora che ognuno separi o paghi.
Anto Ferrari 1 sett fa su fb
Come in tutte le cose, sempre più caro, sempre meno servizio
Carmen Bottegal 1 sett fa su fb
Robin Hood torna per favore!!!
Giuliana Tengattini 1 sett fa su fb
In leventina sono almeno 10 anni che abbiamo la tassa base che varia , e i sacchi rossi da 35 litri a fr. 2.- siam mica morti
Conny Suter 1 sett fa su fb
A chiasso il sacco da 35 L costa 1,70.-
Conny Suter 1 sett fa su fb
Lo paghiamo da sempre...
Aydemir Natalya 1 sett fa su fb
Una volta pure costavano 2.80 fr l’uno se non sbaglio.poi hanno fatto tassa fissa ad anno e abbassato prezzo sacchi blu
Conny Suter 1 sett fa su fb
Si vero !!!
Lu Pa 1 sett fa su fb
E noi lo paghiamo 2 fr
Laila Berger 1 sett fa su fb
Siete dei ladri! Prevedo invasione dei cestini pubblici! 😉 E chi non ha l'auto per andare ai vari ecocentri del Cantone? Non ci pensate? Dovreste venire VOI a ritirare ogni settimana vetro, carta e quant'altro!
Michela Michi 1 sett fa su fb
Esatto! Spesso non si pensa a chi non ha la possibilità di recarsi ai vari ecocentri.
Laila Berger 1 sett fa su fb
Eh si! E poi, diciamocelo, andare tutti quanti all'ecocentro in auto quanto può essere ecologico?
Flo Flo Olivieri 1 sett fa su fb
Per me è poco!! 👍😜 ti farei pagare di più....
Laila Berger 1 sett fa su fb
Flo Flo Olivieri certo, se hai soldi da buttare è poco! 😉
Flo Flo Olivieri 1 sett fa su fb
Te lo farei pagare 10 fr al sacco ...... e 350 di tassa
Laila Berger 1 sett fa su fb
Flo Flo Olivieri si bravo. Invece di fare commenti idioti argomenta. Ma si vede che non ne sei in grado.
Lel Belot 1 sett fa su fb
Ma quando vai a fare la spesa come ci vai? Molti negozi hanno il loro centro raccolta,basta organizzarsi
Flo Flo Olivieri 1 sett fa su fb
Laila Berger anche 20 a sacchetto ..... xo solo x quelli che continuano a cagare il cazzo 👍😜😂 una tassa speciale “cagacazzo”
Alan Mozz 1 sett fa su fb
Capirai quanto è utile la raccolta differenziata. E l'invasione dei cestini pubblici porta solamente a un costo maggiore per il comune che comunque ricadrà sui cottadini.
Piazza Fabiano 1 sett fa su fb
Basta andare a fare la spesa nei negozi che vendono sfuso e non si dovrà più buttare niente!
Tony Guadagnini 1 sett fa su fb
Guardi che per il vetro e la carta mica bisogna andare all’ecocentro.
Gabriele Giambonini 1 sett fa su fb
Alan Mozz A Zurigo, dove la tassa sul sacco esiste da piu' di 20 anni, i cestini pubblici fisicamente hanno un'apertura talmente piccola che ci passa a malapena un torsolo di mela. Questo per scoraggiare i "furbetti" che pensano di diventare ricchi risparmiando due franchi per un sacco da 35 litri.
Igor Gutschen 1 sett fa su fb
già appunto! Loro ci continuano a chiedere soldi per questo e per quello ma le tasse che ci fottono ogni anno a che cosa servono?? Non è giunta l'ora di fare una bella invasione a Palazzo??
Laila Berger 1 sett fa su fb
Tony Guadagnini dipende dove si abita! Chi non abita in zone centrali non ha il container per vetro e carta.
Tony Guadagnini 1 sett fa su fb
Boh io abito a biogno che non è per niente centrale e ci sono, se non ci fossero, potrei fare 2 minuti in macchina e li troverei a breganzona. Ma visto che non so come sono le altre zone di lugano, mi astengo dal commentare.
Laila Berger 1 sett fa su fb
Tony Guadagnini io intendevo per le persone (anziani, giovani e meno giovani senza auto) come fanno? Certe domande bisogna farsele! In Italia hanno un calendario preciso dove viene ritirato a domicilio tutto quanto. Perché non farlo anche da noi? Sicuramente sarebbe più ecologico invece di far prendere l'auto a tutte le economie domestiche per recarsi all'ecocentro.
Colette Stella 1 sett fa su fb
A Vezia paghiamo di più
Tony Guadagnini 1 sett fa su fb
Non so, forse io non ci faccio caso perchè avendo vissuto diversi anni in svizzera interna mi sembra una cosa normale. Sia la tassa sul sacco, che andare all’ecocentro. Sarà strana tutta la svizzera tranne noi. Sicuramente meglio non copiare dall’italia
Laila Berger 1 sett fa su fb
Tony Guadagnini invece una cosa buona dell'Italia è che viene il camion a ritirare vetro, carta, umido ecc ecc., usando un calendario creato dal comune. Direi che è una buona cosa.
Manu Rey 1 sett fa su fb
Laila Berger ritiro a domicilio, eh si, raddoppio dei lavoratori, raddoppio dei costi, poi chi paga? cosi la gente forse impara a separare visto che nei sacchi si trova di tutto e di più solo per comoditá e questo genera costi inutili... in tutti i comuni dove é stata introdotta (anche il mio da molto tempo) si nota una netta diminuzione di rifiuti e nel tempo qualche soldo in più al comune che in teoria poi potrebbe rinvestire...
Laila Berger 1 sett fa su fb
Manu Rey perché raddoppio? Come svuotano i container tutti i giorni possono benissimo ritirare il resto.
Manu Rey 1 sett fa su fb
Laila Berger non é mica lo stesso camion...
Tags
base
rifiuti
franchi
tassa
sacco
litri
costi
residenze
minimo
sacco litri
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-21 00:02:41 | 91.208.130.86