Rescue Media
CADENAZZO
13.09.2017 - 15:000

Mortale di Cadenazzo, i due giovani ricorrono

Il 24enne, condannato a 30 mesi (di cui sei da espiare), e il 25enne, che ha ricevuto una pena pecuniaria, impugneranno la sentenza

CADENAZZO - Non c’è ancora la parola fine sull’incidente avvenuto il 3 marzo del 2013 e che costò la vita a un 19enne. Come riporta la Rsi, i due giovani condannati dalla Corte delle Assise criminali - il 24enne che era alla guida dell’auto uscita di strada in cui si trovava pure la vittima e il 25enne al volante di un’altra vettura - hanno infatti deciso di inoltrare appello, garantendosi la possibilità  di rivolgersi al Tribunale di seconda istanza.

Il primo era stato ritenuto colpevolo di omicidio colposo e infrazione aggravata alle norme della circolazione stradale. Gli erano stati inflitti 30 mesi di carcere, di cui sei da espiare. Al secondo, anch’esso reo di aver infranto il codice stradale, era invece stata inflitta una pena pecuniaria sospesa di 150 aliquote.

2 mesi fa «L’incidente è avvenuto in un clima di sfida»
2 mesi fa «Non condivido l’interpretazione della Corte»
2 mesi fa «Quei sorpassi erano un “gioco”»
Tags
giovani
cadenazzo
due giovani
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-20 02:45:19 | 91.208.130.87