Foto d'archivio (Tipress)
CANTONE
23.12.2016 - 15:110

Il Vpod segnala Ticinocure SA all’Ufficio del medico cantonale

Come dice il sindacato la direttrice della società non avrebbe i requisiti per effettuare il picchetto sanitario

BELLINZONA - Il comunicato giunge venerdì pomeriggio, a una settimana di distanza dallo scoppio della vertenza tra il sindacato e l'azienda che si occupa di assistenza e cure a domicilio.

Al centro della contesa la disdetta del contratto collettivo di lavoro da parte di Ticinocure SA. Azione considerata «illegale» da parte del sindacato e perfettamente legittima da parte della società specializzata nei servizi d'assistenza e cura a domicilio.

Questa segnalazione giunge dopo avere letto un comunicato pubblicato venerdì scorso su Ticinonline/20 Minuti in cui si legge:

«7) Circa l’annullamento delle indennità di picchetto, i sindacalisti forse non sanno che il picchetto è sempre stato curato direttamente dalla titolare. Questo procedere non è stato fatto per risparmiare sull’indennità, ma soprattutto per dare la possibilità alla proprietà di dotarsi di uno strumento per il controllo della soddisfazione dei Pazienti”».

Secondo il sindacato , «la reperebilità nei servizi d'assistenza e cura a domicilio per quanto concerne il picchetto deve essere garantita da una figura sanitaria e non da una figura amministrativa».

«La titolare della SA, signora Carmela Sturzenegger, - si legge nella nota - risulta amministratrice e direttrice amministrativa, con diploma di commercio e pluriennale esperienza nel settore bancario-finanziario. Per questo motivo il Sindacato VPOD ha segnalato all’Ufficio del medico cantonale la dichiarazione di Ticinocure SA».

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
sa
sindacato
ticinocure sa
ticinocure
picchetto
ufficio
domicilio
medico cantonale
medico
assistenza
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-18 00:41:30 | 91.208.130.86