CANTONE
01.10.2016 - 22:530

Disegno di legge stipendi: "Quale valutazione analitica delle funzioni?"

BELLINZONA - In vista del dibattito parlamentare sul disegno di nuova legge sugli stipendi degli impiegati dello Stato e dei docenti (LStip) Matteo Pronzini chiede al Consiglio di Stato "sufficienti informazioni circa le modalità con cui la Sezione delle risorse umane (SRU) del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) ha proceduto, su incarico del Consiglio di Stato, alla valutazione analitica delle funzioni dei dipendenti dello Stato al fine di stabilire la gerarchia delle funzioni e l’assegnazione a ciascuna di esse di una classe di stipendio secondo la prospettata nuova scala salariale".

Queste le domande poste al Consiglio di Stato:

1)    Dalle indicazioni contenute nel messaggio governativo, risulta che la valutazione analitica delle funzioni è stata effettuata sulla base di un modello.

a.    Di quale modello si tratta? (È possibile identificarlo mediante un nome, un numero di riferimento o un’altra denominazione?)

b.    Il modello è stato elaborato “in casa” (dalla SRU?) o è invece stato acquistato? Nel secondo caso: chi ne è il fornitore? Quanto è costato? Trattasi di un modello predefinito o allestito “su misura”, rispettivamente adattato per tener conto delle caratteristiche della nostra Amministrazione?

c.    Si chiede di trasmettere l’integralità del modello.

d.    Chi ha operato la scelta del modello? Essa è stata ratificata dal Consiglio di Stato? Se sì, in quale seduta?

e.    Sono stati presi in considerazioni altri modelli? Se sì, quali? (Si prega di indicarli in modo preciso al fine di consentirne una corretta identificazione.) Quali fattori sono stati determinanti nella scelta del modello?

f.     I criteri e sotto-criteri descritti alle pagine 11 e 12 del messaggio governativo sono cumulativi, ovvero applicabili nella stessa maniera alle valutazioni di tutte le funzioni, oppure alcuni criteri o sotto-criteri vanno presi in considerazione soltanto per determinate funzioni? Si prega di fornire indicazioni dettagliate al riguardo.

g.    Come vengono apprezzati, nell’applicazione concreta del modello, i singoli criteri e sotto-criteri? Si chiede di specificare il numero di punti attribuito a ognuno di essi e di indicare se il sistema di notazione è il medesimo per ogni
criterio o sotto-criterio.

h.    Come viene effettuata la ponderazione tra i diversi criteri e sotto-criteri? Alcuni criteri hanno maggiore peso rispetto ad altri? La ponderazione, se avviene, è la medesima per tutte le categorie di funzioni?

i.      Come viene attribuita a ogni funzione la classe di stipendio a dipendenza del punteggio complessivo? Si prega di precisare, per ogni classe di stipendio, la fascia di punteggio corrispondente in applicazione il modello (minimo e
massimo).

j.      Tra i criteri elencati nel messaggio non figura il ruolo istituzionale e di rappresentanza inerente a talune funzioni (ad esempio: Cancelliere dello Stato, Segretario generale del Gran Consiglio, Cancelliere del Tribunale di appello,
Delegato per le relazioni esterne, ecc.). Tale aspetto viene preso in considerazione ai fini delle valutazioni? Se sì, in quale modo?

2)    Nella misura in cui il modello comporta la valutazione di ben 27 criteri, di natura assai variegata e alquanto complessa, si chiede di fornire le seguenti indicazioni riguardo all’applicazione del modello e, in particolare, alla formazione delle persone alle quali è stata affidata la valutazione analitica delle singole funzioni:

a.    a chi sono stati concretamente affidati l’apprezzamento, per ogni singola funzione, dei vari criteri e sotto-criteri e l’assegnazione dei relativi punteggi? (Si chiede di indicare il numero di attori e, per ognuno di essi, la funzione occupata in seno all’amministrazione cantonale.)

b.    qual è il grado di formazione delle persone indicate al punto precedente? Possiedono una formazione accademica in un settore legato alla gestione delle risorse umane o alla pubblica amministrazione? Se sì, precisare, per ognuno degli attori coinvolti, di quale formazione si tratta.

c.    con riferimento all’attribuzione dei punteggi riguardanti le singole funzioni, sono state svolte valutazioni indipendenti (verifiche incrociate) da parte di più attori? Se sì, da parte di quanti e quali attori? (Si prega di indicare la funzione occupata dagli stessi in seno all’amministrazione cantonale.)

d.    le funzioni presenti nei vari settori dell’amministrazioni cantonale da un lato, e le funzioni specifiche a determinati settori o persino uniche, d’altro lato, sono state analizzate dalle medesime persone e secondo le stesse modalità?

e.    le medesime persone sono state incaricate di attribuire i punteggi a tutte le funzioni statali, indipendentemente dal livello gerarchico di ognuna di esse e dal grado di specificità e tecnicità che le caratterizza?

f.     per ogni Dipartimento (Cancelleria dello Stato compresa), allestire un elenco completo dei funzionari dirigenti (indicandone l’esatta funzione) consultati dalla SRU al fine di ottenere le informazioni fattuali (compiti, mansioni,
responsabilità, ecc.) necessarie alla valutazione analitica delle funzioni e, in particolare, all’attribuzione dei punteggi con riferimento ai vari criteri e sotto-criteri

g.    a che stadio dell’esercizio, in quali termini e secondo quali modalità (questionari, colloqui, ecc.) sono stati consultati i funzionari dirigenti di cui al punto precedente?

3)    Ritenuto che, secondo l’art. 2 del disegno di nuova LStip, le classificazioni si basano, “di principio”, su una
valutazione analitica delle singole funzioni, si chiede di indicare con precisione:

a.    in quanti casi, per quali funzioni e per quali ragioni il Consiglio di Stato ha ritenuto di doversi scostare dalle proposte di classificazione allestite dalla SRU in applicazione del modello?

b.    nei casi indicati al punto a., chi ha portato all’attenzione del Consiglio di Stato la necessità di operare tali aggiustamenti?

4)    Indicare, per ogni classe di stipendio, il numero di casi e l’elenco completo delle funzioni.

Potrebbe interessarti anche
Tags
valutazione
criteri
consiglio stato
stato
modello
criteri sotto-criteri
funzioni
valutazione analitica
consiglio
stipendio
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-20 10:13:40 | 91.208.130.86