Keystone
SVIZZERA
06.09.2017 - 11:480

Verso l'introduzione di una tassa d'esenzione finale

In futuro, chi non avrà terminato i propri giorni di servizio dovrà pagare una tassa

BERNA - In futuro, chi non avrà ottemperato all'obbligo di prestare l’intero servizio militare o civile, dovrà pagare una tassa d’esenzione finale. È quanto prevedono le modifiche alla legge sulla tassa d'esenzione dall'obbligo militare (LTEO) approvate oggi dal Consiglio federale, assieme al messaggio diretto al Parlamento.

Inoltre, indica una nota odierna dell'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC), l’assoggettamento a questo balzello in caso di differimento della scuola reclute viene soppresso. Il governo ha anche deciso di mantenere la tassa minima di 400 franchi e di lasciare al 3% del reddito netto l’aliquota per il calcolo della tassa d’esenzione.

Nel suo messaggio, l'esecutivo propone inoltre di estendere dal 19° al 37° anno d’età - attualmente dal 20° al 30° anno di età - l'assoggettamento a questa tassa. In questo lasso di tempo saranno riscosse al massimo 11 annualità.

Come già segnalato, coloro che alla fine del loro obbligo di servizio sono prosciolti nonostante "non abbiano adempiuto l’obbligo di prestare l’intero servizio obbligatorio viene introdotta una tassa d’esenzione finale". Il governo si attende da questa modifica maggiori entrate di circa 6 milioni di franchi annui. Grazie a questa novità, il Governo si attende che "l’obbligo di prestare l’intero servizio obbligatorio venga maggiormente adempiuto".

Rispetto al progetto inviato in consultazione, il Consiglio federale non vuole più che le autorità possano ritirare o non rinnovare documenti validi (passaporto, carta d’identità) se l’assoggettato non ha pagato la tassa d’esenzione.

No anche all’introduzione di un organo indipendente di vigilanza finanziaria che controlli regolarmente se i Cantoni versano alla Confederazione la quota della tassa d’esenzione in modo regolare e nel rispetto della legge.

Commenti
 
87 4 mesi fa su tio
Parlando con chi ha finito i propri obblighi di servizio, Servizio Militare o Servizio Civile, non tutti sapevano che le tasse pagate perchè hanno saltato i corsi di ripetizione, sono rimborsabili una volta finiti tutti i giorni di servizio. La domanda di rimborso dev'essere presentata per iscritto all'autorità della tassa del Cantone per conto della quale la tassa è stata riscossa indicando un numero di conto corrente postale o IBAN allegando pure il libretto di servizio. IL DIRITTO AL RIMBORSO SI PRESCRIVE IN CINQUE ANNI DALLA FINE DELL'OBBLIGO MILITARE.
Meno 4 mesi fa su tio
@87 Si vede che non avevano problemi di denaro =) No scherzi a parte, informazione corretta la tua
DfG 4 mesi fa su tio
Io darei un premio a chi ottempera ai suoi obblighi.
comp61 4 mesi fa su tio
@DfG giusto
Meno 4 mesi fa su tio
Tassa più che giusta nei confronti di chi ha terminato i giorni di servizio.
comp61 4 mesi fa su tio
@Meno corretto
KilBill65 4 mesi fa su tio
Non e' una novita', si e' sempre pagato se non facevi i corsi di ripetizione!!....
Potrebbe interessarti anche
Tags
tassa esenzione
esenzione
tassa
obbligo
servizio
esenzione finale
obbligo prestare
obbligo prestare intero
prestare intero servizio
introduzione
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-20 15:54:37 | 91.208.130.87