Instagram/@m0reniita
ARGOVIA
31.08.2017 - 06:000

Docente delle elementari in bikini su Instagram: «Dà un’immagine sbagliata»

All’Associazione insegnanti la scelta di Morena Diaz non piace. Al suo direttore e agli esperti di social, invece, sì

AARAU - Sul suo profilo Instagram Morena Diaz posta foto in bikini sulla spiaggia o con indosso minigonne per le strade di città. Ha oltre 60mila follower e il suo obiettivo è quello di lottare contro il “body shaming”, le umiliazioni basate sull’aspetto fisico di una persona. Lei, del resto, è orgogliosa delle sue curve.

Il problema, se di problema si tratta, è che la 24enne argoviese è una docente di scuola primaria. Elisabeth Abbassi, presidente dell’Associazione argoviese degli insegnanti, l’ha criticata dalle colonne della Schweiz am Sonntag: «Le foto potrebbero dare un’immagine sbagliata ai genitori degli scolari», commenta. Secondo la responsabile sentita da 20 Minuten, in particolare, se dei modelli di comportamento come gli insegnanti si presentano così liberamente sui social media, possono portare gli scolari a fare lo stesso e a postare immagini simili. Inoltre, la scelta di un docente di fare pubblicità a dei prodotti su Instagram è discutibile, aggiunge. In alcune sue foto Diaz si fa infatti ritrarre con creme per la pelle o accessori di moda.

L’esperto di social media Sven Ruoss reputa queste critiche come «ormai sorpassate»: «Io apprezzerei al contrario se l’associazione degli insegnanti si preoccupasse di insegnare ai ragazzi come comportarsi sui social media», afferma. Marc Weder, direttore formazione per Microsoft Svizzera, apprezza che i docenti se la cavino coi social: «Oggi come oggi è importante che sappiano come funzionano e siano capaci di usarli - sottolinea -. Solo così possono trasmettere ai loro allievi delle informazioni credibili a riguardo».

Anche il capo di Diaz sta con l’insegnante. Su Instagram il direttore della scuola ha scritto: «Morena, ti teniamo volentieri!».

Commenti
 
Viviane Ciapini 3 mesi fa su fb
Perché i bambini delle elementari hanno i social network?🤦🏼‍♀️
Eleonora Bonardi 3 mesi fa su fb
Invece i professori pedofili vanno bene. 2/3 anni di carcere cambiano scuola e vai col liscio...ke mondo!
gp46 3 mesi fa su tio
Se dei bambini delle elementari hanno accesso ai social, il problema non é una docente che posta una propria foto, ma i genitori di tali bambini !
Fabio Belleni 3 mesi fa su fb
Bigotti
Mattiatr 3 mesi fa su tio
MA SIETE SERI? Una docente delle ELEMENTARI non può utilizzare i social come le pare e piace? Se questo avvenimento crea problemi a dei bambini delle ELEMENTARI allora il problema non è lei. Alle elementari dei bambini non dovrebbero nemmeno sapere cosa sono gli smartphone figuriamoci andare a curiosare sui social network. È risaputo che l'età ottimale per introdurre i ragazzi all'uso dei telefoni è di 12 anni. I bambini devono sperimentare, giocare, divertirsi e sviluppare amicizie e legami con gli altri. Potrete dirmi che su youtube ci sono video istruttivi (impara i colori e cose simili) ma volete davvero dirmi che sono necessari / utili? Non è meglio che esca a giocare. O preferite vederlo tutti i giorni chiuso in casa a guardare video ''educativi'' come ragazzi che si filmano mentre sprecano soldi su giochi del livello di clash royale? Buona giornata e buon week-end
Ennio Lupi 3 mesi fa su fb
Sembra una discussione dei tempi in cui faceva scandalo mostrare le caviglie in spiaggia. Ma i cocomeri dell'associazione degli insegnanti si rendono conto che qualsiasi bambino appena svezzato e furbetto oggi riesce senza problema a vedersi ogni tipo possibile di "ingroppata" in Internet? E si preoccupano di una bella ragazza in atteggiamenti del tutto innocui? Boh?
Zico 3 mesi fa su tio
Elisabeth Abbassi, abbassi i toni. ha parlato personalmente a nome di una associazione. 20 minuten di pubblicità per la presidente dell'associazione baciapile e bacchettoni da gesa! Infatti pare che nessun altro abbia avuto da ridire. non sarà per caso invidia femminile?
Bettina Bühlmann 3 mesi fa su fb
Ma in che era viviamo?? Ma che problema c'è? E poi dall'altra parte magari condannano anche le donne musulmane che fanno il bagno con il burkini?😂😂😂
Gabriele Cesio 3 mesi fa su fb
Trovo più grave che dei bambini delle elementari usino instagram
Gabriele Cesio 3 mesi fa su fb
Trovo più grave che dei bambini delle elementari usino instagram
Karin Lee 3 mesi fa su fb
non avete notizie più interessanti??
Emilio Spàrano 3 mesi fa su fb
Ma andate a cacare
Donatella Scioscia 3 mesi fa su fb
Penso che dovrebbero guardare cose più importanti e non perdere tempo così
Gabriele Fidilio 3 mesi fa su fb
La cosa davvero scandalosa è che stiamo a giudicare una ragazza che ben al di fuori dell'orario di lavoro decide di farsi un bagno giustamente in costume! Ma sul serio???
Chris Clayton 3 mesi fa su fb
Esatto troppo sbagliata ...che caxxo ci fa vestita ?
V Augusto Valentini Milleri 3 mesi fa su fb
Ma fanculo! Chiara magari fkk altro che!
Mattia Calabrese 3 mesi fa su fb
Qualcuno mi spiega che cavolo ha fatto di sbagliato questa donna? I bambini quando vanno in spiaggia o anche al fiume vedono persone in costume da bagno in ogni dove e non mi sembra che ne vengano traumatizzati. I soliti buonisti retrogradi da due soldi.
Gabriel Bertossa 3 mesi fa su fb
moralisti,
Giorgina Camponovo 3 mesi fa su fb
e allora?
Roberta Regazzoni 3 mesi fa su fb
Siamo nel 2017! Una gran bella ragazza...ma non hanno niente di meglio da fare? Era al mare, cosa doveva indossare?
Roberto Bobo 3 mesi fa su fb
Andrea Boss 3 mesi fa su fb
Bella 😉😉
Patty FazDic 3 mesi fa su fb
E se qc cominciasse a preoccuparsi un po' di più di come funzionano in classe i docenti????
Alessandro Faverio 3 mesi fa su fb
Chiara Todaro 😂😂
Roberto Bobo 3 mesi fa su fb
La nudità non ha nulla di osceno o sbagliato, figuriamoci il bikini 😉
Anna Palmieri 3 mesi fa su fb
Ma nessuno è capace di farsi i cavoli suoi
Igor Rigotti 3 mesi fa su fb
L'immagine sbagliata sono i ragazzini delle elememtari con iPhone tablet e Facebook
Fontana Delio 3 mesi fa su fb
Ecco, non giudicatela per le sue qualità pedagogiche didattiche o per le sue qualità umane. Non chiedetevi se i suoi bambini stravedono per lei o se la ritengono una brava e premurosa insegnante. Quello che fa di una brava docente e il suo modo di vestire. Ditemi in estate cosa deve fare una ragazza mettersi il burqua
Filippo Cannizzaro 3 mesi fa su fb
Neanche a me piace....troppo coperta...
Marco Guzzetti 3 mesi fa su fb
Più che altro eviterei perché chiatta
Sonia Garosi 3 mesi fa su fb
Sveglia! Siamo nel ventesimo secolo!!!!
Paola Dova-Fenini 3 mesi fa su fb
Ma per piacere!! I problemi sono ben altri che vedere una ragazza in costume!!
Lorenzo Pozzi 3 mesi fa su fb
Soliti problemi grassi !!
Valentina Perrotta 3 mesi fa su fb
Ma scusate non è una suora !!fa l insegnante come lavoro ma penso che come tutti gli umani vada al mare ..dorme..beve e respira!!! Non ci trovo nulla di male!!
Magdalena Studenovic 3 mesi fa su fb
Ma per favoreee,fuori dal lavoro ognuno è libero di fare quello che vuole!
Jonathan Bopp 3 mesi fa su fb
Questa donna è d'esempio di come posare in bikini. Mette in luce la sua bellezza naturale senza secondi fini. Le ragazzine dovrebbero prendere esempio da lei. La donna non è un oggetto.
Nata Shamana 3 mesi fa su fb
D'accorsissimo!
Emanuela Bonardi 3 mesi fa su fb
Ma per favore .... idea sbagliata di cosa? Mica lo mette in classe il bikini! Ma fatemi il piacere va .....
Joël Caroni 3 mesi fa su fb
Stesso ragionamento anche per i maestri che fumano ..
Joël Caroni 3 mesi fa su fb
Non hanno senso nessuno dei due
Anna Jegoleva 3 mesi fa su fb
E che problema c'è???? Non era nuda no?!? Si focalizzano la loro attenzione la, dove non serve..e dove c'è ne bisogno, fanno finta di non vedere...
Emanuela Bonardi 3 mesi fa su fb
Appunto, concordo con te, che vergogna 😡
Jlenia Raess 3 mesi fa su fb
Già.. sempre una persona é!
Fausto Darioli 3 mesi fa su fb
Ma allora è vero. Presto diventeremo tutti islamici. Donne preparate il burka.
Karin Petraglio-Colombini 3 mesi fa su fb
Io la trovo meravigliosa. Brava.
Antonio Iorio 3 mesi fa su fb
Sì, considerando che in Svizzera non proprio tutte le madri frequentano solo il marito ...
Silvia Bettinelli 3 mesi fa su fb
Ce ben altro di qui occuparsi...
Emilio Tunesi 3 mesi fa su fb
e allora? Cosa c 'è di male?
Alberto Bianchi 3 mesi fa su fb
nel paese dei bordelli 😀 legali scandalizza un costume da bagno ...
John Smith 3 mesi fa su fb
Ma non scassate er caxxo
Daniel Kostadinov 3 mesi fa su fb
Mi permetto di dire solo questo che gran parte dell Europa ha una visione di evoluzione e forse non sempre in meglio mah quanta tristezza c'è dietro a questo articolo..? Tutta Europa o appunto per la maggioranza tuteliamo e rispettiamo i diritti di ogni persona ogni cultura ogni pensiero ogni colore mah siamo sicuri che fuori di qua a noi europei ci vedano con gli stessi occhi..noi porgiamo la guancia e siamo aperti a capire loro (inteso il mondo fuori dalla nostra Europa) come ci trattano..? Quando noi visitiamo determinati paesi dobbiamo seguire le loro regole a casa nostra dobbiamo anche farci dire come vivere è come pensare come vestire come mangiare ecc..?? Solo questo mi chiedo io..qua combattiamo per i diritti di donne e uomini appena varchiamo il confine cosa succede..?? Con questo Io non accuso nessuno ma difendo la mia libertà e per questo tutt'e le maestre che vorrebbero essere libere e dare la libera alle loro figlie le invito a farsi una foto in bikini e pubblicarla liberamente su qualsiasi social..! Perché non è il bichini la causa del male..
Simona Tdb 3 mesi fa su fb
Nn è nuda. Bigotti....deve forse mettere la tuta mimetica?
Waldo Bernasconi 3 mesi fa su fb
Io credo che stiamo impazzendo: censurare una foto in bikini .... perché allora non imporre in burka ?
Saby Brazz 3 mesi fa su fb
Non ci vedo niente di male in questa foto 👍😁
Saby Brazz 3 mesi fa su fb
Claudio Gianella 3 mesi fa su fb
Non hanno un cazzo da scrivere sta gente!!
Solange Cingari 3 mesi fa su fb
Sapessero quante maestre in topless e chiappe al vento in insta e non solo....
Milena Gaspari New Economy 3 mesi fa su fb
Cioè... se mia figlia un giorno andasse al lago e x caso incontra la sua docente in bikini, le devo far girare la faccia??? Ma va laa
Sally Schuberth 3 mesi fa su fb
Perché no ?
Giorgio Papapicco 3 mesi fa su fb
Magari fossero tutte così 😜
Prisca Sveva Gandola 3 mesi fa su fb
La Sammy 😱
Carla La Gipsy 3 mesi fa su fb
Sssiiiii!!!!
Vanessa Confaloni Panighini 3 mesi fa su fb
Ma per favore non esagerate anche i docente hanno diritto di mettersi in costume e farsi foto .sino persone normalissime stime come noi ,controllate cose più gravi che ste cazzate .inoltre i bambini uno non dovrebbero avere ne Instagram ne fb in primis . E poi non fate i bigotti con certi commenti ,non è andata a fare un film porno . Il problema più grande e del genitore che permette hai figli che frequentano elementari di avere questi portali ,io ho due figli neppure quella che va alle medie gli ho permesso di fare Instagram ne fb poi il telefono 30 minuti al giorno solo X parlare con i coetanei di scuola .
Lara Pestelacci 3 mesi fa su fb
Per legge i bambini delle elementari NON possono avere un profilo proprio sui social network di qualsiasi tipo quindi il problema non dovrebbe sussiste. Oltre alla legge c'è poi quello che dovrebbe essere il buon senso del genitore: ricordiamo che su internet niente é come appare per cui i bambini potrebbero incombere in cose ben peggiori della foto della loro insegnante in costume da bagno o con la crema da sole senza la marca oscurata accanto. Se teniamo conto dei commenti altrui bisognerebbe vietare il costume alle persone di sesso femminile perché i bambini in spiaggia si scandalizzano, gli uomini sono istigati alla violenza, gli adolescenti si eccitano e chi più ne ha più ne metta...siamo tornati nel 1800...tanto vale andare a vivere in una comunità di mormoni che sono più permissivi 😂
Charles Castioni 3 mesi fa su fb
Che tristezza....
Thomas Meyer 3 mesi fa su fb
ma che problemi
Mafalda Bert 3 mesi fa su fb
Sbagliato è che alle elementari si rimbambiscono su instagram 🙄
Güglielmo 3 mesi fa su tio
soliti bacchettoni, che ha fatto di male ? poi questi che si professano detentori di tute le verità sono i primi a farne peggio che bertoldo. Ma per piase...
Dana Cobos 3 mesi fa su fb
Non ha fatto la foto durante lavoro, e non credo che nei contratti ce la clausura di non avere la vita in tempo libero. La gente sempre cerca qualcosa e non sa cosa, preoccupatevi invece di darle ai bambini buona educazione accettare la diversità e prima di tutto RISPETTO per le persone e per le cose. e ultima penso che infuriate sono le mamme quando mariti hanno notato che e carina anche in bikini. HAHAHAHAHA
Neuzinha Ferreira 3 mesi fa su fb
Ma se i genitori sono i primi ha fare Instagram ai loro figli e non solo.
Lorenza Mauri 3 mesi fa su fb
Nella vita privata un fa quello che vuole
Moreno Pietra 3 mesi fa su fb
😂😂😂😂😂😂che livelli....
Calabrin 3 mesi fa su tio
in piu.... se sta bene con il suo corpo.. inoltre va che bela sciöra, che bel sorris!!!
Pasquale Rocco 3 mesi fa su fb
È una maestra non una suora 😲e poi i bambini quando vanno al mare e vedono la mamma in costume cosa pensano? Mah 🤐🤐🤐
Corti Manuela 3 mesi fa su fb
Mamme gelose.... 😂😂😂
albertolupo 3 mesi fa su tio
Se non infrange nessuna legge, no problem. Sulla smania di voler esporre a tutti costi la propria vita privata in pubblico, invece....
Mario Zucca 3 mesi fa su fb
Allora la docente non può nemmeno andare nelle spiagge al lido o nelle piscine pubbliche. Allora anche le signore o signori dell'associazione insegnanti non possono mettersi in bikini o costume nelle, piscine al lido e nelle spiagge!!!!!!!
All Win 3 mesi fa su fb
Ma veramente siamo un cantone così annoiato da farci le paranoie per una docente in costume? Siete allucinanti oh
Giulia Mozzini 3 mesi fa su fb
Allucinanti o allucinati?🤔
Ulysse Golden 3 mesi fa su fb
Voglio ritornare à scuola con lei. ...
Mauro Cesare Scioscia 3 mesi fa su fb
I bigotti ....
Cinzia Jlidi 3 mesi fa su fb
Che ci fa un bambino su Instagram? Inoltre anche i bambini vanno in piscina e al mare... avranno pur visto una donna in bikini!! Inoltre se un bambino ha accesso ad Instagram mi preoccuperei di più per tutte le altre schifezze che vede, invece che la sua maestra in bikini!! E poi non sarà mica la maestra di tutto il popolo di Instagram? E che, i suoi allievi saranno una ventina.... tutti sui social? I problemi sono altri, non perdiamoci in queste scemate!! Mica era nuda!! E chi ha tirato in mezzo l'Islam mi sa dire che c'entra? Pure le musulmane indossano il bikini!! Mica sono tutti integralisti e terroristi!!
Paola Taglioni Bernardasci 3 mesi fa su fb
Esatto!! D'accordissimo! È più preoccupante che certi bambini così piccoli usino Instagram 😩😩😩😩!!!! Assurdo!!!
Traccia 3 mesi fa su tio
La trovo fine e bella. Un'immagine positiva per i bambini e le bambine che sono bombardati da modelle ultra magre. Morena vai avanti così...fai bene.
Lurdes de Almeida 3 mesi fa su fb
Bellissima
Vidili Marco 3 mesi fa su fb
😳
Dani Pons 3 mesi fa su fb
I classici fastidi grassi....
Carmen Nigg 3 mesi fa su fb
svegliatevi , siamo nel anno 2017 :-)
fuoridalgregge 3 mesi fa su tio
E quando le insegnanti di educazione fisica portano gli allievi in piscina, ci vanno con la muta da sub?
Tato50 3 mesi fa su tio
Bigotti ;-((((((
Yari Petrucci 3 mesi fa su fb
⏰ siamo nel 2017
Boris Gianella 3 mesi fa su fb
Siii, più tette per tutti!
Jj Cherryk 3 mesi fa su fb
islam batte vaticano 2-0
Casa Grow 3 mesi fa su fb
altra notizia spazzatura...non capisco l'interesse da parte di un giornale per il profilo instagram di un abitante. Siamo caduti veramente in basso...
Andreia Catarina 3 mesi fa su fb
Ma per favore.. Dovrebbero preoccuparsi seriamente con altre cose!! Anche perché non mi sembra molto normale che questi bambini abbiano acesso a Instagram!!
negang 3 mesi fa su tio
Bah ! Sinceramente non vedo nulla di male a postare una foto in bikini anche se si tratta di una insegnante. Inoltre devo dire un bikini molto casto. E' maggiorenne e puo' fare quello che vuole. Come insegnate deve solo spiegare bene ai suoi alunni come comportarsi da minorenni che non sanno nulla dei pericoli di Internet. Questo si. E non fare pubblicità occulta in nessun modo. Peggio sarebbe se postasse foto in burqua per quel che penso io. Molto peggio. Mi sa che la signora Abbassi è un più che altro frustrata nei confronti della giovane insegnate. Fate una ricerca su Google e capirete !
Romana Castelli 3 mesi fa su fb
Mica è una suora della sua vita privata fa'quel che vuole e poi mica era nuda
Tamara Cantoreggi Jopiti 3 mesi fa su fb
....non ho capito...con tutti i gravi problemi in questo mondo...devo preoccuparmi se la docente si scatta una foto in costume???...qui si sta veramente dando di matto!!!...mah..
Candy Kay 3 mesi fa su fb
E perche' non dovrebbe ? Non ci vedo niente di male
Mino Gabo 3 mesi fa su fb
uella li che problemi importanti hanno da discutere codesti "Signori" , ma töi fö la paia dal cü na bona volta, a sa vét che i gà mia da veri crost da gratàa :-( !!! associazion da cusé? .....
Anastasia AC 3 mesi fa su fb
E sua vita privata, instagram poi e per lei e amici....non può vivere? I bambini non debbano avere o vedere instagram proprio
Betty Beltrami 3 mesi fa su fb
Sicuramente l'hanno criticata delle maestre cesse e delle mamme altrettanto brutte e frustrate! La signora è prima di tutto una persona, una donna e poi una maestra! Ripigliatevi che siete ridicoli!!!
Bär 3 mesi fa su tio
mamma mia che notiziona...
Alex Jeff Soana 3 mesi fa su fb
Ma la domanda è: figli quindi bambini in età di elementari cosa ci fanno con un natel in mano...?? Lo stesso per quelli in età medie inferiori. Ah già, devono pubblicare anche loro le foto in costume al mare. Perché a 10 anni già posano per instagram. E se lo fanno i loro figli a 10 anni va bene. Se lo fa una ragazza di 24 no. Beata incoerenza....
prophet 3 mesi fa su tio
hanno ragione...sacrilegio... l'immagine da un'idea sbagliata perché non si vede se indossa i calzini con i sandali o no!!!!
Cristina Lehner Lunghi 3 mesi fa su fb
Foto in bikini no, ma l'educazione sessuale a 5 anni si???? Qualcosa non torna 🤔
Fiorenza Armati 3 mesi fa su fb
👏🌸
Viviana Pellanda 3 mesi fa su fb
Ma scusate allora tutte le mamme (compresa io) che mettono il bikini non sono in grado di educare i propri figli???? Prima di essere un'insegnante credo sia una persona e una donna.
Elvira Bernasconi 3 mesi fa su fb
Che problema c'è? Non viviamo più nel medioevo, siamo nel 2016 . In più non è per niente offensivo . Anzi!!!
Amira Polozan 3 mesi fa su fb
Sheila Albertoni 😅
Sheila Albertoni 3 mesi fa su fb
Ahahaha ti ho pensata anche io 😊😊 ho letto l'articolo questa mattina 😊😂
Amira Polozan 3 mesi fa su fb
Sheila Albertoni 😘
MIM 3 mesi fa su tio
Ma chi reclama va al mare in burka?
Fabrizio Terraneo 3 mesi fa su fb
Bigotti del cazzo
Giadina Dada 3 mesi fa su fb
Manco fosse nuda!
Laureano Lesnini 3 mesi fa su fb
Con cosa ci deve andare al mare? Mica aveva il tanga dai... e poi lo trovo davvero sbagliato pubblicare il suo viso sul web senza coprirlo...
Pablo Creti 3 mesi fa su fb
I problemi proprio... Ma lasciate vivere le persone!!
Maria Grazia Barbaro 3 mesi fa su fb
Mi sembra molto peggio il fatto che alle elementari si abbia già uno smartphone con Instagram è Facebook
Floriana Carmen Zamaroni-Rotanzi 3 mesi fa su fb
A parte che i bambini di scuola elementare e Istangram non dovrebbero avere niente in comune, qua siamo al ridicolo...
Alex Moscatelli 3 mesi fa su fb
Chi l'ha criticata sarà un cesso inchiavabile!
Giada Bagnoli 3 mesi fa su fb
🔝🔝
Equalizer 3 mesi fa su tio
Ma cosa sta succedendo a questa nazione? Da quando siamo diventati bigotti? Sembrerebbe quasi che i barbuti hanno ragione, il Talebanismo si sta facendo strada nella nostra cultura.
Roberto GambarögnOn 3 mesi fa su fb
Purtroppo viviamo in un mondo dove la stupidità viene accolta, mentre il buon senso e l'intelligenza vengono respinti.
Domenico Giglio 3 mesi fa su fb
Ma chi reclama va al mare vestito col burka?
Roberto Bobo 3 mesi fa su fb
Credo che c'è gente che ha troppo tempo libero è un caxxo da fare se riesce anche a criticare cose di questo tipo 😉♠️
Davide Giampani 3 mesi fa su fb
Insegnanti gelosi che spiano le sue foto, come se le loro figlie non pubblicassero foto di questo tipo sui social...
Carmen Toto 3 mesi fa su fb
Melinda attenta a quello che posti 😂
Melinda Muto 3 mesi fa su fb
Ovvio 😂
Francesca Perri 3 mesi fa su fb
Miri Miri Nilla Fontana
Cinzia Perri 3 mesi fa su fb
😂😂😂 quindi le docenti devono mettersi il burqa fra poco 🤔🤔🤔 siamo nel 2017eeeeeeeeeeeeee
Andy Rocker Meli 3 mesi fa su fb
Che gran problema, io farei una votazione per questo 😂😂😂
Federico Bernasconi 3 mesi fa su fb
Molti che danno brutti esempi sono in giacca e cravatta, non in bikini
Sonia Pina Medeiros 3 mesi fa su fb
Fossero questi i problemi della vita...che ignoranza ( viviamo nel 2017)🙄
Stefano Saggion 3 mesi fa su fb
Anche in Svizzera non si scherza he...
Flavia Pamela Storelli 3 mesi fa su fb
mha nn ho parole... in spiaggia con cosa vai ?in costume o com il giubbotto?andate a vedere ben cose piu gravi mm ste cazzate.... come dice Andrea Palme
Sarah Strähl 3 mesi fa su fb
Morenita Diaz
Philippe Pippo Bolgiani 3 mesi fa su fb
Non sarà che la docente è più carina di tante mamme, le quali sono invidiose?
Riccardo Balmelli 3 mesi fa su fb
Maestrina cicciottina.🤗
navy 3 mesi fa su tio
Ha ragione l'associazione degli insegnanti! Certo! Come no?!?! A chi verrebbe mai in mente di farsi fotografare davanti ad muro di sassi?!?!? Una scelta sbagliatissima! Le foto in bikini vanno fatte RIGOROSAMENTE sulla spiaggia e possibilmente in topless e perizoma! Ma andate a.......in spiaggia va e, se proprio dovete schierarvi contro un qualche insegnante fatelo contro i pedofili!
Laila Berger 3 mesi fa su fb
Ma le persone nella loro vita privata, potranno fare quello che vogliono oppure no?! Una foto in costume sul proprio profilo (che sia Instagram o FB) secondo me non è niente di scandaloso! Siete assurdi! Tutti!
Sheila Peverada 3 mesi fa su fb
A già una docente non può andare in spiaggia xk sarebbe un cattivo esempio in costume
Barbara Prestigiacomo 3 mesi fa su fb
La vita privata e un'altra cosa
Roberto Alberti 3 mesi fa su fb
Talebani
Rodri Ricola Zaun Livio 3 mesi fa su fb
Ticinonline, ci farebbe un favore? Basta con questi articoli di fuffa! Quante altre categorie lavorative dovrebbero autocensurarsi in base a questo articolo? Anche i giornalisti, che vediamo alla TV giacca e cravatta o tailleur, non dovrebbero mettersi in costume? In miei figli il tg lo guardano...ma voi in spiaggia andate in giacca e cravatta immagino... ma par piasee...
Ticinonline 3 mesi fa su fb
Buongiorno Rodri Ricola Zaun Livio, probabilmente non ha compreso il senso dell'articolo. Non abbiamo scritto che la docente non deve pubblicare foto in costume. Abbiamo riportato semplicemente il caso, sentendo le varie parti, chi pro e chi contro. Poi ognuno è libero di farsi una propria opinione...
Rodri Ricola Zaun Livio 3 mesi fa su fb
Ticinonline domando scusa se il senso del mio scritto non è stato compreso come lo intendevo io: ritengo che questa era una bella occasione per i media di glissare elegantemente per evitare di dare maggior visibilità a un non-caso, mettendo in imbarazzo una persona (che sicuramente non si aspettava tutta questa attenzione indesiderata). Un non articolo, un'occasione persa... peccato. Tra l'altro mi domando se quando si preparano queste non notizie, si pensi alle conseguenze che il protagonista suo malgrado dovrà subire. Lui, come i suoi famigliari e il suo Entourage privato e professionale. Deontologia e etica professionale spero vi contagino, perché spesso i media "sforano" oltre alla notizia vera e propria. E le garantisco che può fare male al protagonista che si sente messo alla berlina quando ciò era evitabile, usando un po' di tatto.
Manuela Antonaci 3 mesi fa su fb
È giusto invece denunciare queste ingiustizie ..se non ce lo dicono i giornalisti da chi dovremmo saperle certe cose? Non è la signorina / insegnante a diversi sentire a disagio ,ma chi con mentalità caprina prende certe decisioni verso diventi che fanno bene il loro lavoro . Non dovrebbe avere una vita privata una docente ? Io trovo GIUSTISSIMO che vengano divulgate queste "sciocchezze " come le chiama lei . Provo un po' ad immaginare se fosse successo a lei o di figlia o un suo caro...essere giudicati per ste Stronzate ... Credo proprio che vorrebbe gridare il disgusto per tali provvedimenti privi di senso .Spero che l insegnante in questione faccia più rumore possibile riguardo tutto questo ...e,...perché no chissà un risarcimento !!!!💪 Quelli che dovrebbero sentirsi a disagio son ben altri .
Simona Bottinelli 3 mesi fa su fb
Si é toccato il fondo ....
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 mesi fa su fb
Come fanno il bagno i bambini? Vestiti o in tunica? Ma per favore! Fosse una foto porno o di nudo integrale, ma qua si parla di normale costume da bagno, quando vai al lido o al mare cosa vedi? Ma stiamo andando avanti o indietro? Medioevo bentornato🙈🙈🙏🙏
Andrea Grandi 3 mesi fa su fb
Qui la cosa preoccupante è che si sta parlando di un social network alle ELEMENTARI!!! La prima cosa da fare è VIETARE il telefonino e i social network ai bambini di questa età...non di criticare una maestra se mette il bikini al mare...😩😩 che società del cavolo la nostra...si punta sempre il dito su qualcosa o qualcuno...ma i problemi sono altri...i genitori!
Davide Giampani 3 mesi fa su fb
Bravo Andrea, assolutamente d'accordo cin te 😉
Silvana Canonica 3 mesi fa su fb
D accordissima!!
Filippo Rallo 3 mesi fa su fb
90 minuti di applausi!
Sonia Macchi 3 mesi fa su fb
Che problema c'é se un bambino accede ad instagram? è un social di photo sharing...
Giulia Mozzini 3 mesi fa su fb
Il problema è che su instagram, come su ogni social network, ci sono contenuti che non sempre sono adatti all'età dei più piccoli. Ogni cosa a suo tempo.
Andrea Grandi 3 mesi fa su fb
Sonia Macchi ceeeert...e babbo natale esiste 😂
Sonia Macchi 3 mesi fa su fb
Anche in tv, e su internet in generale, ma non è che possiamo farli vivere in una campana di vetro. Bisogna piuttosto insegnare a farne un uso responsabile
Davide Giampani 3 mesi fa su fb
Sonia non scriviamo cavolate, noi 35enni siamo cresciuti benissimo senza natel.
Giulia Mozzini 3 mesi fa su fb
Non è questione di campana di vetro, è questione che quando sei bambino vai fuori a giocare, non stai davanti ad uno schermo a guardare foto.
Sonia Macchi 3 mesi fa su fb
Instagram si puo benissimo usare da un pc, come facebook del resto. Ai vostri figli non fate mai vedere la tv perchè "vai fuori a giocare"? Io sul principio sono d'accordo, dei social e internet in generale si deve fare un uso moderato e responsabile, sono questi estremismi a starmi antipatici
Andrea Grandi 3 mesi fa su fb
Sonia il problema non é Facebook o Instagram, il problema sono gli utenti di questi social Network. Persone che a volte non si rendono conto di quello che postano e che la gente (sopratutto bambini) possono vedere. Ricordo inoltre che come FB, tramite Instagram gli utenti possono interagire per messaggi e video...io pur accettando incodizionatamente tutti pareri e le opinioni di questa madre terra, rimango sul fatto che io, da piccolo, ho vissuto serenamente la mia vita fino a 17 anni senza avere in mano un telefonino (salvo un Nokia 3330 per quando andavo in colonia, per avere un contatto con i miei genitori). Purtroppo mi sto rendendo conto...con tutta questa tecnologia (telefonini in primis), sta distruggendo le persone e le relazioni sociali...é davvero un peccato se ad un bambino di prima elementare gli si rovina l'infanzia piantandogli in mano un telefonino, credendo che ne faccia un uso responsabile; perché credimi Sonia, anche noi adulti non sappiamo e non abbiamo idea di come e di cosa voglia dire fare un uso responsabile di questi telefonini.
Nadia Peverelli 3 mesi fa su fb
Fosse stata in topless ok ma era in costume e su istagramm... poi alle elementari ai bimbi non è indispensabile il telefonino e tantomeno certe applicazioni
Marina Marzoli 3 mesi fa su fb
Ecco
Lorella Romanelli 3 mesi fa su fb
Arrendetevi i Social Network ormai fanno parte della nostra vita Questa insegnante li usa per fare pubblicità e forse ci guadagna Dovremmo pensare ad utilizzare le sue capacità per insegnare nelle scuole i Pro e i contro dei Social ... Ma si fateci indossare un Burka !!! Perché se la incontravate in spiaggia? 2017 dopo cristo e siamo ancora qui a pensare ai centimetri di pelle esposta di una GIOVANE donna , neanche di una suora , ma di un'insegnante
Gianluigi Monaci 3 mesi fa su fb
con tutte le donne nude che ci sono sui social se la prendono con una in bikini ...ma valla a capire la gente...!!!!!!
Luana Riva 3 mesi fa su fb
Che due palle articoli presi da chi? Serietà portami via.......
Ulysse Golden 3 mesi fa su fb
se la mia maestra era cosi sarei andato a scuola sempre
Julie Dubois 3 mesi fa su fb
Evidentemente la tua maestra non era di tuo gradimento... 😱
Doris Simion 3 mesi fa su fb
Dove è il problema? Prima cercano di risolvere i veri problemi che sarebbe molto piu importante.
Pasquale Frasca 3 mesi fa su fb
Bigotti
Debby D. Balest 3 mesi fa su fb
A questo punto le manderei in convento.. così forse danno l'immagine giusta?? 🤔🤔
Angela Scarpellini-Bernasconi 3 mesi fa su fb
Sarà il classico bigotto
Françoise Bertolino 3 mesi fa su fb
Non vedo niente di male
Diandra Peroni 3 mesi fa su fb
se doveva essere coperta faceva la suora 😅
Caterina Mastria 3 mesi fa su fb
Ma che esagerati che sono
Patrizia Patti 3 mesi fa su fb
Che scandalo 🤦‍♀️ ma per favore ma piantatela
Laura Castelletti Gabaglio 3 mesi fa su fb
E allora .. e' una maestra non il dio in terra! Ed è' come ogni essere umano
Gilberto Bertelli 3 mesi fa su fb
Ma smettetela di fare i perbenisti che sicuramente farete nella vs vita cose ben peggiori di usare un semplice e normale bikini.
Milena Abondio 3 mesi fa su fb
Lei è bella....la foto è discreta...i bambini non dovrebbero stare su Instagram...e il direttore cosa vuole????
Julie Dubois 3 mesi fa su fb
Infatti il direttore è dalla sua parte... proviamo a leggerli gli articoli?
Milena Abondio 3 mesi fa su fb
Mi scusi....cosa cambia sono comunque dalla parte di lei!!!!
Milena Abondio 3 mesi fa su fb
Non ho letto tutto perché non mi istruivo lo stesso!!!
Anthina Agostini 3 mesi fa su fb
Stiamo ritornando al 1800.. pori num..
Francesco Gnoni 3 mesi fa su fb
Malati.
Mily Desy 3 mesi fa su fb
Ma che falsa moralità. Se i bambini o i ragazzi notassero queste cose non si farebbero più accompagnare da alcune mamme x quanto siano ridicole nel vestirsi. Piuttosto pensassero più ai programmi scolastici invece di guardare l'instagram delle persone
Cristina Veronelli Ba 3 mesi fa su fb
Non ci vedo nulla di male👍
SuperCa Suisse 3 mesi fa su fb
Ma stiamo dando i numeri???????
Claudio Amadori 3 mesi fa su fb
Ma dai. Non è sconveniente.
Elena Bignone 3 mesi fa su fb
Io analizzo due parole ... elementari ed Instagram.. secondo me il problema non dovrebbe proprio esistere .. perché in rigor di logica un bambino non dovrebbe avere Instagram ... forse qualche marito ha fatto un apprezzamento e la moglie non era totalmente d'accordo ??? 😂😂😂😂 Comunque come sempre si guarda l'involucro e non il contenuto ...
Silvana Canonica 3 mesi fa su fb
Ben detto!!!👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻
Vincenzo Maresca 3 mesi fa su fb
Esatto....e poi non vedo cosa ci sia di male nella vita privata farsi delle foto in costume da bagno...in pratica se un bambino incontrasse al mare la propria maestra rimarrebbe traumatizzato a vita? Ma smettiamola con questo falso buonismo...se fosse andata al lavoro in bikini allora si che ci sarebbe stato da discutere....ma non è certo questo il caso...
Elena Bignone 3 mesi fa su fb
Vincenzo Maresca giusto ...
Ornella Berta 3 mesi fa su fb
Tutti i membri dell'associazione dei genitori vanno in spiaggia o in piscina con il cappotto? Si rendono veramente ridicoli!!
Davide Pelucchi 3 mesi fa su fb
Ma x favore
Sandrina Schmidig 3 mesi fa su fb
Ma i bambini delle elementari vanno su Instagram ?!? Mi pare più "scandaloso " che un bambino di quel età vada su Instagram che una maestra che nel suo tempo libero fa quello che tutti noi , compresi i genitori di questi bambini, facciamo😣😣😣
Ivan Mezzanotte 3 mesi fa su fb
Non sono i bambini a guardare insta ma i padri, qualche cessa gelosa avrà segnalato la cosa
Garage Bellinzona 3 mesi fa su fb
Avendo instagram ti posso assicurare che ci sono maree di bambini di 9-10-11 anni che hanno account. Purtroppo certi genitori non la pensano come noi, forse è piu facile rifilare un telefono in mano a un bambino così non "rompe", rispetto a spiegarli perché non gli viene permesso l'uso di questi network.
Stefano Pastori 3 mesi fa su fb
Lo usi ma abbia un comportamento consono alla posizione ricoperta altrimenti cambi lavoro e vada a fare la valletta in uno show
Stefano Pastori 3 mesi fa su fb
Lo usi ma abbia un comportamento consono alla posizione ricoperta altrimenti cambi lavoro e vada a fare la valletta in uno show
Laura Castelletti Gabaglio 3 mesi fa su fb
Ma spero che stia scherzando e che se lei abbia figli non guardino alcun tipo di televisione ! Perché anche Heidi e' rimasta in sottana e magari ci si può scandalizzare ... Ma chi pensate che siano i maestri di scesi in terra?? Non lo so .. ha un costume .!
Stefano Pastori 3 mesi fa su fb
Probabilmente non ha inteso ciò che ho scritto. Ho scritto che usi il costume, ci mancherebbe, ma in modo consono alla posizione ricoperta. Le pare un'osservazione non corretta? Oppure pensa che un educatore possa comportarsi come meglio gli pare? È che comunque è un esempio per i figli.
Milena Crea 3 mesi fa su fb
Se usasse il costume in classe capirei il commento... 🙄 ma mica fa film porno! Posta foto in costume orgogliosa delle sue curve! Insegnare ai bambini a volersi bene e accettare il proprio corpo è importante! Anche se i bambini non hanno Instagram mi sembra un bell'insegnamento!
Stefano Pastori 3 mesi fa su fb
Se non c'è nulla di equivoco meglio, però è opportuno che tenga un profilo basso e ribadisco consono alla posizione ricoperta.
Stefano Pastori 3 mesi fa su fb
Non deve dimostrare nulla sulle curve soprattutto a bambini delle elementari.
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 mesi fa su fb
Non mi sembra possibile nel 2017 dove genitori mollano cellulari in mano a marmocchi di 2 anni senza controlli che ci si sciocchi poi per una giovane maestra felice, carina e sorridente solo per una fotina in bikini dalle vacanze! Che bigotti! Profilo basso? Ma chi è che fa sto casino? La maestra o il club degli scandalizzati? 🙈🙈🙈🙈🙈
Stefano Pastori 3 mesi fa su fb
1 non sono scandalizzato 2 non ho giudicato nessuno ho fatto solo un'osservazione che mi pare decisamente neutra e che semplicemente esorta, proprio per rispetto dei bambini piccoli e della posizione di educatore della maestra a comportarsi di conseguenza. 3 non mi permetto di dire che la maestra non debba mettere il costume ma di comportarsi in conseguenza della posizione. Non capisco proprio le reazioni non ho mica detto nulla sul costume sulla maestra o altro. Le pare?
Stefano Pastori 3 mesi fa su fb
N. B. Sono contento che la maestra sia felice, meno male
Giuliana Zinni 3 mesi fa su fb
Dei buoni genitori dovrebbero tenere lontano fino ad un età consona dai social i bambini, in modo da poter discernere la scelta di mettere foto del tempo libero di una persona da foto in ambito lavorativo.
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 mesi fa su fb
Stefano Pastori io le curve le ho, per fortuna non sono un'insegnante ma una mamma. E secondo lei quindi dovrei mettermi un maglione largo quando vado in giro per non scandalizzare i bambini? No ma per favore dai...
Antonella Codoni 3 mesi fa su fb
Stefano Pastori infatti era in spiaggia non in classe. No ma scusi e quando fanno i corsi di nuoto i maestri o le maestre mettono il costume di inizio '900
Sonja Avramov 3 mesi fa su fb
È in costume non nuda!!!
Igor Gutschen 3 mesi fa su fb
sicuramente deve avere un atteggiamento consono; ovvero comportarsi bene, insegnare ai bambini le materie che le competono, il problema di chi mette al mondo figli è che si aspetta che sia la scuola ad impartire regole di educazione, fatelo a casa a scuola si va per apprendere non per essere educati. Ma poi nel 2017 è ora che questi ragazzini capiscano come funziona il mondo, si potrebbe spiegare che papa la sera esce per andare a trans e da di matto appena vede una coppia gay e, che mamma si fa fottere da tutti gli amici di papà e poi dà delle troie a tutte le donne invece di guardare se stessa. E' ora di cambiare rotta e, a meno che questa non sia una drogata o alcolizzata e soprattutto che non abbia figli, non fa nulla di male, piuttosto invece, potrebbe rendere privato il suo profilo evitando così che altri vedano. La cosa che però mi lascia inorridito è il fatto che e correggetemi se sbaglio, il profilo della maestra lo possono aver visto solo quei frustrati insignificanti dei genitori perché, se un bambino delle elementari gira con smartphone e gli viene permesso di andare in rete e per di più sui social, direi che padri e madri di questi bambini sono ben peggio...
Laura Castelletti Gabaglio 3 mesi fa su fb
Stefano Pastori .. ma in classe durante l'orario di lavoro deve educare !! non fuori !!
Michaela Zenger 3 mesi fa su fb
Sta scherzando, vero???
Maura Pellanda 3 mesi fa su fb
Spero con tutto il cuore che scherzi, povero mondo 😱😱😱per il futuro del miei figli sono più preoccupata per certi ragionamenti, piuttosto che per le guerre, il buco dell'ozono, la disoccupazione 😱😱😱
Betty Beltrami 3 mesi fa su fb
Che commento ridicolo, maschilista e bigotto ma ripeto soprattutto ridicolo!
Vani Agostinetti 3 mesi fa su fb
Che degrado certi cervelli, ragazzi.
Lurdes de Almeida 3 mesi fa su fb
Fernando Nova 3 mesi fa su fb
Joshua Lunghi 3 mesi fa su fb
Docente in costume no, ma educazione sessuale a 5 anni sì?? Molto coerente come cosa
Garage Bellinzona 3 mesi fa su fb
Considerando che è un'insegnante delle elementari, forse i genitori non dovrebbero permettere a bambini di 8-10-12 anni di avere i vari social. Ma no dai lasciamo allo sbando di internet, forse è meglio dargli in mano un telefono a 5 anni cosi almeno non frignano! Poverà società, la maggior parte non si rende neanche conto del male che fanno questi social, soprattutto questo dove stiamo discutendo.
Laura Bernasconi 3 mesi fa su fb
Stefano Pastori usare il costume in modo consono....questa é bella . Mica se lo sta togliendo con sottofondo musicale per fare uno striptease, é una ragazza semplice che come tutte le ragazze si fa una foto in vacanza e la pubblica. Ma dove stiamo andando ????
Shade Ferrari 3 mesi fa su fb
Laura Bernasconi sarà semplicemente che le mamme se si sono lamentate e perché sono i mariti a guardare istagram non i figli ahahahahaha 😂😂gelosone!!!!
Vanessa Confaloni Panighini 3 mesi fa su fb
Spero stia scherzando
Laura Bernasconi 3 mesi fa su fb
Shade Ferrari 🤣🤣🤣grande.
Damiano Consolascio 3 mesi fa su fb
Quanta ipocrisia
Giuliano Mussi 3 mesi fa su fb
Laura Bernasconi andiamo alla deriva non si è ancora capito?
Alessandro Kom 3 mesi fa su fb
Milena Crea 2017 , non si può sentire la parola " consono"
Adel Adam Houssa 3 mesi fa su fb
Ma sei scemo di natura?
Marco Triolo 3 mesi fa su fb
con tutto il troiame che si vede in tv c'è gente che si scandalizza per un minchia di costume da bagno???ma avete tarli nel cervello o direttamente la scatola cranica vuota?no cosi, per capire
Sabrina Verducci 3 mesi fa su fb
Ipocrita
Simone Guidali 3 mesi fa su fb
Quei poveri bambini che per colpa di questa "strega" avranno un'infanzia turbata ed una crescita probabilmente rallentata 😤 che brutta società! (si sta toccando sempre più il fondo, e prima o poi si sfonda sicuro!)
Anna Bellini 3 mesi fa su fb
A "dare un immagine sbagliata" sono coloro che cercano di scaricare sul prossimo la responsabilità di problemi che riguardano soltanto loro...
Bixio Giudici 3 mesi fa su fb
Per favore non rompete più i c......i con queste cretinate ci sono cose più importanti da mettere a posto !!Vergogna ! Se fosse stata nuda non avrebbe fatto scalpore !!
Sergio Galli 3 mesi fa su fb
No doveva mettere il cappotto in spiaggia!!! Oramai si vuole controllare tutto e tutti, creare problemi per ogni cosa. La libertá é un diritto👍
Samanta Sassi 3 mesi fa su fb
Anche i maestri usano il costume!😂✌🏻️( che scandalo) Con tutte le problematiche maggiori che ci sono a questo mondo, vanno a guardare il costume... Perché i videogiochi, i film violenti e poco adatti ai bambini, l'odio che i bambini vedono alla TV quelli sì che danno una bella immagine... ma par piasè!!!
Elena Bignone 3 mesi fa su fb
Ben detto ....!!!
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 mesi fa su fb
Brava!!
Lurdes de Almeida 3 mesi fa su fb
Patrizia Bosoni Cereghetti 3 mesi fa su fb
Bellissima .......
Kety Varela Marrozos 3 mesi fa su fb
ma la libertá.... Ciaone?
Gloria Bergamo 3 mesi fa su fb
E se vanno in piscina o al lago come dovrà vestirsi.... non esageriamo!!!
Barbara Nodari 3 mesi fa su fb
E allora quelli che postano foto di feste con litri di alcolici? Non è forse peggio?
Giovanni Ramellini 3 mesi fa su fb
Brava cugina, concordo
Clody Clo 3 mesi fa su fb
Non vedo niente di male,non è la prima e non sarà l' ultima
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Complimenti all'insegnante e al suo direttore. L'associazione dei docenti - molto probabilmente di sinistra - vorrebbe invece che si mettesse un bel burka? Per non offendere i genitori dei piccoli musulmani che sono nostri fratelli e vogliono solo la pace? Che vergogna di associazione! Il giusto titolo della notizia dovrebbe essere: "ASSOCIAZIONE DI DOCENTI VUOLE CENSURARE UNA COLLEGA". Poi andrebbe spiegato il background politico di questa associazione, verificando se alla base del suo tentativo di censura non vi siano motivazioni legate alla pericolosa e deleteria immagine della donna in quella specifica religione. È troppo difficile?
Elena Bignone 3 mesi fa su fb
Esatto
Stefano Casalinuovo 3 mesi fa su fb
Il tuo razzismo ti ha fatto mettetevi l'islam laddove non c'entra nulla.
Stefano Casalinuovo 3 mesi fa su fb
E idem per la sinistra
Gilda Turra 3 mesi fa su fb
Non è evidente riuscire ad infilare il razzismo in un discorso su un'insegnante in bikini😂 Mamma mia a sto punto sul prossimo articolo che riguarda il traffico stradale mi aspetto che riesca a fare altrettanto 😂
Gilda Turra 3 mesi fa su fb
Comunque il delirio di una persona è una cosa, ma i like degli altri sono preoccupanti 🤔
Stefano Casalinuovo 3 mesi fa su fb
Già
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Signor Casalinuovo, non capisco perché mi dia del tu: ci conosciamo? Forse sono i suoi insegnanti che non erano dei buoni modelli e non le hanno insegnato l'educazione.
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 mesi fa su fb
Scusatemi ma il pensiero va ai musulmani che potrebbero infastidirsi (mica è fantascienza che a tanti la cosa dà fastidio) ma non capisco quali possano essere gli altri motivi di sdegno e di scandalo... da noi in CH il bikini in estate è il regolamentare costume per fare il bagno. Nulla di scandaloso né per i grandi né per i piccoli... 🤔🤔
Luca Mer 3 mesi fa su fb
La Signora presidente dell'associazione dei docenti è dichiaratamente socialista (sua intervista del 2013 con l'Aargauerzeitung.
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 mesi fa su fb
Luca Mer ecco, adesso mi spiego tante cose🙈👌
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Ma poi, spiega la signora nell'intervista, ha preferito lasciare l'impegno nella sua sezione del PS per dedicarsi pienamente alla politica dell'educazione....
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 mesi fa su fb
Luca Mer ecco🙈 farà solo danni, è già chiaro!
Andres Hollenstein 3 mesi fa su fb
Gilda Turra sei di PS sicuro !!!!!!
Franco Barbato 3 mesi fa su fb
A Hitler piace il tuo commentario. Ti consiglio leggere più libri e meno Facebook.
Andres Hollenstein 3 mesi fa su fb
Luca Mer povera educazione con questa gente ,non ce paese gobernato dall PS que non falisca ????!!!!
Max Baka 3 mesi fa su fb
Stefano Casalinuovo Franco Barbato "La sua opinione non mi piace allora sarà un razzista e fascista." L'idioti dell'America ci sono pure in svizzera ora. Che vergogna.
Stefano Casalinuovo 3 mesi fa su fb
Max Baka ma quale opinione? Guarda la sua bacheca, questo metterebbe la parola Islam anche in una gara di mongolfiere, è evidentemente ossessionato
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Questo?
Angelo Mordasini 3 mesi fa su fb
A sto punto sarà colpa dei musulmani anche quando pesti il mignolo sulla porta la mattina
Gubetini Met 3 mesi fa su fb
Caro Luca, mi domando come un uomo della sua età si faccia trasportare così evidentemente dalla paura e finisca per sembrare paranoico (sicuramente non lo è). Ho 22 anni e probabilmente la penso come buona parte dei lettori che hanno avuto modo di accedere al contenuto di questo articolo. Dato che siamo un popolo dove la civiltà, il buonsenso e la democrazia sono ancora dei valori solidissimi, è evidente che concordiamo sul fatto che questa donna abbia tutto il diritto di pubblicare le foto che essa ritiene congrue, in conformità con la libertà altrui e con le regole dettate dal social dove queste vengono pubblicate. Fino a qua siamo tutti d'accordo, tuttavia non capisco assolutamente i passi successivi del suo ragionamento: mi può spiegare come fa a legare questa vicenda alle tematiche che lei ha citato? Non è forse più sensato ragionare nel merito piuttosto che sfruttare ogni avvenimento come valvola di sfogo per esorcizzare le nostre paranoie? Abbiamo diritto ad un'informazione limpida e trasparente, ma abbiamo anche il dovere di maturare un senso civico che doti ognuno di noi di tutti quegli strumenti intellettuali utili alla comprensione oggettiva dei contenuti di quella stessa informazione. I fatti sono l'unica cosa che conta. Politicizzarli, laddove non ve ne sia la necessità, per sfogare le proprie frustrazioni o fare in modo che l'idea di mondo che abbiamo sia coerente con le notizie che leggiamo, è populismo o, se vuole, un cianciare attorno al nulla. Qui il problema non sono la "sinistra", "il buonismo" o "il burqa", qui abbiamo una docente di scuola elementare che viene criticata per delle normalissime foto pubblicate sul suo personale profilo social. Piuttosto che evocare inutilmente ciò che lei ha evocato (rimango comunque genuinamente curioso di conoscere il suo ragionamento), ritengo sia sano e razionale domandarsi come mai dei fanciulli d'età compresa tra i 6 e i 10 anni abbiano la possibilità di accedere ad un social dove l'età minima consentita è di 13 anni... Piuttosto che mettere alla gogna una donna che non ha fatto nulla di male, occorrerebbe domandarsi quale sia l'efficacia educativa dei genitori di questi fanciulli e come mai quest'ultimi possano già usufruire di smartphone e relative applicazioni il cui utilizzo è loro vietato anche per legge. Si può discutere liberamente di qualsiasi cosa, coviene però farlo nel merito al fine di preservare credibilità e in modo da esporre un'opinione che sia sensata e credibile. Come può vedere, non ho avuto bisogno di evocare né socialisti né musulmani né buonisti... e glielo dice un ragazzo di 22 anni, di origini albanesi, fiero svizzero, fermo sostenitore del laicismo civico e collocabile sovente "a destra" anche se ritiene che queste distinzioni ottocentesche siano ormai pronte per essere superate. Che mi dice?
Gubetini Met 3 mesi fa su fb
Caro Luca, mi domando come un uomo della sua età si faccia trasportare così evidentemente dalla paura e finisca per sembrare paranoico (sicuramente non lo è). Ho 22 anni e probabilmente la penso come buona parte dei lettori che hanno avuto modo di accedere al contenuto di questo articolo. Dato che siamo un popolo dove la civiltà, il buonsenso e la democrazia sono ancora dei valori solidissimi, è evidente che concordiamo sul fatto che questa donna abbia tutto il diritto di pubblicare le foto che essa ritiene congrue, in conformità con la libertà altrui e con le regole dettate dal social dove queste vengono pubblicate. Fino a qua siamo tutti d'accordo, tuttavia non capisco assolutamente i passi successivi del suo ragionamento: mi può spiegare come fa a legare questa vicenda alle tematiche che lei ha citato? Non è forse più sensato ragionare nel merito piuttosto che sfruttare ogni avvenimento come valvola di sfogo per esorcizzare le nostre paranoie? Abbiamo diritto ad un'informazione limpida e trasparente, ma abbiamo anche il dovere di maturare un senso civico che doti ognuno di noi di tutti quegli strumenti intellettuali utili alla comprensione oggettiva dei contenuti di quella stessa informazione. Il fatto oggettivo in sé è sempre l'unica cosa che conta. Politicizzarli, laddove non ve ne sia la necessità, per sfogare le proprie frustrazioni o fare in modo che l'idea di mondo che abbiamo sia coerente con le notizie che leggiamo, è populismo o, se vuole, un cianciare attorno al nulla. Qui il problema non sono la "sinistra", "il buonismo" o "il burqa", qui abbiamo una docente di scuola elementare che viene criticata per delle normalissime foto pubblicate sul suo personale profilo social. Piuttosto che evocare inutilmente ciò che lei ha evocato (rimango comunque genuinamente curioso di conoscere il suo ragionamento), ritengo sia sano e razionale domandarsi come mai dei fanciulli d'età compresa tra i 6 e i 10 anni abbiano la possibilità di accedere ad un social dove l'età minima consentita è di 13 anni... Piuttosto che mettere alla gogna una donna che non ha fatto nulla di male, occorrerebbe domandarsi quale sia l'efficacia educativa dei genitori di questi fanciulli e come mai quest'ultimi possano già usufruire di smartphone e relative applicazioni il cui utilizzo è loro vietato anche per legge. Si può discutere liberamente di qualsiasi cosa, coviene però farlo nel merito al fine di preservare la propria credibilità e in modo da esporre un'opinione che sia sensata e credibile. Come può vedere, non ho avuto bisogno di evocare né socialisti né musulmani né buonisti... e glielo dice un ragazzo di 22 anni, di origini albanesi, fiero svizzero, fermo sostenitore del laicismo civico e collocabile sovente "a destra" anche se ritiene che queste distinzioni ottocentesche siano ormai pronte per essere superate. Che mi dice?
Gubetini Met 3 mesi fa su fb
Agon, Simone Passera povera svizzera...
Agon Maloku 3 mesi fa su fb
Gubetini Met ottima riflessione, la penso come te
Corinne Franceschi Soldini 3 mesi fa su fb
Hai ragione Luca se indossasse un burqa per andare in piscina e l'avessero criticata, si sarebbero probabilmente mossi tutti per difenderla! Ormai stiamo tornando indietro anziché evolverci! Siamo ancora qui a discutere per una signora che indossa un costume! Situazione ridicola
Silvana Canonica 3 mesi fa su fb
Arriveremo anche a far mettere il burka !!!!! Un po' di pazienza, a furia di calar braghe, e grazie a certi personaggi!!!!!!!
Lurdes de Almeida 3 mesi fa su fb
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Gentile Signor Muhamet, la ringrazio per il suo commento, che ho letto con grande interesse e che merita una risposta per l'intelligenza di cui lei fa prova. Condivido gran parte di ciò che scrive. Il problema è quello dei due pesi e delle due misure, che mi sta a cuore denunciare. Siamo bombardati ogni giorno, su quasi tutti i media, dal pensiero unico di sinistra: nessuno parla di ossessione e paranoia in questi casi (per esempio nei confronti di quanto viene detto e scritto su Trump). Chi ha il coraggio di opporsi pubblicamente al pensiero unico della sinistra (che purtroppo da anni include il buonismo suicida verso determinate religioni, alla faccia dei diritti delle donne), viene insultato e tacciato di estremista di destra, razzista nazista eccetera. Le foto della docente non hanno nulla di indecente per i nostri standard, a meno che, per l'appunto, non si intenda per "nostri" quelli di persone che ritengono peccato stringere la mano di un'insegnante donna, ritengono inaccettabili le attività di ginnastica o nuoto in comune fra bambine e bambini, ritengano peccato mostrare anche solo i capelli di una donna, e via discorrendo, nel nome del primato di una religione che non ha nessuna radice in Europa. E mi creda, i media coprono solo una minima parte di quello che sta succedendo in paesi come Germania, Francia o Svezia. Lei mi parla di superare le distinzioni politiche ottocentesche, ma qui abbiamo milioni di persone che pretendono di vivere seguendo una presunta supremazia di dettami pseudo religiosi di molti secoli fa. Non mi dilungo più. Ma solo una domanda finale: quale sarebbe stata la copertura mediatica e la reazione politica se la censura delle fotografie in questione fosse stata chiesta da un vescovo cattolico anziché da una sindacalista socialista? Su questo dobbiamo meditare, e mantenere la nostra libertà di pensiero. Auguri a lei di ogni bene. Urime!
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Intanto raccomando la visione di questo breve filmato storico, per aiutare a capire che il pericolo non va sottovalutato ed è dietro l'angolo. https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=815763911879083&id=417175781737900&ref=bookmarks
Sonia Macchi 3 mesi fa su fb
l'islam non è una razza, è un'ideologia. Finiamola di etichettare qualsiasi critica all'islam come razzismo, è totalmente insensato.
Gubetini Met 3 mesi fa su fb
Il punto che ci tengo a sottolineare è che lei sta esprimendo un'opinione che non è legata ai fatti descritti nella notizia. Il fatto che l'associazione abbia in qualche modo criticato il comportamento sui social della docente non è correlabile con la politica, a suo dire lassista, portata avanti da alcuni nostri esponenti politici occidentali. Ogni argomentazione perde purtroppo di solidità quando per supportarla si inseriscono nel discorso elementi esterni la cui efficacia argomentativa e il loro senso stesso all'interno del pensiero esposto non vengono puntualmente spiegati. Lei ora ha esposto la sua tesi, ma questa pare non calzare con la notizia. Parlare di lotta al pensiero unico mondialista antagonista alla libertà di autodeterminazione dei popoli sotto questa notizia semplicemente non ha senso, mi spiego? Piuttosto esponga le sue tesi là dove è pertinente esprimerle, là dove una notizia può effettivamente stimolare tale dialogo. Noto che oggi la tendenza sia l'esatto opposto: citare problemi percepiti a livello personale la cui dimensione però è collettiva (veda la sua opinione circa "il pensiero unico di sinistra" e simili) e sfoderarli sotto ogni notizia, fatto o avvenimento; anche trascurando la "sensatezza" dell'intero enunciato. Anche prendendo per vera l'intuizione che lei avrebbe nei confronti di "come funzionano oggi i media e la politica", questo suo atteggiamento, in liena teorica, non porta acqua al suo mulino, no?
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Guardi, in relazione alla notizia in questione, ho semplicemente espresso delle ipotesi e formulato dei paragoni in linea con quella che purtroppo è l'attualità e realtà sociale di numerose scuole in Svizzera ed Europa, dove i suprematisti di quella specifica religione cercano di sovvertire le nostre regole di convivenza e le nostre tradizioni culinarie. Non sono questi suprematisti ad essere i veri ossessionati e paranoici? E intolleranti? Una volta, tanto tempo fa, la sinistra si batteva per la libertà delle persone e i diritti delle donne. Ora sembra battersi per spianare la strada a quell'ideologia suprematista che viene da fuori. Ho il diritto di non essere d'accordo e di dirlo? Il tema era pertinente poiché si parla della libertà delle donne ed oggi questa è in pericolo anche in Europa. Continuo a non capire perché chi si batte per la libertà delle donne venga accusato di razzismo....
Gubetini Met 3 mesi fa su fb
Continua ancora a non capire il punto del mio discorso o forse sono incapace di renderglielo comprensibile... Peccato. Se però parla con me di libertà del genere femminile, sano mantenimento della cultura ospitante, sana e intelligente integrazione delle culture ospitate, democrazia e valorizzazione dello sconfinato patrimonio culturale d'Occidente, allora sappia che sfonda una porta aperta. Ricordi solamente che probabilmente fomentando l'uno o l'altro "schieramento" non contribuirà al benessere della nostra nazione. Buona giornata :)
Luca Mer 3 mesi fa su fb
"Se però parla con me di ecc....": ecco, vede che ci siamo capiti? Di questo parlo, e siccome mi sembra importante essere concreti, osservare la realtà che ci circonda e identificare le vere cause dei problemi, penso che non si possa tacere di fronte alle più grandi minacce e ai più grandi attacchi che i suprematisti di quella religione là stanno portando avanti in Europa sia fisicamente che culturalmente.
Gubetini Met 3 mesi fa su fb
Sul fatto che vogliamo tutti un paese democratico, civile, ligio ai valori che ha sancito tacitamente e ufficialmente tramite la propria Costituzione, è evidente che concordiamo e ci mancherebbe altro... ma di nuovo: non era questo il punto del discorso. Perlomeno concordiamo sui valori che ho citato lungo questo scambio d'opinione (democrazia, libertà, ecc.), un po' meno sugli strumenti interpretativi da lei usati e sull'utilità dell'esposizione di alcune tesi sotto notizie non correlabili alle medesime, amen! :D
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Non correlabili è una sua opinione. La sindacalista ha motivato la sua richiesta di censura dicendo che alcuni genitori potrebbero farsi un'immagine negativa dalle fotografie in questione. Ora che abbiamo visto tali foto, possiamo chiederci: che background culturale-religioso deve avere un adulto per essere disturbato da tali foto? In altri termini: che percentuale dei genitori di ogni religione sarà disturbata da tali foto? Se risponde onestamente a queste domande, capirà benissimo la correlazione, visto che lei è una persona intelligente. Quindi: chiamiamo i problemi con il loro vero nome, non nascondiamoci dietro a una foglia di fico. Qui si tratta di autocensura per non urtare la suscettibilità di quel solito gruppo di persone. Saluti.
Clelia Gaggini 3 mesi fa su fb
Grande! Grazie che qualcuno lo annunci così apertamente! Finalmente! I socialisti sono tutti mussulmani, pro al burqa, Allah Allah, se parliamo di bikini si parla di religione! Grazie ancora del tuo contributo sostanzioso e pensato! Allah ti ringrazia e anche tutti i socialisti del Ticino! Fortunatamente abbiamo trovato un portavoce degno di nota!
Lucrezia Novelli 3 mesi fa su fb
Gilda Turra questo è il punto, non vi viene il dubbio che visti i like al signor Luca Mer che i deliranti siete voi?
Lucrezia Novelli 3 mesi fa su fb
Gubetini Met in primo luogo ha fatto un discorsone che non ha nessun nesso con l'articolo visto che è scritto chiaramente "le immagini potrebbero dar fastidio ai genitori degli alunni". Non è paranoia o frustrazione quella del signor Luca Mer ma una domanda che sorge spontanea, non è che qualche genitore musulmano è andato a scuola a fare rimostranze? il dubbio sorge visto che sicuramente a nessun genitore svizzero, inglese, italiano ecc ecc verrebbe mai in mente di lamentarsi per una cosa del genere. Qualcuno avrà avvisato che le foto erano pubblicate in Facebook, non credo che la signora, prima occupata in polita, ora solo ad educare bambini passi il suo tempo a guardare il profilo Facebook degli altri insegnanti
Gilda Turra 3 mesi fa su fb
Gubetini Met standing ovation x il commento sublime. Mi hai lasciata senza parole. Mi ridai fiducia nei giovani 😉 Complimenti per come sei. Continua così😚
Gilda Turra 3 mesi fa su fb
No Lucrezia Novelli, non mi viene nessun dubbio. Nemmeno mezzo. Ma il commento di Gubetini Met mi ha ridato fiducia nel genere umano 😉
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
instagram
docente
diaz
social media
immagine
bikini
foto
direttore
morena
media
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-15 03:45:42 | 91.208.130.86