Tipress
CANTONE
21.12.2017 - 06:390

No Billag, l’UDC concede libertà di voto

La decisione è stata presa dal Comitato cantonale ieri sera. Buhler: «La vera scelta l'avrà il popolo»

TENERO - Il Comitato cantonale dell’UDC alla fine ha deciso di lasciare libertà di voto in merito all’iniziativa “No Billag”, per la quale i cittadini saranno chiamati ad esprimersi alle urne il prossimo 4 marzo 2018.

Alla luce delle divergenze interne, che vedevano il presidente Piero Marchesi ed il Consigliere nazionale schierati per il “no” ed il vicepresidente Alain Bühler convinto rappresentante del fronte del “sì”, il partito ha deciso di mettere d'accordo tutti, optando per una scelta diplomatica.

«Poco male, la vera scelta l'avrà il Popolo» ha commentato Buhler su Facebook.

Commenti
 
nordico 3 sett fa su tio
Questa iniziativa ha senza dubbio il merito di aver dato uno scossone al carrozzone radio/TV. Fin'ora, come d'altronde per i premi di Cassa Malati, quando si toccava il fondo della cassa bastava aumentare il canone. Questo l'ha finalmente capito anche la nostra amabile sig.ra Leuthard: Che si può fare meglio e con meno soldi. Resta ora solo un piccolo problema: Se dovesse vincere il NO la SSR arrischierebbe di ritenersi un'ente intoccabile e insindacabile, chiuso in una botte di ferro, esentato da ogni critica. Come cantava Nunzio Filogamo "Tutto va ben, madama la Marchesa, tutto va ben, va tutto ben."
TIC 3 sett fa su tio
Risparmiare 1 Franco al giorno e rinunciare ad un’informazione capillare, verificata in 4 lingue ? Votate No !
TIC 3 sett fa su tio
1700 disoccupati non sono una goccia nel mare per il Ticino.
Thor61 3 sett fa su tio
@TIC Il tipo dell'altro articolo dice 1000, la stampa dice 1200, TU sei già passato a 1700, se aspetti domani arriveranno a 3000?????? Se non vogliono rischiare la chiusura portino il costo annuale a 200,00CHF (Magari anche meno, visto lo schifo di informazione trasmessa) e solo a coloro che realmente guardano la TV. La SSRG NON è l'ufficio URC o quello dell'assistenza.
TIC 3 sett fa su tio
@Thor61 1700 é il numero compreso gli esterni. Hai ragione che la SSR non è l’assistenza ma considera che la maggior parte degli impiegati, cameraman e tecnici che non ce ne possono niente ci finiranno
Thor61 3 sett fa su tio
@TIC E per assurdo ai cittadini che già oggi pagano i loro stipendi, costeranno meno, quindi almeno su un verso risparmiranno tutti. Se poi si valuta quello che offre in proprorzione al costo, a mio parere e lo spero con tutto il cuore possono chiudere IERI, se invece dovessero vincere i si, prepararsi ad un'altra mega supposta simile a quella dell'energia.
Bandito976 3 sett fa su tio
Se passa si salva solo una goccia nel mare. Con gli aumenti delle casse malati, gente in disoccupazione e in assistenza, sostituzioni indigeni da frontalieri, chi lo deve pagare il canone? Prima di preoccuparsi di salvare i posti in CH interna perché con 365.- fr. non li salviamo i posti in ticino, bisogna preoccuparsi di sistemare l'attuale situazione del popolo ticinese.
Gio65 3 sett fa su tio
Certo...poi quando pagheremo 1000.- a persona di cassa malati diremo eh beh insomma però il nostro servizio sanitario Svizzero!L'azienza ha la possibilità di salvarsi...chi è a favore come me, non vuole più sborsare quelle cifre e nemmeno 365.- che sono ancora troppi!! Allora un pò di autocritica, tirare i remi in barca, rivedere il concetto di TV più razionale e come si dice si salvano baracca e burattini.
TIC 3 sett fa su tio
@Gio65 Per farle tirare i remi in barca bisogna votare No, votando si, la di da chiudere.
TIC 3 sett fa su tio
Mi auguro che nel popolo svizzero prevalga il buon senso e voti NO per salvare un'azienda SVIZZERA
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
bühler
billag
no billag
voto
libertà
scelta
udc
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-16 22:40:10 | 91.208.130.86