TiPress
BELLINZONA
10.11.2017 - 11:300

La Lega auspica una gestione meglio coordinata del traffico

La sezione bellinzonese del partito ritiene che gli svariati cantieri aperti in concomitanza sulle strade cittadine rendano la circolazione «impegnativa»

BELLINZONA - «Con le dovute proporzioni, si trascorre più tempo in colonna a Bellinzona che a Lugano!». La sezione della Lega dei Ticinesi di Bellinzona lamenta che nelle ultime settimane la mobilità sia diventata sempre più «difficoltosa per la simultanea apertura di più cantieri su strade di forte traffico nel centro cittadino». Con un comunicato stampa il partito ritiene «legittimo attendersi una gestione complessiva professionale e meglio coordinata tra gli uffici coinvolti».

I cantieri aperti simultaneamente che richiedono la temporanea chiusura delle strade  rendono «impegnativi» gli spostamenti. Secondo la Lega «una pianificazione degli interventi doveva essere più attenta alla realtà della circolazione stradale».

Le tratte alternative alla chiusura di Via Mirasole e Via Orico «sfociano tutte nello stesso luogo generando intasamenti». Su viale Portone le auto sono sempre incolonnate e svoltare nelle strade residenziali è sempre più difficoltoso «in concomitanza con la corsia preferenziale degli autopostali e cicli/motocicli, nonché gli studenti sul marciapiede». La presenza della polizia - secondo i leghisti di Bellinzona - «renderebbe più veloci le manovre agevolando la fluidità del traffico e scoraggiando le violazioni della segnaletica».

Tags
lega
traffico
strade
bellinzona
gestione
meglio coordinata
cantieri
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-19 19:04:39 | 91.208.130.86