keystone
CANTONE / ITALIA
22.10.2017 - 13:150

La Lombardia vota (con un clic) sotto gli occhi del Ticino

Relazioni più semplici e dirette: l’esito del referendum sull’autonomia interessa anche al nostro cantone. Il “comodo” voto digitale sembra però stia provocando più di un grattacapo ai votanti

LUGANO - La Lombardia va alle urne e il Ticino la osserva con attenzione. Per il cantone «una maggiore autonomia della Lombardia sarebbe un beneficio» ha commentato pochi giorni fa a "Le Temps" il Consigliere nazionale UDC Marco Chiesa, vice presidente della delegazione parlamentare svizzera per le relazioni con l’Italia, dicendosi convinto sul successo dell’iniziativa.

Una vicinanza culturale e industriale importante. «Ciò che accade in Lombardia non può lasciarci indifferenti» ha dichiarato inoltre il Consigliere nazionale Fabio Regazzi, precisando come tale evoluzione «faciliterebbe i rapporti» tra il nostro Cantone e la regione italiana. «Senza dover passare attraverso Roma le nostre relazioni sarebbero più semplici e dirette».

Votare con l’iPad - Più che l'esito del voto, a preoccupare in questo weekend è però il suo svolgimento. Con il referendum sull’autonomia, la Lombardia sperimenta infatti per la prima volta il voto in formato digitale. Ciò avviene grazie a una “voting machine” collegata a un tablet touch-screen. Votare è semplice: una volta ricevuto l’ok dal presidente di seggio si entra in una cabina, proprio come nelle elezioni classiche, e ci si trova davanti il monitor. Si avvia la procedura di voto toccando lo schermo e immediatamente compiano la domanda e le tre risposte: “sì”, “no”, “scheda bianca”. Scelta quella preferita viene chiesta conferma del voto e, data questa conferma, il gioco è fatto.

Bastano pochi secondi… o forse no - Questione di pochi secondi, e in gran parte dei seggi sembra che sia andato tutto bene. Eppure le difficoltà ci sono state, e ci sono ancora oggi. Un “assistente digitale” operante presso un centro della provincia di Como ci ha contattato per spiegarci che nella giornata di sabato ci sono stati alcuni problemi con la configurazione delle “voting machine”: «Unico contatto di riferimento un numero verde non raggiungibile per tutto il pomeriggio».

Il problema, quindi, starebbe nell’accesso al sito «dove registrare gli ingressi e il buon fine dell’installazione delle “voting machine”». L’”assistente digitale” lamenta anche le poche informazioni a disposizione per risolvere le eventuali difficoltà, causa di una «formazione ricevuta solo online» e «a scatola chiusa», che si limiterebbe a questo punto: in caso di problemi, chiamate il numero verde. Lo stesso che ieri non rispondeva.

Non si tratterebbe dell’unico problema: sui social media, e su qualche giornale locale, si possono trovare ulteriori segnalazioni di disservizi e aspetti che non sono andati nel verso giusto. Dalle stampanti non configurate agli apparecchi touch in panne. E trovare il tecnico per cercare di risolvere il problema, al famigerato numero verde, è sempre molto complicato.

Affluenza - Alle 12 l'affluenza in Lombardia è piuttosto bassa: i principali media italiani danno cifre discordanti, ma che oscillano tra il 6,5 e il 10%. Molto più bassa rispetto al Veneto, dopo si supera il 21%.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
lombardia
voto
voting
voting machine
numero verde
ticino
problema
relazioni
autonomia
cantone
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-23 12:26:16 | 91.208.130.86