Keystone
CANTONE / SVIZZERA
08.08.2017 - 08:140

Calano i disoccupati in Ticino

Si è registrato un -2,1% rispetto a giugno e un -1,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente

BERNA - Disoccupazione in lieve calo in Svizzera nel mese di luglio: rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il numero di senza lavoro iscritti presso gli uffici regionali di collocamento (URC) è diminuito del 3,9% (-5384 persone) a quota 133'926. Il relativo tasso è sceso a livello nazionale di 0,1 punti percentuali al 3,0%. Stessa quota registrata anche in Ticino. Lo indica in una nota odierna la Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Rispetto al mese precedente (giugno 2017), il numero di senza lavoro è invece rimasto pressoché immutato (323 persone in più). Su base mensile, il relativo tasso è così rimasto invariato.

Al netto degli effetti stagionali, la percentuale dei senza lavoro si attesta al 3,2 per il terzo mese consecutivo, ha affermato oggi in una conferenza telefonica il capo della direzione del lavoro della SECO Boris Zürcher. La disoccupazione è così ai livelli più bassi dall'estate 2015.

Il mese in rassegna, ha proseguito Zürcher, è stato contraddistinto dal consueto aumento estivo della disoccupazione giovanile, dovuta al fatto che molti studenti e apprendisti entrano sul mercato del lavoro contemporaneamente.

Il numero di disoccupati tra i 15 e i 24 anni è così aumentato rispetto a giugno di 1'555 unità (+11,0%) arrivando a un totale di 15'663. Su base annua si osserva tuttavia una diminuzione dell'8,4% (1444 persone in meno).

A dimostrazione del miglioramento congiunturale, anche i disoccupati di 50 anni e oltre sono calati, sia su base mensile (-1,3%) che annua (-0,9%). Essi sono attualmente 35'755.

Ticino nella media nazionale, Grigioni in calo - A livello cantonale, in Ticino la disoccupazione colpiva 4982 persone per un tasso del 3,0% (invariato sia rispetto allo scorso giugno che a luglio 2016). Nei Grigioni erano iscritti agli uffici di collocamento 1084 lavoratori, pari all'1,0% della popolazione attiva (-0,2 punti sia su base mensile che annua).

I cantoni romandi rimangono i più colpiti dalla disoccupazione. Con un tasso del 5,3% il primato negativo spetta a Neuchâtel (+0,1 rispetto a giugno e -0,3 rispetto a luglio 2016). Percentuale oltre il 5% anche a Ginevra (5,1%; invariato su base mensile, -0,3 rispetto allo scorso anno).

Tre sono invece i cantoni con un tasso di disoccupazione inferiore all'1%: si tratta di Uri (0,7%; -0,1 punti su base mensile, invariato su base annua), Obvaldo (0,8%; invariato rispetto a giugno, -0,2 rispetto a luglio 2016) e Appenzello Interno (0,8%; -0,1 sia rispetto a giugno che a luglio 2016).

Stranieri i più colpiti

Per quanto riguarda la nazionalità, il tasso di disoccupazione relativo ai senza lavoro svizzeri era del 2,2% (invariato rispetto a giugno, in calo di 0,1 punti su base annua). Quello relativo agli stranieri era invece del 5,2% (invariato su base mensile, in calo di 0,2 punti rispetto a luglio 2016).

Complessivamente, afferma ancora la SECO, le persone in cerca d'impiego registrate alla fine dello scorso mese erano 195'223, pari a una flessione del 2,1% (-1673) rispetto a giugno. Su base annua sono scese del 2,1% (-4124). Tale cifra comprende, oltre ai disoccupati iscritti, le persone che frequentano corsi di riqualifica o di perfezionamento, che seguono programmi occupazionali o che conseguono un guadagno intermedio.

Il numero dei posti vacanti annunciati presso gli URC è diminuito di 214 unità (ma +1558 rispetto ad aprile 2016) a quota 12'206.

Per quel che concerne la disoccupazione parziale, in maggio (ultimo dato disponibile) sono state colpite dal lavoro ridotto 3876 persone, ovvero 144 in meno (-3,6%) rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende colpite è sceso di 70 unità (-15,3%), attestandosi a 389. L'ammontare delle ore di lavoro perse è aumentato di 913 (+0,4%), portandosi a 204'779 ore. Nel corrispondente periodo dell'anno scorso (maggio 2016) erano state registrate 335'884 ore perse, ripartite su 6413 persone in 623 aziende, ricorda la SECO.

Sempre a maggio, afferma la SECO sulla base di dati ancora provvisori, i senza lavoro che hanno esaurito il diritto alle prestazioni dell'assicurazione contro la disoccupazione sono stati in maggio 3704 (3254 in aprile 2017 e 3266 nel maggio 2016).

Commenti
 
MAGRAU 5 mesi fa su tio
I disoccupati residenti e i senza lavoro in assistenza e tutti coloro che non hanno lavoro e non lo trovano ma non sono iscritti da nessuna parte sarebbe BELLO SE SI RIUNISSERO TUTTI UNA SERA IN UNA PIAZZA magari a Bellinzona, una riunione tra AMICI DI SFORTUNA cosi li contiamo per davvero. Visto che lo STATO spara dati evidentemente STRANI ! Chi si propone di organizzare ?!! Potrebbe essere l'occasione per poi informare tutti e, grazie allo STATO DEL CANTONE TICINO, organizzare in seguito un treno del lavoro. Un pò sullo stile del treno per la Stree Parade organizzato da Rete 3 ma con l'intento di portare TUTTI i senza lavoro Ticinesi in gita oltre alpe nelle zone industiali ELVETICHE con una riunione a Berna in piazza Governo. Tanto per faci VEDERE. Ora spetto, vediamo se il messaggio viene raccolto.
maocr 5 mesi fa su tio
Ma questa SECO a cosa cavolo serve,il mese prossimo, quali frottole verra a raccontarci per giustificare i 60 licenziamenti di Stabio? Proabilmente sono li a cercare di minimizzare la reale situazione,ma visto che sono dei statali,chi cavolo li obbliga a riempirci di frottole sulla realtà? Forse i vari padronati??
Nicklugano 5 mesi fa su tio
Calano più velocemente le persone che ancora credono alle statistiche della SECO
Potrebbe interessarti anche
Tags
rispetto
luglio
tasso
giugno
disoccupazione
rispetto giugno
base mensile
lavoro
mese
base
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-20 07:53:26 | 91.208.130.87