Foto Tipress / Pablo Gianinazzi
LUGANO / CANTONE
31.12.2016 - 17:510

San Silvestro, una festa di piazza «sorvegliata»

Dopo l'attentato di Berlino, come nelle capitali e in molte città europee, anche Lugano ha rafforzato il dispositivo di sicurezza in centro città, con dissuasori in cemento e lungolago chiuso

LUGANO - Come da tradizione, per brindare all'arrivo del nuovo anno, saranno tanti i ticinesi che sceglieranno di trascorrere la notte di San Silvestro in piazza. Un'abitudine ormai consolidata nel tempo, che permette di condividere in comunità le emozioni di una serata certamente diversa dalle altre. Da Morcote, borgo più bello della Svizzera dove la Rsi sarà in diretta televisiva, al villaggio di Locarno on Ice, passando per piazza del Sole a Bellinzona, fino a Lugano, questa sera sono previsti musica, spettacoli e intrattenimento per le folle.

Una situazione che, visti i drammatici fatti recentemente accaduti a Berlino, ha spinto le autorità ad imporre un rafforzamento del dispositivo di sicurezza anche in Ticino.

In particolare a Lugano, dove la polizia della Città ha deciso di adottare tutta una serie di misure precauzionali volte ad aumentare il grado di sicurezza nel centro cittadino, dove, per l'occasione, «si concentrerà un afflusso importante di persone».

Ad illustrarci le principali misure di sicurezza, che verranno adottate questa sera, è stato il capo area operativo della polizia cittadina, Mauro Maggiulli, raggiunto telefonicamente sabato pomeriggio. «Ci sarà una concentrazione di persone importante in centro città, viste anche le condizioni meteorologiche favorevoli, con temperature miti che, certamente, favoriranno la voglia di uscire di casa», ha esordito Maggiulli, prima di elencare le strade che saranno chiuse al traffico.

Lugano, come tante città e capitali europee, si prepara quindi all'ultima notte dell'anno «con un dispositivo di sicurezza e una serie di misure straordinarie rafforzate rispetto al passato, come per esempio la chiusura del lungo lago, di via Magatti e di via della Posta. «A seguito dei fatti occorsi recentemente a Berlino, abbiamo inoltre posato dissuasori di cemento in tutte le vie della zona pedonale che portano a Piazza Riforma per impedire l'accesso di veicoli, così come sul lungolago», ha continuato il capo area operativo della polizia luganese. Infatti il lungolago cittadino verrà sbarrato al traffico veicolare dalle 20.30 alle 4 del mattino, da Piazza del Castello fino alla rotonda del LAC.

Come ha dichiarato Maggiulli, le due vie d'accesso veicolare a Piazza Alessandro Manzoni e piazza della Riforma saranno sorvegliate con agenti armati, anche per assicurare una via di fuga.

Saranno in tutto una quarantina gli agenti, sia della cantonale sia della comunale, in servizio per garantire la sorveglianza e la sicurezza in centro. Un dispositivo, come detto, rafforzato, anche se, come ha ricordato lo stesso Maggiulli, «il rischio zero non esiste».

Rafforzamento delle misure di sicurezza anche a Bellinzona e a Locarno. In Piazza Grande, come ha riferito alla Rsi il sindaco Alain Scherrer, sono stati posati dei cippi idi cemento per impedire l'accesso di qualsiasi tipologia di veicolo. 

E allora non resta che festeggiare, guardando al futuro con ottimismo, nonostante tutto.

Commenti
 
curzio 1 anno fa su tio
Eccolo, l'arricchimento culturale!
comp61 1 anno fa su tio
@curzio infatti qualcuno lavora e si arricchisce....
Tato50 1 anno fa su tio
Io un pensiero di gratidutine lo farei a chi, invece di passare la fine dell'anno in compagnia o tra le mura domestiche. ha vegliato su di noi affinchè tutto andasse per il migliore dei modi. Di questi, che lavorano per il nostro bene rinunciando a tante altre cose ma fanno il possibile per proteggerci, non si parla mai !!!!
madras 1 anno fa su tio
@Tato50 condivido pienamente !!!!!
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
@Tato50 Si, un grazie enorme ai VOLONTARI delle ambulanze!... :-)))
Tato50 1 anno fa su tio
@lo spiaggiato Perfetto e pure a quelli di Nez Rouge ;-))
madras 1 anno fa su tio
Grazie agli spalancatori di frontiere, vero $ini$troidi questo lo dobbiamo a voi e sempre grazie a voi altre spese per il popolo. È ora che si inizi a controllare meglio chi chiede rifugio nel nostro paese e non lasciar entrare cani e porci.
gabola 1 anno fa su tio
facciamo entrare tutti tanto non ci toccano e poi ci ritroviamo a circolare blindati...complimenti,nem innans isci!!!
sedelin 1 anno fa su tio
che tristezza :-( che peste colga contemporaneamente tutti i terroristi sparsi nel modo, è il mio augurio per il 2017
Pix Paini 1 anno fa su fb
È triste dover ricorrere a tanto... ma tant'è...
Potrebbe interessarti anche
Tags
piazza
sicurezza
città
dispositivo
centro
misure
maggiulli
accesso
cemento
sicurezza centro
ULTIME NOTIZIE Ticino
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 10:41:59 | 91.208.130.87