Keystone
SVIZZERA
09.11.2017 - 15:420

Legge uguale per tutti, anche la possibilità di accedervi

Per agevolare l’accesso ai tribunali civili, il Consiglio federale sostiene si debbano ridurre gli anticipi delle spese processuali

 

BERNA - Bisogna ridurre gli anticipi delle spese processuali in maniera che l'accesso ai tribunali non sia più una prerogativa degli abbienti. Ne è convinto il Consiglio federale, che propone di accogliere una mozione in tal senso del "senatore" Claude Janiak (PS/BL).

Il Codice di procedura civile prevede, secondo il testo del consigliere agli Stati, spese processuali elevate: di un'entità tale che soltanto persone benestanti possono intentare un'azione dinanzi un tribunale, mentre la classe media e le piccole aziende non hanno di fatto i mezzi per farlo.

La cosa è resa più grave dal fatto che in linea di massima tali spese devono essere anticipate. Dall'esperienza risulta che non sono le cause immotivate a non essere avviate, ma quelle intentate da persone che non riescono a versare l'anticipo, o che vi riuscirebbero solo a fatica. Il gratuito patrocinio è inefficiente, poiché vi possono ricorrere unicamente persone sull'orlo o al di sotto della sussistenza, mentre la classe media ne è esclusa.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
spese
spese processuali
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-18 03:49:42 | 91.208.130.86