ZURIGO
01.09.2015 - 06:000

Anna Känzig: "Vivo per la musica, vi farò cantare tutti"

Intervista alla coach vocale svizzero-tedesca di "Tutta la Svizzera in una canzone"

ZURIGO - Anna Känzig è la coach vocale per la Svizzera tedesca di "Tutta la Svizzera in una canzone". E i suoi "allievi" non possono fare altro che sprizzare di gioia da tutti i pori. Sono infatti pochi coloro che vivono e amano la musica come la cantante zurighese. 
    
Il terzo album della 31enne è ormai pronto e promette molto bene. Il sound proposto sorprenderà, se non addirittura scioccherà i suoi ammiratori più fedeli. Dalle musicalità folk, le melodie morbide della chitarra e la sua voce angelica, Känzig, nel suo nuovo disco intitolato "Sound and Fury, passa a uno stile decisamente più vicino all'elettronica. Questo nuovo sound non può, in tutti i casi, essere considerato un cambiamento a 360 gradi, come potrebbe apparire di primo acchito. Piuttosto questa scelta è da ritenere una sorta di ritorno al passato, che ha origine alla sua prima passione. "Negli anni '90 ascoltavo molto Trip-Hop, come naturalmente i Portishead, ma anche gruppi svizzeri", ha dichiarato Känzig a 20 Minute. 
    
La vita di Anna Känzig ruota tutta attorno alla musica. Una passione iniziata presto, prestissimo, quando aveva cinque anni. A quell'età scoprì la chitarra e fu amore a prima vista. La voglia di rendere la musica parte della sua vita inizia prestissimo. Dopo il liceo ha studiato canto all'Accademia delle Belle Arti di Zurigo. Nel 2009 ha ricevuto un premio per giovani talenti e l'invito ad esibirsi sul palco del leggendario Montreux Jazz Festival. Per il suo album di esordio "Four Acres and no Horse" ha attinto molto dal suo repertorio Jazz, mentre la sua seconda "fatica", "Slideshow Seasons", è invece purissimamente Folk. "Per quanto riguarda questa tendenza stilistica non necessito niente e nessuno. Il folk riesco a farlo da sola", ha detto.

La mia vita? 98% musica 2% nella natura - Dall’ultimo album è passato diverso tempo. Ma nonostante la sua assenza dalla scena pubblica, Känzig non ha mai dimenticato la musica. “Le idee per le mie canzoni mi vengono nei luoghi più strani, e soprattutto viaggiando in Tram o andando in bicicletta”. Questi frammenti di brano vengono subito registrati nel suo iPhone per impedire che l’idea evapori con il tempo.

La musica è la vita di Anna, come la stessa artista ci conferma. “Solamente il 2% della mia vita quotidiana trascorre senza musica. In questo lasso di tempo sto a contatto con la natura, amo stare sulle colline della città di Zurigo”.

L’artista ha al suo attivo già centinaia di concerti, ma ogni volta che si trova sul palco l’emozione prende il sopravvento e “si sente morire”.  “All’inizio sono ansiosa, poi mi assale la paura. Alcune volte vomito prima di uno spettacolo a causa della tensione nervosa”, ammette la cantante. La paura spesso svanisce magicamente dopo le prime canzoni. “I concerti sono talmente estenuanti che dimentichi tutto. Dovrebbero chiamarmi la ‘Regina della paura da palcoscenico’.

Come allenatore di “So klingt die Schweiz” vuole trasmettere le sue emozioni, quello che sente dentro. La sua gioia e il suo incredibile amore per la musica.

Il link al concorso

 

2 anni fa 20 minuti è alla ricerca del più grande coro svizzero
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
känzig
musica
anna
zurigo
anna känzig
tempo
paura
sound
album
svizzera
ULTIME NEWS People
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-20 03:07:25 | 91.208.130.87