SEGNALACI mobile report
focus
RIAZZINO
20.01.2015 - 10:510

TicinoBands Live Contest, ecco i semifinalisti

Il concorso proseguirà sabato 14 marzo con la semifinale e sabato 21 marzo con l’attesa finalissima

 

RIAZZINO - Sabato 17 gennaio si è svolta l’ultima giornata dei quarti di finale del TicinoBands Live Contest in quel di Riazzino presso il She’s Biker Bar. Anche in quest’occasione si sono sfidate sei bands, dandosi battaglia a suon di brani propri per aggiudicarsi gli ultimi tre posti disponibili per la semifinale. È ormai appurato che non solo il verdetto della giuria fa stato sul giudizio finale, ma anche il pubblico può fare la differenza soprattutto in queste fasi avanzate.

Per voi abbiamo intervistato le bands al fine di conoscerle un po’ meglio. Le domande che gli abbiamo posto sono le seguenti:

1. Come vi sentite ad essere giudicati da una giuria?
2. Come vi trovate a collaborare con l’associazione TicinoBands?

I primi a calcare il palco sono stati gli Eternal Delyria, che nonostante la loro brillante prestazione ed il loro melodic death metal di alto livello non sono riusciti a passare alla semifinale. "Essere giudicati è stata un’esperienza nuova. Sicuramente un’esperienza diversa da ciò che ci si aspettava. Per essere giudicati da una giuria bisogna essere capaci di mettere da parte l'orgoglio e fare tesoro di ogni complimento o critica ricevuta. Solamente cosi si possono fare passi in avanti e continuare a migliorare".

"Ci siamo trovati molto bene con TicinoBands - proseguono quindi -, un'organizzazione volta a lanciare giovani sognatori musicisti a mostrarsi sui palchi. Lo fa con pazienza e flessibilità. Grazie all’associazione ci siamo fatti conoscere in un’altra regione in un clima fantastico e con gente stupenda".

Secondi a salire on stage sono stati i talentuosi Kiliradio, che ci hanno proposto un ottimo pop rock convincendo sia la giuria che il folto pubblico, staccando a pieni voti così il biglietto per la semifinale. "Il giudizio altrui è una costante dell'apprendimento in qualsiasi campo, sia positivo che negativo, ci permette di avanzare e migliorare. Saggio è ascoltarlo ed accettarlo con umiltà. Abbiamo inoltre apprezzato la benevolenza della giuria nell'esprimersi con sensibilità e rispetto nei riguardi di tutte le bands partecipanti al concorso, dando spunti obbiettivi e costruttivi".

"Innanzitutto - proseguono - ci congratuliamo con TicinoBands, associazione che si adopera con generosità ed impegno al fine di organizzare eventi in campo musicale ed offrire così visibilità ai musicisti. L'attività musicale, soprattutto dal vivo, è ancora poco riconosciuta e ricompensata, necessitando di spazi, occasioni e buone condizioni per esprimersi. Lunga vita quindi all’associazione, con cui speriamo di collaborare anche in futuro".

Terzi a salire sul palco sono stati gli Shockwave, giovane gruppo di Brusino Arsizio che ci ha proposto un grintoso hard‘n heavy, tuttavia non sono riusciti a passare alla fase successiva. "Ci ha fatto piacere ricevere ovviamente i commenti positivi riguardo la preparazione della scaletta e la tecnica strumentale, mentre per le critiche negative riguardanti le voci, questa cosa ci ha motivato ed ispirato a migliorare".

"È una gran bella associazione - concludono - , che stimiamo e ringraziamo molto per l'incredibile lavoro che svolge al fine di supportare la musica Ticinese. Le auguriamo una lunga continuazione ed una buona relazione con il nostro gruppo".

Quarto gruppo a salire on stage sono stati i Razzorrock, gruppo Locarnese che ci ha intrattenuto con un vivace roll hard’n’ heavy coinvolgendo molto il pubblico; nonostante la buona performance non sono riusciti ad aggiudicarsi il passaggio alla semifinale. "Quando siamo giudicati (come successo sino ad ora), da persone del settore che ti dicono i tuoi "difetti" per poter migliorarti, la troviamo una cosa molto positiva".

"Beh - concludono -, la collaborazione con TicinoBands esiste già da 3 anni ed è ottima. Speriamo che prosegui ancora per tanto tempo. Sono grandi ragazzi che si impegnano a portare la musica e le bands emergenti alla luce del giorno in questo cantone".

Quinti a esibirsi sono stati i Brain Freeze, giovane gruppo del mendrisiotto che ci ha deliziato con il loro estivo pop punk entusiasmando il pubblico e riuscendo a convincere la giuria: si sono aggiudicati a tutti gli effetti il passaggio al prossimo turno. "Per noi una critica a pelle è la cosa migliore che possa esistere, perché in molti ti dicono spesso "bravi bravi bravi" ma i complimenti non ci servono a molto per migliorare la nostra prestazione.

"Da tempo siamo registrati sul sito - vanno avanti -. Lo staff e l'organizzazione sono veramente bravi, soprattutto perché si vede che ci tengono davvero a quello che fanno. Un complimento particolare a Cecco per il suo lavoro da fonico".

Ultimi ad esibirsi sono stati i Mossow, gruppo proveniente da Bellinzona che ci ha proposto un grintoso alternative rock che ha convinto pianamente la giuria, riuscendo così a staccare l’ultimo ticket per la semifinale. "Sappiamo di non essere dei campioni, comunque i giudizi sulla nostra musica e sulle nostre performances sono sempre ben accetti. Puoi dirci di smettere, di mollare il mazzo, ma finché ce n'è dentro vorrà sempre venir fuori quella voglia di suonare e quindi di rompervi le scatole nel doverci giudicare".

"Poco da dire su questo punto - proseguono -: grazie alla TicinoBands. Un piacere che speriamo sia reciproco e duraturo. La giornata ha divertito un pubblico sempre più ampio, con un’affluenza sempre maggiore".

Abbiamo concluso una giornata dedicata alla musica dei nostri bravissimi gruppi ticinesi con ben due vincitori, il sano divertimento e la musica ticinese.

Vi ricordiamo inoltre che il concorso proseguirà sabato 14 marzo con la semifinale e sabato 21 marzo con l’attesa finalissima che sancirà il vincitore del concorso.

ULTIME NEWS Musica
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-24 00:49:09 | 91.208.130.86