RIVERA
11.04.2017 - 01:560

Il Fondo di Sicurezza Stradale sostiene «L’automobilista svizzero dell’anno»

Ottimie notizie per l'iniziativa che, il prossimo 9 luglio, farà tappa anche in Ticino

Un grande successo: può essere definita così l’iniziativa «Automobilista svizzero dell’anno» ideata e promossa dalla rivista specializzata auto-illustrierte e da TCS Training & Events. Tutti i posti disponibili durante gli otto appuntamenti sono stati infatti prenotati in pochi giorni. «Siamo stati letteralmente inondati dalle richieste, tanto che avremmo potuto occupare il doppio dei posti a disposizione in ognuno degli otto centri di guida sicura sparsi per la Svizzera» afferma Roger Egolf, direttore di TCS Training & Events. «Questo ci dimostra che l’interesse a migliorare le proprie capacità di guida nonché il controllo del veicolo è assai elevato».

Il FSS diventa partner dell’iniziativa - In Svizzera è il Consiglio svizzero della Sicurezza Stradale (CSS) ad emanare le direttive con cui si devono svolgere i corsi di guida indipendenti, rilasciando un certificato di qualità per tutti coloro che le applicano. Tra questi anche tutti i corsi di formazione per conducenti del TCS seguono le direttive del CSS, motivo per il quale il Fondo di Sicurezza Stradale ha deciso di unirsi all’iniziativa dell’ «Automobilibilista svizzero dell’anno». Gli esperti del Consiglio svizzero della Sicurezza Stradale (CSS) parteciperanno quindi alle prossime selezioni per valutare, assieme agli istruttori, coloro che parteciperanno alle qualifiche previste nelle prossime settimane e nei prossimi mesi su territorio nazionale.

Ecco la data della finale - A seguito delle prime qualifiche, svoltesi a Derendingen, sono stati selezionati i primi finalisti. I criteri con i quali i due istruttori Charles Tavel e Adrian Liechti hanno giudicato i partecipanti non erano basati unicamente sulla tecnica di guida, sulla capacità di apprendimento o i progressi dimostrati. Ad essere messi sotto esame sono stati anche i veicoli stessi: chi, per esempio, si è presentato con pneumatici particolarmente datati è partito svantaggiato rispetto agli altri. Tavel e Liechti sottolineano infine che pure l’interazione con gli altri partecipanti del corso ha avuto la sua importanza dato che, in fondo, quando ci si muove nel traffico non si è certo da soli. «Questo aspetto è però preso in considerazione da pochi», afferma Liechti. «I rapporti collegiali renderebbero tutto molto più semplice». Jürg Sägesser (47) da Gurmels , David Burkhard (32) da Erlinsbach, Pascal Stauffer (21) e il diciannovenne Andreas Müller, dopo aver superato le prime qualifiche, dovranno dimostrare le loro capacità contro gli altri vincitori durante la finale. Questa avrà luogo il 1 ottobre 2017 presso il centro TCS Training & Events di Stockenthal (BE). A differenza delle qualifiche, durante la finale i candidati saranno valutati da una giuria di esperti e protagonisti del motorsport elvetico, la quale eleggerà quindi «l’Automobilista svizzero dell’anno».

Premi attrattivi - Il vincitore avrà la possibilità di guidare, per un anno intero, una Volkswagen Golf GTI nuova fiammante. Il secondo classificato si porterà a casa un set completo di cerchi in lega leggera offerti da Continental mentre chi occuperà il terzo gradino del podio verrà equipaggiato con quattro pneumatici estivi o invernali anch’essi offerti da Continental. Ogni finalista riceverà inoltre un orologio del marchio Casio-Edifice. I migliori tre avranno inoltre la possibilità di effettuare una visita esclusiva della scuderia Toro Rosso.


Ulteriori informazioni e fotografie press: www.bester-autofahrer.ch

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
sicurezza stradale
stradale
sicurezza
tcs
automobilista svizzero
svizzero anno
automobilista
fondo
iniziativa
guida
ULTIME NOTIZIE Motori
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-18 12:03:42 | 91.208.130.87