TEST DRIVE
22.06.2015 - 23:520

Jaguar XF AWD - La ciliegina sulla torta

Per molti fondamentale, la trazione integrale rende ancora più godibile la XF con il V6 Supercharged. Veloce, sfruttabile, discreta.

Di anno in anno la trazione integrale acquisisce un’importanza sempre maggiore diventando spesso per l’acquirente, nella scelta tra una vettura e l’altra, quel valore aggiunto determinante in fase d’acquisto. Ci sono marchi come Audi per i quali la trazione integrale fa parte del DNA mentre altri come BMW hanno dovuto sacrificare parte della loro tradizione al fine di non perdere importanti quote di mercato. Si spinge sempre più in questa direzione e anche Jaguar sta pian piano implementando la trazione integrale su tutto l’arco della gamma. Ci siamo quindi messi brevemente alla guida di una XF per capire che effetto fa avere la trazione ripartita su quattro anziché due ruote in una vettura che abbiamo ormai provato in tutte le salse, motivo per il quale ci soffermeremo esclusivamente sugli aspetti più tecnici e pratici del caso.

In ottica di efficenza energetica, in condizioni ottimali l’AWD Jaguar si avvale unicamente della trazione posteriore. In breve tempo la coppia motrice può però essere spedita nell’ordine del 50% all’avantreno, ed il bello è che si tratta di un sistema discreto ed efficace, tanto da non sentirlo lavorare. Più che adeguato per una berlina d’alta gamma. Con fondo stradale bagnato non è difficile percepire come la spinta iniziale continui a provenire dal retrotreno, favorendo quindi l’agilità e un discretissimo divertimento di guida in uscita di curva. Attenzione però a disattivare totalmente gli aiuti di guida elettronici perché in queste condizioni lo stesso retrotreno potrebbe cogliervi alla sprovvista. In condizioni estreme, si pensi alle ruote posteriori su neve/ghiaccio e quelle anteriori su asfalto, a queste ultime può giungere fino al 90% della coppia. Diversamente selezionando la modalità “Winter” le ruote anteriori avranno sempre un 30% di coppia (quelle posteriori, di conseguenza, il restante 70) cosicché la marcia su fondi nevosi risulti sempre affidabile e prevedibile.

All’atto pratico i consumi non ne risentono granché: nonostante la generosa motorizzazione si riesce stare anche ben al di sotto della soglia dei “10 al 100”, a patto di non voler usare tutta la potenza disponibile. L’unica nota dolente dell’intero sistema è l’aggravio di peso (un quintale) che va ad aggiungersi ad un’automobile non certo leggera che in questo caso supera di slancio le due tonnellate. Perdere 0,2 secondi nello scatto da 0 a 100 km/h (ora ne impiega 5,8) è poca roba, mentre a livello dinamico questo emerge nelle frenate più intense o nelle curve più esasperate, dove tuttavia può contare su un assetto perfetto per ogni situazione in grado di tenere a bada la massa con maestria nonostante lo sterzo evanescente non conceda eccessiva fiducia. La sua più grande dote è quello di essere un’automobile ben bilanciata e soprattuto equilibrata. La trazione integrale esalta ulteriormente le caratteristiche del 3 litri a benzina supercharged (compressore volumetrico) da 340 cavalli a cui è abbinato. Un motore favoloso, dall’erogazione regolarissima, di cui sfrutti senza timore tutti i cavalli proprio per via della trazione integrale. Un motore garante di prestazioni di rilievo ma altrettanto pacate, nel pieno rispetto di una berlina di classe superiore che va forte e tiene testa a molti sulle Autobahn tedesche senza dare nell’occhio.

Un abbinamento favoloso che però è fine a se stesso, dato che motorizzazioni di questo genere sono difficilmente commerciabili in un contesto europeo. Ma la trazione integrale Jaguar la vende in Nord America e in Russia: in uno qualsiasi cosa sotto i 3 litri di cilindrata viene considerata una falciatrice, nel secondo le rigide temperature invernali impediscono l’utilizzo del gasolio. Con buona pace di noi Europei che, però, dovremmo venir accontentati con la prossima generazione della XF o con la XE approdata nei concessionari proprio qualche giorno fa. Un assaggio giusto per dire: “guardate, anche noi abbiamo le quattro ruote motrici.”

 

SCHEDA TECNICA

Modello, versione Jaguar XF 3.0 V6 S/C AWD
Motore V6 benzina, 3 litri, compressore volumetrico, 340 cv e 450 Nm
Trasmissione Cambio automatico a 8 rapporti, trazione integrale
Massa a vuoto 2'100 kg
0-100 km/h 5,8 secondi
Velocità massima 250 km/h (limitata elettronicamente)
Prezzo da 73'700 CHF
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
xf
trazione
trazione integrale
jaguar
ruote
awd
km
litri
motore
v6
ULTIME NOTIZIE Motori
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-15 05:40:29 | 91.208.130.86