Nel periodo dell’Avvento in molte città svizzere si svolgono come sempre i tradizionali mercatini di Natale
Attenzione
25.11.2014 - 07:000

Come difendersi dai truffatori

Bbancarelle, vin brûlé e shopping natalizio attirano migliaia di persone nei centri storici e a rallegrarsi della grande ressa sono soprattutto borseggiatori e truffatori.

 

La prudenza non è mai troppa

La polizia raccomanda di portare con sé solo piccole somme di denaro e di fare attenzione a portafogli e carte di credito, in particolare durante il prelievo di contanti o il pagamento alle casse e alle bancarelle.

 

Non annotare mai il codice NIP

Gli operatori finanziari, come ad es. PostFinance, dotano tutte le loro carte di un chip per proteggerle efficacemente contro la clonazione e l’uso improprio. In ogni caso un ladro può prelevare denaro con una carta rubata soltanto se conosce il codice NIP e se la carta non è ancora stata bloccata. Per questo motivo il codice NIP non va mai annotato, tanto meno su un foglietto custodito nel portafoglio o direttamente sulla carta.

 

Cautela ai distributori di banconote

I truffatori che operano con destrezza sono molto creativi e cercano in tutti i modi di sottrarvi la carta e il codice NIP. Particolarmente raffinati sono i seguenti trucchi, messi in atto durante il prelievo di denaro o l’acquisto di merce.

 

Card trapping

A causa di un presunto guasto la carta inserita viene trattenuta nel distributore di banconote. Di solito capita che un passante "casuale" si offra per aiutare il malcapitato e gli consigli di digitare nuovamente il codice NIP, per ottenere così il numero segreto. Ovviamente la carta non viene espulsa dall’apparecchio: non appena la vittima si allontana, il truffatore la estrae dalla fessura manomessa e preleva denaro utilizzando il codice NIP di cui è venuto a conoscenza.

 

Cash trapping

La fessura per l’erogazione del denaro di un Bancomat viene manomessa, in modo tale che il denaro venga trattenuto in fase di emissione. L’utente pensa che l’apparecchio sia difettoso e si allontana. A questo punto il truffatore ritira il denaro trattenuto dalla fessura manomessa del distributore di banconote.

 

Furto con destrezza dopo l’impiego della carta

Un truffatore osserva la vittima mentre digita il NIP per prelevare denaro o acquistare merce. In seguito un complice distrae la vittima per sottrarle la carta o il portafoglio dalla borsa. Con NIP e carta i malviventi possono prelevare denaro senza problemi in tutti i distributori.

 

Oltre che ai distributori automatici di banconote, questi casi si possono verificare anche presso i distributori automatici di biglietti, i terminali di pagamento delle stazioni di servizio o gli esercizi commerciali e i moduli di apertura delle porte per accedere alle aree dei distributori automatici di denaro.

 

Bloccare immediatamente la carta

Se nonostante tutte le precauzioni doveste cadere vittima di un furto con destrezza o di un borseggiatore, fate bloccare subito la vostra carta di debito e/o di credito e sporgete denuncia contro ignoti.

 

Come proteggere la propria carta.

 

Maggiori informazioni sul tema della sicurezza delle carte.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-15 05:40:14 | 91.208.130.87