archivio Keystone
SVIZZERA
19.05.2017 - 12:230

Commercio al dettaglio schiacciato dai costi

I commercianti svizzeri sostengono in media il 50% in più delle spese rispetto ai concorrenti dei paesi confinanti

BASILEA - I commercianti al dettaglio in Svizzera devono far fronte a costi - per approvvigionamento, personale, affitti, trasporti e energia - che in media superano del 50% quelli a carico dei loro concorrenti in Germania, Francia, Italia e Austria.

Lo afferma uno studio svolto da BakBasel per conto di Retali Suisse. Calcolando nella direzione opposta, i concorrenti europei, per fornire una prestazione equivalente, beneficiano di un vantaggio che si attesta al 35%.

Tenendo conto di altri fattori determinanti per la fissazione dei prezzi, quali l'aliquota IVA che in Svizzera è molto più bassa, la differenza tra i commercianti elvetici ed europei diminuisce al 31% in media.

Relativamente al cosiddetto «turismo degli acquisti», l'aliquota svizzera non procura comunque grandi vantaggi, dato che per gli acquisti all'estero fino a un importo di 300 franchi è possibile richiedere il rimborso dell'imposta.

Secondo l''istituto basilese di ricerche economiche, dall'inizio del nuovo millennio i prezzi nel commercio al dettaglio in Svizzera sono scesi dell'8%: attualmente si situano sugli stessi livelli di 25 anni fa.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Pepperos 6 mesi fa su tio
Quante belle e anche grosse.
dino 6 mesi fa su tio
Reclamano a ragione i dettaglianti, i costi in Svizzera sono molto più alti che altrove. Però intanto loro si rifanno sulla produzione che, di solito arriva a prendere un terzo del prezzo al dettaglio. Quindi la produzione soffre ancora di più! Che la Svizzera sia molto molto cara è risaputo.
Salbra 6 mesi fa su tio
Buonasera....va bene sarà anche schiacciato dai costi....., ma le ricariche di guadagno delle solite Migros e Coop vanno al limite dell'usura... se non la superano alla grande !! E poi (specialmete per la carne) la cara Confederazione.....tassa all'inverosimile i prodotti esteri ..... non molti anni fa hanno dovuto abbassare gli enormi dazi che prelevavano sugli alcolici .. oggi o si danno una mossa anche con la carne.... o la gente se ne andrà sempre di più all'estero... e loro invece di guadagnarci ci perderanno !! Quindi (molto egoisticamente parlando.. ma penso sia un po' l'idea di tutti noi poveri operai) a me non me ne frega proprio niente dei costi... quello che mi interessa è che la mia famiglia possa disporre di buon cibo ,carne compresa e anche come diceva Bobà , del famoso prosciutto con la corona.. che i commercianti svizzeri ricaricano del 306.6% ... e continuerò ad andare in Italia a fare la spesa... fintanto che le varie catene di supermercati non si decidano a non vampirizzare gli abitanti della Svizzera !!
NoReply 6 mesi fa su tio
@Salbra Come gia scritto da altri ci sono più motivi per cui i prezzi in Svizzera sono maggiori. Coop per es. ha un utile di circa il 3% sulla cifra d'affari, quindi 3 centesimi su ogni franco che spendi... non mi sembra affatto molto, di certo non da usura come tu scrivi! Se tu avessi una paga da operaio italiano dove andresti a fare la spesa, nel Burundi?
Pepperos 6 mesi fa su tio
@NoReply Essendo una coperativa, la sua tassazione è quasi nulla. Quindi..... Come i medicinali... Oltre confine
Salbra 6 mesi fa su tio
@NoReply Ci siamo quasi ..... nel Burundi ........... con le paghe più basse della Svizzera... tra un po' non riusciremo nemmeno più ad andare in Italia !!!!
bobà 6 mesi fa su tio
...costerà solo il 50% in più che in Italia, comincerò a credere ai piagnistei dei bottegai svizzeri. - In Italia 2.80 €/hg -22% IVA= 2.40 CHF/hg - In Svizzera 9.20 CHF/hg -2.5% IVA (alimentari) = 8.95CHF/hg Per la stessa vaschetta di Parma, con il marchio con la corona! Non aggiungo altro, sennò dovrei parlare dei prodotti svizzeri venduti in Italia a 1/2 prezzo (nonostante la dogana, l'IVA maggiore, ...) e dei giornali, del vino, della carne,....
RemusRogue 6 mesi fa su tio
@bobà Sei sicuro che non viene fatturato di più da chi esporta il prosciutto? sapendo che lo vendono in Svizzera se ne approfittano e aumentano il prezzo un po' come con i giornali e riviste.
Equalizer 6 mesi fa su tio
@bobà L'IVA in Italia per carni e suoi preparati 10%. Un primo aiutino per calcolare il prezzo: Tasse Dogana CH per import carne dal 01.01.2016 ben 23.00 franchi x chilo, vado avanti?
bubi_67 6 mesi fa su tio
Quindi lo studio ci sta dicendo che già 25 anni fa venivamo derubati alla stragrande! E che continuano a derubarci e che non hanno nessun diritto di lamentarsi. Poi sescondo quando scritto se un prodotto mi costa 10.- significa che 5.- sono costi (50%) e che il resto è tutto guadagno.... quindi se lo vendesserro a 5.50 guadagnerebbero comunque e non ci perderebbero.... significa che i nostri commercianti sul prezzo di acquisto mettono un ricarico fra il 700 e il 1000%!!! Conclusione: LADRI!!!
elvicity 6 mesi fa su tio
@bubi_67 Scusa, ma se hanno scritto che le spese dei commercianti in Svizzera in media superano del 50% quelli a carico dei loro concorrenti in Germania, Francia, Italia e Austria. perché gli dai dei ladri :-(
Equalizer 6 mesi fa su tio
@bubi_67 Mai stato troppo forte in mate, nè?
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
svizzera
dettaglio
commercianti
costi
commercio
concorrenti
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-11 14:12:08 | 91.208.130.87