Keystone / AP
SVIZZERA
03.12.2017 - 18:200

Tassi verso il rialzo, ma i mercati festeggiano

La Banca dei regolamenti internazionali evidenzia «condizioni finanziarie globali che paradossalmente si sono allentate nonostante la persistente, anche se cauta, stretta della Fed»

BASILEA - Le banche centrali vanno verso un inasprimento delle condizioni monetarie, eppure i mercati corrono, i rendimenti dei bond sono bassissimi e Wall Street inanella un record dietro l'altro. È la situazione «paradossale» messa a fuoco da uno studio della Banca dei regolamenti internazionali, che evidenzia «condizioni finanziarie globali che paradossalmente si sono allentate nonostante la persistente, anche se cauta, stretta della Fed».

Al punto che Claudio Borio, responsabile del dipartimento monetario ed economico della "banca delle banche centrali" di Basilea, definisce «sempre più pressante» l'interrogativo su cosa debbano fare le banche centrali. Persino le obbligazioni corporate, così come gli spread dei Paesi emergenti, sono scesi.

È la «stretta sfuggente» delle banche centrali, con gli investitori che «fanno spallucce» alle avvisaglie di un cambio di passo dopo dieci anni di denaro a pioggia. Un effetto della nuova era della politica monetaria, dominata da «gradualità e prevedibilità» - scrive la BRI - e da decisioni di politica monetaria «attentamente comunicate» e «ben anticipate» dagli investitori.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
banche centrali
banche
mercati
banca
condizioni
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-16 18:23:57 | 91.208.130.86