Keystone
GERMANIA
06.04.2017 - 16:590

Dieselgate, crollano le vendite di auto

Da quando è scoppiato lo scandalo, le immatricolazioni sono scese del 20%. E il trend sta accelerando

BERLINO - Dall'inizio del Dieselgate a oggi, le immatricolazioni di auto diesel in Germania sono diminuite di circa il 20%. Lo rivela il quotidiano Die Welt.

Dall'autunno del 2015, a partire cioè dallo scoppio dello scandalo sulle manipolazioni software su alcuni modelli di Volkswagen, la quota di mercato del diesel è scesa di quasi dieci punti percentuali, fermandosi oggi a circa il 40%. E il trend di calo sta subendo un'accelerazione.

Secondo gli esperti, alla base del fenomeno ci sono varie ragioni. Accanto al danno di immagine seguito al Dieselgate, un ruolo lo gioca anche il dibattito sull'introduzione, in diverse città tedesche, di un divieto di circolazione per i veicoli diesel, un fattore che frena i clienti privati.

Stando all'istituto CAR dell'università di Düsseldorf, l'anno scorso i modelli diesel immatricolati da cittadini privati sono stati circa 344.000, contro i quasi 359.000 del 2015. Inoltre le imprese puntano sempre meno sul diesel per le loro flotte aziendali: secondo l'istituto di ricerche di mercato Dataforce, la quota dei modelli diesel sul totale delle auto aziendali è scesa nel 2016 al 71,4% (-3%) ed è calata ulteriormente nei primi due mesi del 2017, passando al 70,1%.

 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
auto
dieselgate
modelli
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-14 07:22:21 | 91.208.130.87