BERNA/DAVOS
25.01.2014 - 20:540

WEF 2014: sicurezza, bilancio positivo

BERNA/DAVOS - Tutto tranquillo quest'anno a Davos sul fronte della sicurezza. È questo il bilancio, positivo, stilato oggi dalle autorità grigionesi al termine del 44esimo Forum economico mondiale (WEF) che, come ogni anno, ha attirato nella località turistica retica ospiti eccellenti e frotte di giornalisti.

"Si tratta di un bilancio molto positivo", ha affermato oggi durante una conferenza stampa a Davos il consigliere di stato Christian Rathgeb. "Davos ha potuto presentarsi al meglio", ha aggiunto il responsabile del Dipartimento di giustizia e polizia.

"Non sono stati eseguiti arresti in relazione al WEF", ha sottolineato il comandante della polizia cantonale e responsabile del dispositivo di sicurezza Walter Schlegel. "Anche le due manifestazioni autorizzate di venerdì e di oggi si sono svolte pacificamente", ha aggiunto Schlegel.

Il dispositivo globale di sicurezza del WEF ha ricalcato a grandi linee quello dello scorso anno. Rispetto all'edizione 2013, quest'anno si è constatato un aumento del traffico stradale, con tutti gli inconvenienti del caso.

Unica novità: sono stati adottati provvedimenti di sicurezza supplementari per 70 dei 250 partecipanti del WEF a beneficio di una protezione speciale in virtù del diritto internazionale.

Le autorità cantonali hanno anche lodato il lavoro dei circa 3 mila soldati, come anche degli agenti di polizia di altri cantoni - tra cui il Ticino - venuti a Davos per dar man forte ai colleghi grigionesi. La Confederazione partecipa con 3 milioni alla copertura dei costi per il dispositivo di sicurezza.



ATS
Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche
Tags
wef
davos
sicurezza
bilancio
dispositivo
bilancio positivo
polizia
berna
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-22 05:17:01 | 91.208.130.86