Keystone
SPAGNA
08.11.2017 - 20:060

Il Governo e quel «ramoscello d'ulivo» offerto agli indipendentisti

Madrid si dice pronta a chiedere agli spagnoli se vogliono modificare la Costituzione per venire incontro ad alcune delle richieste catalane

MADRID - Il governo di Mariano Rajoy è pronto a chiedere agli spagnoli se vogliono modificare la Costituzione per venire incontro ad alcune delle richieste degli indipendentisti catalani. Lo ha detto alla Bbc il ministro degli esteri Alfonso Dastis.

«Abbiamo istituito una commissione in Parlamento per esplorare la possibilità di emendare la Costituzione per essere in grado di rispondere meglio alle aspirazioni di alcuni dei catalani», ha detto Dastis, aggiungendo poi: «Riconosciamo che c'è una situazione politica da risolvere, ma in ogni caso è chiaro che la decisione verrà presa, dovrà essere presa da tutti gli spagnoli».

Secondo Gavin Lee, il corrispondente a Madrid che lo ha intervistato, si tratterebbe di «un ramoscello di ulivo» offerto agli indipendentisti catalani. Lee sostiene che Dastis prospetti un referendum costituzionale nazionale per autorizzare o meno le Generalitat a convocare a loro volta referendum regionali di autodeterminazione.

Dalle parole del ministro degli esteri, che ha parlato in inglese, emerge con chiarezza l'ipotesi di un referendum costituzionale nazionale. Ma nulla indica la volontà di Madrid di autorizzare referendum regionali di autodeterminazione.

Un referendum nazionale come ipotizzato dalla Bbc non avrebbe comunque nessuna possibilità o quasi di vincere, in quanto una stragrande maggioranza degli spagnoli, catalani esclusi, è contraria all'indipendenza della Catalogna.
 
 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
referendum
madrid
spagnoli
catalani
indipendentisti
ramoscello
dastis
ulivo
governo
costituzione
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-24 17:52:18 | 91.208.130.86