ITALIA
05.12.2017 - 19:130

Orecchio staccato a morsi, «voglio risarcirlo»

È la volontà del bodybuilder che ha aggredito un tassista a Milano lo scorso 28 novembre

MILANO - Lo scorso 28 novembre gli ha quasi staccato un orecchio con un morso durante una lite, ora vuole risarcirlo. Protagonista della storia è il bodybuilder Antonio Bini, che sta affrontando il processo per l’aggressione al tassista Pier Federico Bossi. L’accusa è di lesioni aggravate dai futili motivi, il diverbio era nato per questioni di viabilità.

Come riporta Il Corriere della Sera, il giudice ha rinviato l’udienza in modo che i legali delle parti possano accordarsi sull’eventuale risarcimento. Il tassista ha riportato nella collutazione anche la frattura del naso e la lussazione della clavicola.

Il 29enne è un pregiudicato e la polizia ha comunicato di avergli trovato addosso un pugnale, un anello da aggressione e un uncino.

1 mese fa Aggressione al tassista, nel video tutta la cattiveria
Potrebbe interessarti anche
Tags
tassista
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 22:33:16 | 91.208.130.87