Keystone
LIBIA
05.11.2017 - 13:410

151 migranti tratti in salvo al largo della costa libica

A bordo del gommone, il cui motore è andato in panne, c'erano profughi di diverse nazionalità africane - tra loro pure sette bambini senegalesi - e 25 originari del Bangladesh

TRIPOLI - La marina libica ha tratto in salvo 151 migranti tra i quali una donna nigeriana e sette bambini senegalesi che si trovavano a bordo di un gommone il cui motore è andato in panne a 22 miglia di distanza dalla costa di Al Khoms. Lo rende noto la stessa Marina.

L'operazione di salvataggio è stata condotta della nave anfibia della marina Ibn Aouf, che si trovava in pattugliamento quando ha ricevuto notifica della richiesta di aiuto dalla barca dei migranti. L'operazione è stata condotta in cooperazione con il centro italiano di ricerca e soccorso.

I migranti erano di diverse nazionalità africane, più 25 dal Bangladesh. Sono quindi stati portati alla base navale di Tripoli presso il centro della guardia costiera e, alla presenza dell'UNHCR, dell'OMS e dell'IOM sono stati loro forniti degli aiuti umanitari. Successivamente sono stati condotti nel centro di Tajoura, gestito dall'Agenzia per il contrasto all'immigrazione illegale.
 
 

Tags
salvo
centro
costa
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-18 00:06:59 | 91.208.130.86