Ti-Press
GNOSCA
18.09.2017 - 17:000

Un concerto per la tolleranza

Il 24 settembre, nella chiesa di San Giovanni Battista, si esibirà un coro di voci dal mondo

GNOSCA - Sono ragazze e ragazzi di etnie e religioni diverse, finiti in Ticino in fuga da paesi in guerra. Si sono ritrovati nelle aule di una scuola di lingue di Lugano, dove, superando ogni barriera hanno creato un coro di voci dal mondo.

Li si potrà ascoltare il Il 24 settembre, nella chiesa di San Giovanni Battista a Gnosca. Li dirigerà il compositore e direttore d'orchestra grigionese Fortunat Fröhlich, noto per le sue ricerche musicali interculturali. Nella suggestiva cornice della chiesa senza tetto di Gnosca saranno esposte le opere di Stefania Bertini, ideatrice del progetto. Il concerto sarà accompagnato dalla soprano Anna Maria Garriga.

I membri del coro provengono da Eritrea, Caraibi, Tibet, Giappone, Francia, Polonia, Bosnia, Spagna, Italia, Siria, Turchia. Reduci dalle peripezie che accompagna di chi deve lasciare il proprio paese contro la propria volontà, si sono conosciuti nella scuola che frequentano per imparare l'italiano. Le loro storie sono molto differenti, ma nella musica hanno trovato un punto d'incontro. Su iniziativa della loro insegnante hanno deciso di dar vita a un coro di voci diverse, ma unite dalla voglia di stare insieme.

«Il cielo che fa da tetto alla chiesa di Gnosca diventa il il simbolo della speranza in un mondo in cui il dialogo e la convivenza siano possibili». Il concerto rientra nell'ambito del progetto interculturale d'arte "Siamo tutti sotto lo stesso cielo".

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
chiesa
concerto
coro
mondo
voci
coro voci
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-18 04:19:30 | 91.208.130.87