Foto Stas Levshin
Yuri Temirkanov.
CANTONE
15.09.2017 - 06:000

Temirkanov, una leggenda alle Settimane Musicali

In programma oggi alle 20.30 nella Chiesa di San Francesco a Locarno il concerto dell'Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo diretta da Yuri Temirkanov. Al pianoforte Francesco Piemontesi.

LOCARNO - Il quarto appuntamento delle 72esime Settimane Musicali di Ascona presenta un concerto eccezionale. 

Si potrà ammirare infatti l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, la più prestigiosa orchestra sinfonica della Russia. Iniziata nel 1882 ai tempi dello zar, la sua gloriosa storia racconta di trasformazioni (da orchestra di Corte a orchestra di Stato), di grandi maestri che si sono succeduti alla sua guida (da Richard Strauss al leggendario Evgenji Mrawinsky che l‘ha diretta e forgiata col pugno di ferro nei decenni del periodo sovietico, dal 1938 al 1985), di grandi solisti che l’hanno accompagnata (Horowitz, Prokofiev, Gould, Michelangeli, Stern, Richter fra i tanti), di collaborazioni con compositori di primo piano e prime esecuzioni di opere di Strauss, Bruckner, Mahler, Stravinsky, Prokofiev, Shostakovich, senza dimenticare le numerose e prestigiose registrazioni.

Dal 1988, dunque da un trentennio, l’orchestra è sotto la guida del grande Yuri Temirkanov. Nato nel Caucaso 77 anni fa e giunto a Leningrado a soli 13 anni, Temirkanov è stato per molti anni assistente di Mrawinsky prima di essere designato suo successore alla morte del maestro. Oggi Temirkanov è considerato uno dei più grandi direttori d’orchestra viventi, ammirato e famoso anche per il suo stile sul podio. Egli dirige infatti senza bacchette. «Tutto parte dagli occhi, dall’espressività del viso. La mia e dei musicisti. E ciò che accade in quel momento è naturale», ha dichiarato di recente.

Imperdibile anche il programma della serata, che propone i celeberrimi Quadri di un’esposizione di Mussorgsky-Ravel e, nella prima parte, il non meno famoso Concerto per pianoforte e orchestra n.1 op.23 di Tchaikovsky, con Francesco Piemontesi - direttore artistico delle Settimane Musicali - solista della serata. Quello di Piemontesi con la Filarmonica di San Pietroburgo è un debutto e a tutti gli effetti un ulteriore, prestigioso tassello in una carriera che lo vede oramai affiancare gli artisti e le formazioni più importanti del mondo.

«Ascoltai questa orchestra per la prima volta diversi anni fa proprio alle Settimane Musicali e non mi sono mai stancato di seguire il suo percorso artistico - spiega Piemontesi - Oltre al celebre 1° Concerto di Tchaikovsky si potranno ascoltare in seconda parte i Quadri di un'esposizione di Modest Mussorgsky nell'orchestrazione di Maurice Ravel: uno dei brani più interessanti della fine dell’Ottocento; tra momenti di pura descrizione, di riflessione e parti che ricordano la morte e che trascendono il linguaggio dell'epoca troviamo la semplice e lirica Promenade: una specie di ritornello che ci accompagna e ci guida verso i diversi quadri della mostra».

Info: settimane-musicali.ch ; 

Ultimi biglietti: 091 759 76 65

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
orchestra
temirkanov
settimane
musicali
settimane musicali
san
piemontesi
concerto
san pietroburgo
pietroburgo
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-17 03:20:44 | 91.208.130.87