Oggi in Svizzera
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

BERNA

28/09/2017 - 17:14

Paragona il trasporto dei maiali a quello degli ebrei ad Auschwitz

È bufera sulle dichiarazioni del consigliere nazionale dei Verdi Jonas Fricker durante il dibattimento sull'iniziativa popolare "Per alimenti equi"

Keystone
0
0

BERNA - Il trasporto in massa di maiali come la deportazione degli ebrei ad Auschwitz. L'incauto paragone, che ha immediatamente suscitato clamore, è stato avanzato durante il dibattimento odierno al Consiglio nazionale sull'iniziativa popolare "Per alimenti equi" dal parlamentare argoviese Jonas Fricker (Verdi).

Il consigliere nazionale ha dichiarato che il parallelismo gli è passato per la mente dopo aver visto un documentario sul trasporto di suini. Le persone nei campi di concentramento avevano solo una piccola chance di sopravvivere, mentre i maiali sono condannati a morte certa, ha detto Fricker.

L'esponente ecologista è comunque ritornato sui suoi passi poco dopo, scusandosi davanti ai colleghi. Ha definito la sua dichiarazione come inadeguata e frutto della sua ingenuità. La frase ha tuttavia alzato un polverone sui social network. Le critiche a Fricker sono giunte anche dal suo medesimo schieramento. Su Twitter, l'ex consigliere nazionale Josef Lang si è definito scioccato «dall'enorme scivolone» in cui è incappato il compagno di partito.

I Verdi hanno a loro volta condannato le parole di Fricker, sottolineando però la rapida marcia indietro di quest'ultimo con tanto di scuse al Consiglio nazionale e alla comunità ebraica in Svizzera. La sezione zurighese si è pure distanziata da qualsiasi banalizzazione dell'Olocausto.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

25 commenti da TIO
pontsort - 29 Settembre alle 12:47
Mi piacerebbe sapere come questa gente vorrebbe che si trasportassero gli animali, ma é ovvio che per loro attaccare il trasporto é solo un mezzo per attaccare il consumo di carne . Sono d'accordo che in alcune nazioni il trasporto viene fatto in modo brutale, ma in svizzera é più che regolamentato e non mi sembra si possa pretendere dei grandi cambiamenti. Al massimo si potrebbe tornare a ucciderli nei campi come un tempo, ma poi chi controlla come vengono uccisi?

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 12:39:49 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Svizzera del 19/10/2017 - 11 Notizie