Oggi in Svizzera
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

BERNA / CANTONE

27/09/2017 - 14:48

Nazionale, sì al nuovo centro asilanti di Balerna

Accettato lo stanziamento di 642,3 milioni di franchi per le costruzioni civili. Tra i progetti previsti anche l'ampliamento del Centro sportivo di Tenero

Tipress
0
0

BERNA - La Confederazione dovrebbe sborsare 642,3 milioni per le costruzioni civili. Il Consiglio nazionale ha accettato oggi - con 127 voti contro 63 - di stanziare questa somma, nonostante l'opposizione dell'UDC. Tra i progetti principali figurano il nuovo centro per richiedenti l'asilo di Balerna/Novazzano e l'ampliamento del Centro sportivo di Tenero.

Ai nuovi centri federali per richiedenti - previsti oltre che in Ticino, anche a Basilea, Embrach (ZH), Kappelen (BE) e Zurigo - saranno destinati complessivamente 238,3 milioni di franchi. A quello ticinese andranno 62,8 milioni.

Il centro sottocenerino avrà una capienza di 350 letti e darà lavoro a 105 persone. Il terreno, che appartiene attualmente alle FFS, è situato su due parcelle situate nei comuni di Balerna e Novazzano. Il calendario prevede una pianificazione fino al 2018 e l'inizio dei lavori di costruzione l'anno successivo. L'apertura dovrebbe avvenire nel 2021.

I crediti destinati all'asilo hanno subito le critiche dell'UDC, ma sono poi stati approvati tutti con una proporzione di 2 a 1, non ottenendo alcun sostegno da parte di altri schieramenti.

Thomas Aeschi (UDC/ZG) ha chiesto invano che il progetto venisse diviso in due e che i crediti riguardanti l'asilo fossero rinviati al Consiglio federale incaricandolo di abbassare i costi di tutti i nuovi centri federali per richiedenti di almeno il 20%.

«Il governo avrebbe dovuto applicare le norme di costruzione minime previste dalla legge. Occorre rinunciare a ogni inutile lusso», ha sottolineato Aeschi.

Il suo collega Heinz Brand (UDC/GR) avrebbe voluto spingersi ancora più lontano, tagliando un terzo dell'importo (80 milioni) per portarlo a 158,9 milioni al massimo. La maggioranza della Camera del popolo ha tuttavia considerato che i progetti presentati dal governo fossero efficienti e sostenibili.

Anche il ministro delle finanze Ueli Maurer ha spiegato come tali investimenti si situino nella media degli ultimi anni e non si costruisca troppo, aggiungendo che non «si tratta di un grande lusso».

Il plenum ha pure bocciato un'altra proposta di Pirmin Schwander (UDC/SZ), che intendeva cancellare alcune - a suo dire - imprecisioni nel messaggio per riportalo a un importo globale di 216,6 milioni.

Diversi oratori quali Heinz Siegenthaler (PBD/BE) e Philipp Hadorn (PS/SO) hanno accusato l'UDC di prendersela unicamente con l'asilo nelle loro richieste di risparmio. «Taluni si sentono in campagna elettorale permanente», ha rilevato Hadorn.

208 milioni per altre opere - Il credito approvato oggi comprende anche ulteriori 208 milioni destinati ad altre opere. Di questi, 45,1 milioni sono attribuiti al Centro sportivo di Tenero, dove è prevista la costruzione di un nuovo edificio che ospiterà una palestra, nonché un ristorante da 400 posti, spazi amministrativi e una nuova entrata principale.

Il messaggio 2017 sugli immobili civili prevede pure un credito di 196 milioni destinato all'Ufficio centrale di compensazione (UCC) - l'organo centrale di esecuzione della Confederazione nel settore delle assicurazioni sociali del I. pilastro - di Ginevra. Questa somma verrà utilizzata per pagare il contratto di locazione della sede dell'UCC per il prossimo ventennio. Verranno peraltro concentrati i suoi uffici in un'unica sede.

Il dossier passa ora agli Stati.

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 18:22:14 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Svizzera del 19/10/2017 - 21 Notizie