Oggi in Svizzera
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

BERNA / CANTONE

27/09/2017 - 07:40

Nazionale, si discute il nuovo centro asilanti di Balerna

In agenda per il Consiglio degli Stati le norme sostitutive alla "legge sul cioccolato" e l'iniziativa vallesana sul lupo

Tipress
0
0

BERNA - La seduta odierna del Parlamento inizierà alle 08.00 a Camere riunite con il rinnovo integrale dei giudici del Tribunale federale dei brevetti per il periodo 2018 - 2023.

Seguirà l'elezione di un membro dell'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione. Si tratta della ticinese Tamara Erez, attuale condirettrice di uno studio legale a Lugano. L'Assemblea federale procederà poi all'elezione del presidente e del vicepresidente del Tribunale penale federale per il periodo 2018-2019.

Il Consiglio nazionale (che siederà fino alle 13.00, e poi anche dalle 15.00 alle 19.00) si occuperà in seguito del credito d'impegno di 12,75 milioni di franchi per la partecipazione della Svizzera all'Esposizione universale 2020 di Dubai.

Previsto pure un dibattito su una mozione del democentrista Christian Imark (SO), modificata dagli Stati, che chiede al governo di analizzare la possibilità di aggiornare le normative affinché i fondi pubblici svizzeri non possano essere utilizzati per sovvenzionare ONG implicate in azioni razziste, antisemite, di incitamento all'odio o di boicottaggio.

La Camera del popolo discuterà in seguito del credito di 642,3 milioni di franchi per le costruzioni civili. Tra i progetti principali figurano il nuovo centro per richiedenti asilo di Balerna/Novazzano e l'estensione del Centro sportivo di Tenero.

Ai nuovi centri federali per richiedenti - previsti oltre al Ticino anche a Basilea, Embrach (ZH), Kappelen (BE) e Zurigo - saranno destinati complessivamente 238,3 milioni di franchi. A quello ticinese andranno 62,8 milioni.

Altro tema in agenda: l'estensione a ulteriori 41 Stati e territori della lista di Paesi con i quali la Svizzera intende scambiare automaticamente i dati bancari. La raccolta delle informazioni è prevista per il 2018 e il primo scambio per il 2019.

L'elenco comprende, fra gli altri, Stati membri dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) - Cile, Israele e Nuova Zelanda - e del G20 - Argentina, Brasile, Cina, India, Indonesia, Messico, Russia, Arabia Saudita e Sudafrica. Sono poi incluse diverse altre realtà come ad esempio Liechtenstein, Emirati Arabi Uniti e Uruguay.

Il Nazionale affronterà infine le proposte della conferenza di conciliazione concernente la nuova legge sui giochi in denaro. Il pomo della discordia riguarda la fissazione del salario dei gestori dei casinò.

Al Consiglio degli Stati (che siederà fino alle 13.00) si discuterà invece delle norme che prenderanno il posto della cosiddetta "legge sul cioccolato".

Attualmente la Legge federale sull'importazione e l'esportazione dei prodotti agricoli trasformati, introdotta nel 1974, consente alla Confederazione di sostenere l'export di prodotti come biscotti o cioccolato. L'Organizzazione mondiale del commercio (WTO) non è più disposta a tollerarla. Il Consiglio federale propone quindi una revisione totale della norma.

I "senatori" si occuperanno infine dell'iniziativa cantonale del Vallese che chiede di denunciare la Convenzione di Berna, trattato internazionale che si prefigge di salvaguardare la vita selvatica, lupo compreso. La commissione preparatoria propone di respingerla. A suo avviso, per lottare contro questo predatore bastano le proposte formulate in merito dal Consiglio federale in agosto.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

0 commenti da TIO
Non è ancora stato inserito nessun commento.

Loggati a Tiolounge per poter essere il primo a commentare questo articolo.
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 23:59:00 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Svizzera del 19/10/2017 - 28 Notizie