Oggi in Sport
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

MOTOMONDIALE

04/06/2012 - 18:59

Sorpassare a tutti i costi: spettacolo o sicurezza?

La direzione gara vuole limitare i pericoli e puntare il dito sui comportamenti meno leciti

Articolo di Dario Bellini
Keystone




MONTMELÓ - La Moto2 ha saputo emozionare anche durante il GP di Spagna a Barcellona. Finale al cardiopalma con il quartetto di testa, capitanato per gran parte della gara dall’italiano Iannone, poi vincitore, e composto dallo svizzero Lüthi, e dai due piloti di casa Marquez e  Espargarò. I quattro moschettieri hanno regalato spettacolo durante tutta la gara, con continui sorpassi e staccate al limite, spazzolando spesso la pista in derapata.

Iannone, protagonista indiscusso della gara, ha ceduto la scena ai due spagnoli, protagonisti di un contatto dove Espargarò ha avuto la peggio. Marquez è finito ancora una volta al centro della polemica per il suo stile di guida aggressivo e, per conto di alcuni, antisportivo. Impossibile non ricordare il sorpasso su Lüthi in Qatar sul finale di gara, dove aveva costretto lo svizzero ad andare largo, facendolo retrocedere il quinta posizione. Questa volta Marquez, dopo aver perso per alcuni istanti aderenza e aver ripreso la moto, ha letteralmente tagliato la strada al connazionale Espargarò, dandogli una sportellata che lo ha disarcionato dalla moto, cadendogli pure addosso. Un finale di gara avvincente nuovamente rovinato.

Questa volta però la commissione gara non é stata a guardare. Dopo una lunga e attenta analisi é giunta alla conclusione che l’errore che ha causato il contatto é da attribuire a Marquez. Lo spagnolo riceve così una sanzione di ben un minuto, che lo fa retrocedere al 23esimo posto. Decisione però poi revocata a seguito del ricorso da parte del team, così che Marquez è rimasto terzo.

L’accaduto deve poter servir da lezione a tutti i piloti. La direzione gara ha voluto dare un segnale forte a tutti, ricordando che, é si uno sport dove tutti i sorpassi sono ammessi, ma che comunque ci sono dei limiti, anche se minimi, e che i commisari hanno sempre l’occhio vigile per farli rispettare. Un bel "trade-off" tra sicurezza e spettacolo insomma.
 

&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 30.09.2014 23:56:24
Tutte le notizie in Sport del 30/09/2014 - 41 Notizie